Le schede tecniche

Pambianchi, fisico e temperamento al servizio delle Aquile

Francesco Pambianchi
Andrea Teti
Scritto da Andrea Teti

Fisico imponente e grande personalità. Il difensore ex Rende è il primo acquisto del nuovo Catanzaro.

Francesco Pambianchi, classe 1989, è il primo acquisto del Catanzaro per la stagione 2018/2019. Nel corso dell’ultimo campionato si è imposto all’attenzione di media e addetti ai lavori per costanza di rendimento e personalità, risultando fra i migliori difensori del Girone C.

Fisico imponente (183 cm di altezza per 76 kg di peso, ndr) e grande temperamento sono le doti peculiari del centrale di difesa ex Rende. Può giocare indifferentemente in una linea a 3 o 4, molto bravo nella marcatura sull’uomo e nel palleggio. Gioca prevalentemente a uno, massimo due tocchi, caratteristica particolarmente ricercata da mister Auteri che fa della velocità nello sviluppo della manovra il credo principale del suo 3-4-3.

Nativo di Urbino, inizia la carriera con le giovanili del Parma. Con la Primavera del club emiliano colleziona 18 presenze e 1 gol nella stagione 2008/09. In quella stessa stagione esordisce anche in Serie B nella quarantunesima giornata del campionato cadetto nella partita casalinga vinta per 4-0 dal Parma sul Vicenza sostituendo all’81’ minuto il più esperto Massimo Paci.

La stagione successiva lascia l’Emilia e si trasferisce in Lombardia con la maglia del Pergocrema. Con il club lombardo affronta due campionati di Prima Divisione collezionando, dal 2009 al 2011, 13 presenze.

Dopo il biennio con il Pergocrema si trasferisce a Ferrara nella stagione 2011/12. Con la maglia della Spal in Prima Divisione colleziona 22 presenze. Per la stagione 2012/13 viene tesserato dal Gubbio e con gli egubini colleziona appena 4 presenze in Prima Divisione. In quell’annata Pambianchi sfida due volte il Catanzaro, nell’ultima giornata del girone d’andata al Ceravolo con i giallorossi trionfanti per 5-2 e la seconda nell’1-1 andato in scena a Gubbio, ultima di campionato.

Nella stagione 2013/14 scende in Seconda Divisione indossando la maglia del Foggia per un totale di 13 presenze. La stagione successiva lo vede ancora calcare i campi pugliesi stavolta a Taranto in serie D. Con il club ionico affronta due campionati di Serie D e uno di Lega Pro dal 2014 al 2017 collezionando 82 presenze e 1 gol.

Nel campionato di Lega Pro 2016/17 affronta il Catanzaro nella gara del girone d’andata valida per l’ottava giornata vinta dai giallorossi al Ceravolo per 3-1.

Dopo tre anni in Puglia, arriva il trasferimento in Calabria con la maglia della matricola Rende. La stagione appena trascorsa è stata senza dubbio positiva, non solo in termini di presenze (31 in totale), quanto sotto il profilo delle prestazioni che gli sono valse la fascia da capitano. Con i biancorossi ha battuto il Catanzaro tre volte su tre: 2-1 a Rende nel girone d’andata e poi nel doppio successo al Ceravolo, in campionato per 1-0 e in Coppa Italia per 2-1.

Per i prossimi due anni sarà chiamato a difendere i colori giallorossi. Decisamente una buona notizia visto il trend della passata stagione.

A proposito dell’autore

Andrea Teti

Andrea Teti

5 Commenti

Lascia un commento