Catanzaro News Dalla Redazione In primo piano

Ternana – Catanzaro 5-1

Tony Marchese
Scritto da Tony Marchese

Disastrosa prestazione delle Aquile al cospetto della capolista

Sin dai primi minuti si era capito che l’undici inziale scelto oggi da Mister Calabro non aveva approcciato al meglio la gara. Troppi calciatori svagati, ritmo di gioco lento e compassato, errori tecnici in quantita’ e nelle zone critiche del campo. Davanti a questo scenario Branduani, che e’ da menzionare sicuramente quale migliore in campo tra tutti i calciatori delle due squadre, si e’ erto a baluardo salvando in molte occasioni il risultato. Paradossalmente la Ternana passa in vantaggio con un’azione non proprio cristallina, infatti Partipilo al 17′ calcia in rete la palla da evidente posizione di fuorigioco non rilevata dalla terna arbitrale.

Ancora occasioni per la Ternana che potrebbe raddoppiare, finche’ alla mezzora Mister Calabro mette mano alla formazione facendo entrare Di Massimo e Verna per Contessa e Altobelli. La mossa e’ azzeccata e rimette in corsa le Aquile che al 36′ con Carlini realizzano un calcio di rigore concesso per atterramento in area di Di Massimo. Nel finale di tempo ancora difesa ospite svagata che concede occasioni alla Ternana e GialloRossi vicini al raddopio con Evacuo che di testa manda a fil di palo.

La ripresa inizia con i padroni di casa che pressano ed i GialloRossi che praticamente rimangono nello spogliatoio. I ragazzi di Mister Calabro si rendono protagonisti di una prestazione indecente condendo palle gol a ripetizione. Inspiegabile l’atteggiamento di alcuni calciatori che sono sembrati mentalmente altrove. La Ternana sicuramente tecnicamente piu’ forte ha trovato terreno fertile e gioco facile andando a segno al 52′ con César Falletti, al 59′ con Palumbo, 65′ Raičević mentre al 90′ Ferrante realizza dal dischetto la manita.

Ingiustificata ed inspiegabile la prestazione dei GialloRossi, che reduci da una serie di risultati positivi in campionato, mercoledi avevano affrontato in Coppa Italia il Genoa ben figurando. Oggi la squadra del Presidente Noto non e’ praticamente mai scesa in campo, vanificando il buon lavoro fatto dalla fine del mercato.

Con questa sconfitta il Catanzaro scivola in nona posizione in classifica, mentre la Ternana si conferma Capolista con 18 punti.

TM

 

A proposito dell’autore

Tony Marchese

Tony Marchese

5 Commenti

  • LA COLPA E TUTTA DEL DIRUGENTE SORTIVO E DEL DIRETTORE GENERALE CHE NON HANNO SAPUTO COSTRUIRE LA SQUADRA MA ANCHE DEL SIGNOR CALABRO CHE NON HA DATO NESSUN SCHEMA DI GIOCO QUINDI SE HA UN PO DI DIGNITA DEVE DIMETTERSI.

  • COME CAZZO SI FA A CONVALIDARE UN GOL CON 2 DI LORO IN FUORIGIOCO DI METRI ! ? E I NOSTRI DIRIGENTI SI FANNO SENTIRE ? NON POSSIAMO TUTTE LE PARTITE ESSERE PRESI IN GIRO DA QUESTI PAGLIACCI .ANCHE A GENOVA IL PRIMO GOL ERA IN FUORIGIOCO E IN PIU’ SUL FINIRE CI E’ STATO NEGATO L’ENNESIMO RIGORE !

  • Molti giocatori pensavano al dolcetto scerzetto per la festa dei fantasmi per come si sono dimostrati e non solo oggi. Confusione tattica mentale del mister con giocatori svuotati icapaci di reagire. Una difesa che urge di due giocatori importanti. Garufo da restituire alla reggina, contessa il non giocatore, corapi con la bometta a passeggiare sul lungomare, martinelli il pezzo da novanta della squadra l’atto sembra tirato fuori dal reparto di geriatria dell’ospedale con evidenti limiti fisici accentuati da un centrocampo di inutili protagonisti. E’ notte fonda più che come come l’ora legale, si pensava di aver finamnente cambiato registro ma invece la telenovelas continua, sembra che la sicietà sia stata meledetta da qualcuno perchè altrimenti non ci possono essere altre spiegazioni.

  • LO AVEVO SCRITTO DOPO LA PARTITA CONTRO LA CASERTANA E LO RISCRIVO OGGI SIAMO SCARZI, SE CI SALVIAMO E UN MIRACOLO, HANNO PRESO EVACUO MA PALLONI NON NE ARRIVANO IN AREA AVVERSARIA,GARUFO MEGLIO MANDARLO INDIETRO ALLA REGGINA MIO FIGLIO CHE NON GIOCA AL CALCIO GIOCA MEGLIO, MEGLIO LASCIARE PERDERE E ATTENZIONE CHE MERCOLEDI PERDERANNO E FARANNO GRANDE IL PALERMO OCCHIO
    SALUTONI

Lascia un commento