Brevi

Furlan al Catania: «Non ci sono stati i presupposti per continuare insieme»

Jacopo Furlan

Il portiere si lega agli etnei per due anni

Furlan è il nuovo portiere del Catania. Contratto biennale per l’ormai ex estremo difensore del Catanzaro, che va a sostituire Pisseri (anche lui con precedenti in giallorosso). Si apre, quindi, ufficialmente la ricerca a quello che sarà il nuovo numero 1 delle aquile.

Furlan arrivò per prendere il posto dell’infortunato Golubovic. Fu annunciato dal ds Logiudice mercoledì 7 novembre durante una conferenza stampa nella quale si cercava di spiegare una partenza non all’altezza delle aspettative. I giallorossi avevano pareggiato 1-1 contro il Bisceglie domenica 4 novembre e l’11 sarebbero state attese proprio dal Catania. L’US vinse 0-2 con le reti di Kanoute e la magia di Giannone.

Furlan lascia con 26 presenze in campionato più le due negli sciagurati playoff. 2340 minuti più i 180 degli spareggi con la Feralpisalò. 12 volte è rimasto imbattuto.

Il portiere ha voluto salutare il popolo giallorosso con un messaggio sul social Instagram. “Volevo ringraziare dal cuore tutti i tifosi che mi hanno sempre fatto percepire un affetto sincero fin dal mio arrivo a Catanzaro. In questo lavoro si fanno scelte, talvolta dolorose. Non ci sono stati i presupposti per continuare insieme ma nonostante ciò posso solo ringraziare il presidente Noto e tutta la società in ogni suo componente. Dal cuore dico grazie all’US Catanzaro 1929. Per quello che ho vissuto e per come sono stato trattato. Un grazie ed un saluto speciale anche per gli ormai miei ex compagni. Un abbraccio, Jacopo Furlan”.

A proposito dell’autore

Ferdinando Capicotto

Ferdinando Capicotto

25 Commenti

  • Concordo Francuccio. Mi piacerebbe sapere, REALMENTE no DIPLOMATICAMENTE, che tipo di PRESUPPOSTI (soldi?) sono venuti a mancare. La società in questa occasione però si è ………… DISTRATTA un pò, doveva in qualche modo vincolarlo per il semplice concetto che se credi in un calciatore per la sua bravura non puoi poi fartelo fregare a parametro zero.

  • Che il calcio moderno non abbia più valori come la riconoscenza o l’attaccamento alla maglia lo posso anche capire ma la presa per i fondelli ai tifosi non la posso sopportare. Furlan aveva già deciso di cambiare aria almeno ci risparmiasse le frasi di circostanza perché sono sicuro tra poco meno di 48 ore a Catania dirà cose meravigliose della società dei suoi tifosi e della città. Per me che andasse a fare in culo il campionato tanto lo vinciamo noi!

  • Si sottovaluta l’importanza di un portire…l’abbiamo visto quando è arrivato Furlan dando sicurezza a tutta la squadra …in questo caso Furlan ha guardato i suoi interessi chi è che nn lo farebbe , la società in questo caso a sbagliato xche nn doveva farselo fuggire …se si vuole avere una squadra competitiva almeno con i giocatori più forti …nn bisogna speculare …se no si rischia di nn alzare l’asticella e rinforzare le altre squadre.

  • Un vero peccato… difficilmente troveremo un sostituto del suo calibro. A Catanzaro non si vedeva un portiere così forte da tanto tempo.
    In ogni caso sono molto fiducioso per il proseguo del calciomercato. La società farà sicuramente un ottimo lavoro per portarci in B!
    Sempre e comunque forza aquile.💛❤

  • Delle qualità di Furlan nn si discute ,a me personalmente nn è piaciuto la presa x il culo della persona . Però pazienza ormai è andato ,nn credo nn prenderanno uno all’ altezza

  • Se Noto non caccia sordi i calciatori scappano e abbiamo avuto infiniti esempi, non puoi pretendere di prendere calciatori svincolati, buoni, senza fargli un contratto adeguato, si futtunu e nui ca simu u catanzaru Forza giallorossi

  • Menomale che le voci che di solito si rincorrono in materia di acquisti del Catanzaro poi si rivelano, nella maggior parte dei casi, infondate. Penso ai nomi dei portieri, mediocri, e per ultimo il centravanti Daniele Ferretti, 33 anni ex Trapani. L’ho visto giocare e secondo me al Catanzaro non serve nel modo più assoluto. Speriamo che dalla prossima settimana si faccia seriamente, perchè le altre si muovono e, per esempio, la Reggina (almeno sulla carta) fa paura.

  • Peccato, come ho detto varie volte in questo caso la società ha sbagliato in quanto doveva rinnovargli il contratto ad aprile.
    È vero che nel calcio ormai conta solo il profesdionismo ma caro Furlan eri fermo e noi ti abbiamo valorizzato e poi nelle ultime partite sei stato da 6 risicato.
    FORZA AQUILE!!!!

  • Per favore a cacciati sa foto ca mi deza fastidio mo viu stu traditura!! Presidente e DS.quest’anno mi voglio abbonare dipende da voi…come me penso tanti altri,buon mercato!..

Lascia un commento