Dalla Redazione

Trapani-Catanzaro: le probabili formazioni

Scritto da Andrea Ruga

Soliti dubbi da sciogliere per Auteri in avanti con Ciccone, Fischnaller, Giannone e D’Ursi in lotta per due maglie. Italiano recupera Garufo e Tolomello che rientrano tra i convocati. In attacco scalpita Nzola

Stadio “Provinciale” di Erice – ore 14.30

TRAPANI (4-3-3): 1 Dini; 18 Scrugli, 13 Mulè, 4 Pagliarulo, 10 Costa Ferreira; 8 Aloi, 5 Taugordeau, 19 Corapi; 23 Tulli, 9 Evacuo, 20 Dambros. A disposizione: 22 Kuchich, 27 Ferrara, 6 Scognamillo, 21 Garufo, 2 Da Silva, 25 Toscano, 16 D’Angelo, 14 Tolomello, 31 Valenti, 11 Nzola. Allenatore: Italiano.

Indisponibili: Lomolino, Canino, Ferretti, Ramos, Girasole, Golfo. Squalificati: nessuno. Diffidati: nessuno.

CATANZARO (3-4-3): 1 Furlan; 5 Celiento, 14 Riggio, 15 Signorini; 11 Statella, 4 Maita, 8 Iuliano, 13 Favalli;  17 Kanoute, 2 Ciccone, 21 Fischnaller. A disposizione: 12 Elezaj, 22 Mittica, 20 Lame, 6 Nicoletti, 18 Nikolopoulos, 16 Eklu, 10 Giannone, 27 Repossi, 7 D’Ursi. Allenatore: Auteri.

Indisponibili: Pambianchi, Posocco, De Risio, Figliomeni, Infantino. Squalificati: nessuno. Diffidati: Celiento, Iuliano, Riggio.

ARBITRO: Sozza di Seregno.
ASSISTENTI: Avalos di Legnano e Catamo di Saronno.

A proposito dell’autore

Andrea Ruga

7 Commenti

  • Ormai delle squadre avversarie mi preoccupo relativamente, nel senso che sono tutte da rispettare, ma, visto che il nostro gioco è superiore a tutti, non di certo ci tremano le gambe. Sono terrorizzato invece dagli arbitri che nei confronti del Catanzaro hanno avuto in tutte le partite precedenti questa atteggiamenti SCANDALOSI, annullando gol, non concedendo rigori chiarissimi, distribuendoci cartellini gialli a iosa anche per un MINIMO contatto e permettendo invece agli avversari di picchiare per 90′. Senza andare molto lontano, basta ricordare la partita col Matera le botte che ci hanno dato, facendo fuori il povero Kanoute. Per cui speriamo che oggi l’arbitro sia una persona NORMALE e FORZA GIALLOROSSI.

  • Quello stesso Matera, carissimo Corner53, che dopo l’acuto con noi ha praticamente regalato la partita alla Juve Stabia e credo che, da qui alla fine del campionato, difficilmente metterà in campo la rabbia e l’agonismo che, complice il pantano in cui si è giocato, ha mostrato con il Catanzaro. Per il resto, se Catania è stata la svolta, Trapani e Potenza saranno rappresenteranno la conferma. I risultati di queste due gare penso possano condizionare molto anche il mercato di Gennaio. Sarà una bella partita. Forza aquile!

  • Il Catanzaro è una gran bella squadra: dovessero arrivare punti pesanti da Trapani (e Potenza) l’orizzonte si allargherebbe di molto. Inoltre non credo in una “congiura” contro i giallorossi: gli arbitri di lega pro sono scarsi e spesso non sono all’altezza della situazione; ma, nel corso del campionato, (auspicabilmente) decisioni pro e contro tenderanno ad equilibrarsi. Infine, quanto all’imminente mercato, sento parlare della necessità di acquistare una punta: ben venga, se si tratta di un calciatore “duttile” in grado di inserirsi nel gioco di don Tano. Secondo me, se vogliamo il massimo possibile in questo momento, sarebbe il caso di volgere lo sguardo verso un regista d’attacco da affiancare a Maita che quindi retrocederebbe di qualche metro, oppure un centrocampista di fascia sinistra (lo Statella dell’altra fascia): con la doverosa precisazione che nell’attuale organico sono tutti bravi e tutti danno il massimo.
    Buone feste a tutti: anche agli arbitri, sperando che in prosieguo i loro fischi per fiaschi possano andare anche a nostro beneficio.

    • Auguri, barone giallorosso. Permettimi di precisare: dei problemi di Infantino si sapeva tutto già dal campionato precedente. Tanto è vero che era stato acquistato Murano; per non parlare di altre trattative non andate a buon fine per l’eccessiva onerosità dei calciatori (secondo me mal consigliati dai procuratori). Ho motivo di credere che la (benemerita) proprietà non abbia investito tutto in un solo anno; a campionato inoltrato si è capito che l’obbiettivo (ben Noto) potrebbe essere centrato prima.

Lascia un commento