Intervistiamo...

“El Turu” Corado, un argentino per il Catanzaro

Redazione
Scritto da Redazione
Una carriera trascorsa nelle serie minori argentine, poi l’approdo in Italia con le maglie di Casertana e Matera. Conosciamo meglio il nuovo attaccante giallorosso
 
corado-scheda

Gaston Ezequiel Corado nativo di Buenos Aires, attaccante classe ’89, è il nuovo acquisto del Catanzaro.

Ads336x280

Inizia la sua carriera nelle serie minori argentine. Nell’estate del 2012 a tesserarlo è il Lamadrid, squadra di quarta serie del campionato argentino, dove colleziona 7 presenze e 1 gol.

Nel mercato invernale viene acquistato dal Temperley che poi lo gira in prestito al Berazategui, sempre in quarta serie argentina, fino a luglio 2013 collezionando 9 presenze e 2 gol.

Dopo queste esperienze in quarta serie torna alla società che ne detiene il cartellino e nella stagione 2013/2014 con la maglia del Temperley in Serie C colleziona 34 presenze e 5 gol.

Nell’estate 2014 viene acquistato dal Club Almagro, sempre in Serie C, e fino a gennaio colleziona 11 presenze. A gennaio 2015 cambia aria, a tesserarlo è il Talleres con il quale arriva la consacrazione per l’attaccante di Buenos Aires.

Per i tifosi diventa un idolo e lo soprannominano “Pie de angel”, piede d’angelo, dopo aver realizzato 24 gol in 31 presenze fino a gennaio 2016 vincendo il titolo di capocannoniere e trascinando il Talleres verso la Serie B.

A gennaio 2016 passa in prestito all’Union San Felice in Serie B cilena dove colleziona 10 presenze e 2 gol. Nella stagione 2016/17 arriva la prima esperienza in Italia e a puntare sull’attaccante argentino è la Casertana.

In Campania colleziona 31 presenze e 8 gol in campionato nella stagione regolare, 3 presenze e 1 gol nei playoff.

Con i falchetti ha sfidato nella scorsa stagione il Catanzaro in entrambe le occasioni, all’andata nello 0-0 dello stadio Pinto e nel 2-0 a favore dei giallorossi del Ceravolo.

Ads336x280

C’è da sottolineare che Corado ha sostituito egregiamente durante la stagione il connazionale Alfageme fermato da un infortunio. Nella scorsa estate lascia Caserta e approda al Matera dove resterà fino a gennaio collezionando 13 presenze e 1 gol.

Corado è la classica prima punta argentina forte fisicamente, bravo a muoversi nella fase offensiva, ottimo nello stacco di testa e anche nel lavoro sporco. Di sicuro non si tratta di un goleador, ma con le sue caratteristiche rappresenta una valida alternativa ad Infantino.

Nelle prime uscite con la maglia del Catanzaro non ha avuto la possibilità di mettersi in luce, ma le prime dichiarazioni hanno fatto trasparire una grande voglia di rilanciarsi dopo una prima parte di  stagione con qualche problema.

Da sottolineare una piccola curiosità, Corado si può dire abbia anche un qualcosa di calabrese nel proprio dna visto che la nonna è originaria di Marina di Fuscaldo.

Andrea Teti

A proposito dell’autore

Redazione

Redazione

Lascia un commento