Catanzaro News La Striscia

Al via le danze del calciomercato

Iniziata ufficialmente la sessione estiva del mercato. In dirittura d’arrivo la punta Mangni

Partito ufficialmente il calciomercato estivo 2019. Le trattative ed i movimenti in entrata ed in uscita per allestire le rose che disputeranno la prima parte della prossima stagione terranno banco per tutta l’estate sino al 2 settembre.

Il Catanzaro dopo il terzo posto del passato campionato e conseguente eliminazione ai playoff di Serie C per mano della Feralpisalò ha l’obiettivo di fornire un organico adeguato a mister Auteri in grado di provare il salto di categoria.

PORTIERI

Numerosi i nomi che circolano per chi sarà il numero uno del Catanzaro per un reparto che si dovrà rifare il look. Furlan si è legato al Catania per due stagioni, mentre i contratti di Elezaj e Mittica sono scaduti ieri. Con Guarna alla Reggina i profili più gettonati ad ora sarebbero quelli di Andrea Dini (rimane in pole), che ha conquistato la promozione in B con il Trapani (ma di proprietà del Parma) e tanto male ha fatto ai giallorossi nella passata stagione quando ipnotizzò Kanoute dal dischetto evitando così ai suoi di subire lo 0-2; e Saracco del Cosenza, anche se l’agente dell’estremo difensore ha smentito – contattato dalla redazione di uscatanzaro.net – un interessamento delle aquile.

Un sondaggio anche per Ermanno Fumagalli, esperto portiere classe ’82, che gradirebbe la destinazione Catanzaro. L’anno scorso ha difeso  la porta del Piacenza.

DIFESA

Come Dini, Stefano Scognamillo ha disputato la passata stagione al Trapani in prestito dal Parma. Su di lui ci sarebbe l’interesse delle aquile, così come di varie compagini, che vogliono assicurarsi le prestazione di un difensore di sicura affidabilità. Nelle ultime ore si fanno insistenti voci di un tentativo di portare in giallorosso il difensore Tiritiello, di proprietà del Cosenza, che ha giocato la seconda parte della passata stagione con la Virtus Francavilla.

Dall’Atalanta interessa il difensore Riccardo Gatti che ha giocato in prestito al Monopoli. Classe ’97, diciannove presenze per lui con i biancoverdi, di cui undici da titolare.

Intanto sono ufficialmente scaduti i contratti di Lame e Nikolopoulos.

ATTACCO

Nomi caldissimi per quanto riguarda il reparto offensivo dell’US. Su tutti, nelle ultime ore, sembrerebbe in fase avanzata la trattativa con l’attaccante del Monopoli Doudou Mangni che ha realizzato undici reti nella passata stagione, e Daniele Ferretti (cinque reti con il Trapani in ventitré presenze).

In particolare per quanto riguarda Mangni, l’Atalanta ha esercitato il diritto di ricompra e dovrebbe cederlo temporaneamente alle aquile.

Verrebbero così ripresi, i rapporti con i lombardi, considerando anche il buon rapporto tra i rispettivi presidenti Noto e Percassi. Già sull’asse Bergamo-Catanzaro giunse nel gennaio 2018 il centrocampista Badje.

Resterebbero vive le piste che condurrebbero ad Umberto Eusepi (di proprietà del Pisa) che ha segnato nove reti con il Novara nello scorso campionato di Serie C. Sicuramente Alessandro Marotta, bomber del Catania, interessa a tanti club. La sua avventura in rosso azzurro dovrebbe ormai ritenersi conclusa ed alla finestra ci sarebbe anche il club del presidente Noto.

Un’ipotesi non troppo remota sarebbe anche quella di un ritorno in giallorosso di Sarao, autentico trascinatore alla salvezza dell’ultimo Catanzaro di Giuseppe Cosentino.

Scaduto ufficialmente il contratto di Ciccone, così come quello di Casoli. In particolare su quest’ultimo bisognerà capire le intenzioni della società giallorossa ed in particolare di mister Auteri che lo aveva voluto fortemente nella sessione invernale dello scorso mercato.

IN USCITA

Per quel che riguarda il mercato in uscita, l’interesse verso una serie di nomi importanti per l’attacco sarebbe dovuto anche per le sirene che provengono dalla Serie B per Eugenio D’Ursi, autentica rivelazione della passata stagione, vicecapocannoniere del Girone C con quattordici reti (di cui solo una su rigore).

IL CAMPIONATO INIZIA IL 25 AGOSTO

Il campionato partirà il 25 agosto e terminerà il 26 aprile 2020. Soste previste per domenica 29 dicembre e domenica 5 gennaio 2020. Saranno ben quattro i turni infrasettimanali. Il 22 dicembre si scenderà regolarmente in campo.

La stagione 2019/2020 può dirsi ufficialmente iniziata.

 

A proposito dell’autore

Ferdinando Capicotto

Ferdinando Capicotto

52 Commenti

  • Molti nomi…Speriamo di concretizzare il prima possibile ed allestire una squadra equilibrata forte in ogni reparto….
    Per poter gioire a fine anno senza passare dai maledetti playoff!!!
    FORZA AQUILE RITORNA A PRIMEGGIARE IN TUTTA LA CALABRIA!!!!

  • Non cediamo D’URSI, rinnoviamogli fin d’ora il contratto per altri 2 anni, valorizziamolo al massimo, con Auteri questo è possibile….

  • Solo Se ci fanno una offerta indecentissima, ma proprio indecente che rifiutare sarebbe da folli, tale da comprare calciatori per diventare una corazzata ammazza campionato, altrimenti no.

  • Dinamicità, forza fisica, fiuto del gol. Sono solo alcune delle caratteristiche di Doudou Mangni, l’ormai certo (manca solo l’annuncio ufficiale) calciatore delle aquile che andrà a rinforzare un reparto avanzato formato da gente del calibro di D’Ursi, Fischnaller e Kanoute (solo questi primi quattro calciatori quest’anno hanno messo a segno oltre 40 reti) e che presto potrebbe ulteriormente essere rinforzato da uno tra Eusepi, Marotta e Sarao.

  • Ottimo acquisto in attacco, però risolviamo subito i problemi in difesa. Via Figliomeni, ci vuole un centrale tosto ed esperto a cui volentieri associerei un giovane come Gatti. Spero ardentemente che rimangano Celiento-Riggio e Pambianchi, quest’ultimo secondo me sottovalutato, ma è un gran bel difensore con un sinistro niente male, con cui riesce a fare bei lanci in profondità, gli darei fiducia.

  • Asse caldo Bergamo-Catanzaro in questi primissimi giorni di mercato. La squadra del presidente Noto, dopo essersi assicurata (l’ufficialità è attesa a breve) la punta 26enne Doudou Mangni in arrivo a titolo definitivo dalla società orobica, che lo ha prelevato a sua volta dal Monopoli dove quest’anno ha siglato 11 reti, la quale però ha tenuto il diritto di “recompra” sul giocatore nato in Italia da genitori senegalesi, sembrerebbe vicina all’acquisizione, a titolo temporaneo, del giovane attaccante classe 1997 Aimone Calì. Il centravanti 22enne, con un passato giovanile tra Roma e Lazio, ha firmato ieri per l’Atalanta. Il giocatore, che ha fatto parte della Primavera della Roma prima di essere messo in uscita all’epoca dall’entourage di Bruno Conti, nel 2015 passa sull’altra sponda del Tevere, dove le cose vanno meglio. Nella Lazio, infatti, riesce a trovare più spazio e al termine dell’annata fa il grande salto nel calcio professionistico e finisce alla Carrarese in Lega Pro. Calì in Toscana però non si ambienta e viene svincolato. Non va meglio la stagione successiva con la Racing Roma. Nella stagione 2017/18 riparte quindi dal campionato di Eccellenza con l’Audace Genazzano dove sigla 30 gol. Nella stagione appena trascorsa si ripete con un’altra squadra che milita in Eccellenza, il Montespaccato Savoia, dove realizza altre 31 reti, tanto da farsi notare già nel mercato invernale dal responsabile dell’area tecnica della Dea, Giovanni Sartori, che decide di ingaggiare a fine stagione il ‘Duca del gol’. “Sono caduto e mi sono rialzato più volte. Dire sì all’Atalanta è un sogno” ha dichiarato il giocatore al Corriere dello Sport. Contratto di due anni e prestito in vista per la punta: “Il Catanzaro è la soluzione più concreta”.

  • Speriamo che Casoli ingrani perché se gioca come l’anno scorso giochiamo in 10.
    Comunque se dovessimo acquistare almeno la metà dei nomi che girano, senza vendere i migliori, saremo una squadra fortissima e ce la possiamo giocare anche con il Bari che vuole spendere oltre 10 milioni

  • Da un sito sportivo; il Catanzaro vuole Strambelli ma da Reggio non sentono.
    La Reggina difficilmente si privera’del calciatore soprattutto per una concorrente dopo la compagnia acquisti sontuosa che sta effettuando per centrare l’obiettivo della seie B.

  • Si allunga la lista delle pretendenti a Gianmarco De Feo, punta in prestito dall’Ascoli alla Lucchese, squadra con la quale ha conquistato la salvezza in Serie C. Vi avevamo già dato conto degli interessamenti di Cittadella e Cesena, nonché di Vis Pesaro e Cavese, ma ora il classe 1994 – secondo quanto raccolto da TuttoC.com – è finito anche nel mirino di Catanzaro, Como e Modena. Una vera e propria asta sull’attaccante, che nell’ultima stagione ha collezionato 25 presenze e 6 reti in rossonero.

  • caro amico aquila ti rammento che in precedenza tante volte squadroni come il lecce approntando appunto gente di un certo calibro ci mise diversi anni a salire in b, vedi tra l’altro la juve s. che con un manipolo di non grandissimi nomi è salita….per cui secondo me ci vogliono fortuna, conoscenza e giocatori adatti al modulo che fa l’allenatore di quella squadra ma questo è un mio personalissimo pensiero….

  • Cari amici Giallorossi, come avevo predetto dopo la partita pareggiata in casa con la Feralpi, il “grande” arbitro Amabile è stato promosso nella CAN “B” .
    Spero che gli spacchino il c…… almeno lì.

  • Cari tifosi giallorossi si decide tutto dall’alto, Il nostro presidente quando doveva togliere gli occhi di fuori contro la lega e federazione, vedi inizio di campionato, non lo ha fatto, per tante promesse fattigli. Alla fine quando q il dado era stato tratto si è ribellato, prestando il fianco a quei mascalzoni che non aspettavano altro. Presidente si faccia rispettare prima e non dopo, che società come la nostra sono come le mosche bianche

  • Da tutto mercato C ufficiale. Arrivano in prestito dalla primavera dell’Atalanta il bomber Cali ‘ 31 reti in Eccellenza e il difensore Gatti che ha fatto 2 anni fa un intero campionato con la vecchia Reggina in panchina.
    Ancora si tratta su Maghni. C’è grande concorrenza.
    Intanto il Bari dopo aver offerto un milione di euro ad Antenucci e a breve la firma ,ufficializza Corapi dal Trapani.
    La Reggina dopo Guarna dal Monza , Sounas dal monopoli, Bianchi dal Vicenza e reduce da 2 campionati di lega pro vinti con Novara e Cremonese, sta per ufficializzare Saraniti dopo aver sbaragliato la concorrenza di Padova Vicenza e ai noi Catanzaro.
    Presidente cortesemente batta i primi veri colpi.

  • Il Catanzaro chiude due acquisti. Secondo quanto riporta TMW, il club calabrese in queste ore ha trovato l’accordo, con l’Atalanta, per l’arrivo del difensore Riccardo Gatti e per l’attaccante Aimone Calì. Sempre con i bergamaschi, è vicina l’intesa per Doudou Mangni, reduce da un’annata al Monopoli.

  • Un fulmine a ciel sereno per il Monopoli quanto occorso col giocatore Doudou Mangni. Tutti davano per certa la riconferma nelle file del Gabbiano dell’attaccante italo-senegalese, mentre l’Atalanta – proprietaria del cartellino – ha esercitato a sorpresa il diritto di recompra. “Il club orobico è sempre stato corretto con noi, ma questa volta poteva muoversi in maniera più consona. A questo punto non è un mistero che ci sia dietro il Catanzaro – ha spiegato ai microfoni de La Gazzetta dello Sport il direttore sportivo biancoverde Massimo Cerri. – Arrigoni, Pacilli e Saraniti? Attualmente sembrano inarrivabili, più avanti qualcuno potrebbe diventare realtà. Comunque tranquilli, saremo competitivi”.

  • Da Sportitalia: Antenucci ha accettato l’offerta del Bari.
    Evacuo e Lisi terzino sinistro titolare del Pisa e neopromossa in B alla Corte della Reggina.
    Sfida a distanza tra Bari e Reggina.
    Noi attendiamo ufficializzazioni.

  • Speriamo che il Catanzaro ravvivi con colpi IMPORTANTI la sua campagna acquisti. E’ vero che abbiamo la “garanzia” che il nostro gioco sarà anche quest’anno superiore alle altre squadre, ma attualmente Reggina e Bari stanno facendo grossi investimenti con Sounass e Guarna per esempio e il top Antonucci che di gol, che la sua squadra giochi più o meno bene, di gol ne fa sempre. Tra l’altro ancora ci mancano i portieri, un paio di difensori e centrocampisti di riserva.

  • Fidiamoci del nostro DS che ha dimostrato di essere tra i migliori, lo scorso anno non abbiamo comprato giocatori con un grande nome, tranne forse Fish, kanoute e pochi altri, eppure ce la siamo giocata, la casertana sembrava una corazzata e sappiamo la fine che ha fatto, certo per andare in B qualche Top lo devi prendere, ma comunque alcuni li abbiamo già in rosa.
    FORZA AQUILE!!!

  • Ciao Aquila del Nord.
    Vorrei essere fiducioso quanto te.
    Purtroppo ad oggi , e vicini al raduno ancora non abbiamo sparato nessun botto. I migliori si stanno accasando.
    In bocca al lupo per tutti noi.

  • Vi ricordo che anche lo scorso anno è andata così e tutti noi eravamo ad invidiare i favolosi colpi della casertana, del Catania e perfino del Potenza…. Alla fine ha vinto la Juve e il Trapani con noi che avremmo potuto centrare la promozione

  • aspettiamo …ora è tutto fumo….aspettiamo la fine della fiera e poi vediamo il tutto dopo…del resto manco antenucci è andato al bari ora….quindi ora tutte chiacchere….i fatti a dopo….

  • Quanto rumore per riuscire ad avere ,come riportato da tutto Catanzaro, 3 giovani promesse dell’Atalanta solo in prestito.
    Che futuro avremo senza giocatori di proprietà. Questa è la programmazione societaria?
    Ma..

  • Confermando la piena fiducia alla Società, Presidente innanzi tutto, in effetti resto un pò perplesso sulla politica, chiamiamola così, adottata nella campagna acquisti. Faccio un esempio: alcune altre squadre, parlo di quelle al nostro livello, quando parlano di un vero interessamento ad un calciatore, nel giro di “pochissimo” concludono l’affare. Noi parliamo per settimane e settimane di calciatori ormai acquisiti, ma niente conclusione. Non riesco a spiegarmi questa differenza di comportamento, dovuto sicuramente ad aspetti tecnici-economici o altro, che ignoro completamente.
    Per cui non posso che condividere, questa volta, il pensiero di FRANCESCO, che sottolinea trattarsi di tre ragazzi dell’Atalanta in PRESTITO, tra l’altro e non di Icardi o Higuain.
    Quanto cazzo ci vuole per concludere questi acquisti del secolo??
    Reggina e Catania, se ne avessero avuto la volontà, avrebbero impiegato 2 ore!!!!

  • Ripeto anche lo scorso anno è andata così e non mi sembra che casertana e Catania che avevano acquistato il meglio e subito siano andate molto bene

  • Io ormai o capito una cosa e ne sono sicuro, Noto e si presidente ma no per sua volontà e questo dice tutto altrimenti comprerebbe qualcuno esperto e di nome.

    • Sbagli Aquila.
      Auguriamo che vengano ripagare le aspettative, ma Mangni è stato preso a Noleggio per 3 Anni.
      Non è di nostra proprietà .se è lo auguriamo per noi esploderà il risultato economico è tutto dell’Atalanta mentre il risultato sportivo è del Catanzaro.
      Ciao

  • Il calciomercato è iniziato da 5 giorni e noi già pretendiamo chissà che cosa. Bisogna valutare attentamente quello che ci serve e non fare acquisti a vanvera come sta facendo qualcuno. Noi abbiamo già una buona squadra, basterebbe non smantellarla (come si è fatto negli anni precedenti) e inserire 3/4 acquisti mirati. Questa presidenza non si discute. FORZA CATANZARO SEMPRE!

    • Devi leggere bene .
      Mangni ,cui noi speriamo faccia sfracelli è stato sottoscritto un triennale ma è sempre l’Atalanta ad avere il diritto di recompera a prezzo già fissato.
      Sai cosa vuol dire?
      Se un domani Mangni esploda e avrà una valutazione milionaria, questi milioni li prenderà l’Atalanta in quanto detentrice di un diritto di recompera.
      In poche parole se fallirà pagheremo noi l’ingaggio per 3 anni se esploderà guadagnerà solo l’Atalanta che lo riprenderà subito al prezzo stabilito di 100.000 eur
      Quindi è Un prestito garantito dal Catanzaro nel pagare l’ingaggio e nulla più.
      Speriamo solo che ci aiuti a lottare per la b

Lascia un commento