Intervistiamo

Dionigi: «Ci danno già per battuti. Noi la giocheremo al meglio» [VIDEO]

Redazione
Scritto da Redazione
Il tecnico giallorosso parla alla vigilia della sfida in terra siciliana contro il Catania
 
dionigi-conferenza-stampa

Il Catanzaro è atteso dalla difficile trasferta di Catania. Campo storicamente ostico per i giallorossi. Il tecnico Dionigi ha parlato ai microfoni della stampa.

Ads336x280

Il mister ha parlato in questi termini del match: «La parola d’ordine è continuità. Noi speriamo chiaramente nel risultato. L’obiettivo è effettuare una prestazione con la giusta mentalità. Abbiamo già visto a sprazzi ciò che voglio, ad esempio con il Trapani. Dobbiamo continuare a correre ed aggredire. Ci danno già per battuti contro una compagine con calciatori di Serie B ma andremo a giocarcela con la nostra identità».

Contro il Catania recuperati Icardi e Maita, mentre squalificato Onescu. «Convocarli dopo un infortunio è un conto, ma vanno allenati per metterli nella giusta condizione. Certo potranno essere schierati qualche minuto. Noi dobbiamo ovviare all’assenza di Onescu. Ho fatto capire quanto pretendo a livello di intensità dai mediani. Quando tutti ragionano in un certo modo può giungere la grande prestazione».

Catania vuol dire anche grande stadio e grande pubblico. «Dobbiamo riuscire a reggere specialmente i primi minuti quando ci aggrediranno. Mi piacerebbe vedere lo stesso approccio di Trapani, magari con la giusta spensieratezza che ci potrà aiutare. Loro sono molto tecnici e noi dobbiamo andare puntando sulle nostre qualità. È una di quelle partite che tutti vorrebbero disputare. Noi ci adatteremo al tipo di campo».

Ads336x280

Tre partite in una settimana sicuramente non è il meglio per una compagine. Dionigi trae comunque le sue considerazioni anche positive: «Ho fatto capire che avrei avuto bisogno di tutti per cercare di distribuire le forze. Sono particolarmente soddisfatto dei giovani che stanno crescendo. Faccio i complimenti ad Imperiale per la prestazione con il Monopoli ed ai vari Marin, Kanis e Puntoriere ad esempio. Vanno fatte molte letture ed i calciatori esperti devono dare una mano non pensando solo alla loro prestazione».

 

Ferdinando Capicotto

 

A proposito dell’autore

Redazione

Redazione

Dal 2002 il portale più letto e amato dai tifosi giallorossi del Catanzaro

1 Commento

  • In serie C la mentalità è tutto, se il mister riuscirà nel suo intento possiamo stare tranquilli. Speriamo di uscire bene dalle prossime partite il derby in particolare è troppo importante per il morale. Leggendo i nomi dei convocati sto più tranquillo anche se ancora alcuni non sono in forma

Lascia un commento