Catanzaro News La Striscia

Allenamento atipico per le aquile

Seduta sul campo ristretto dello Sport Village Magna Grecia. La partitella la vincono gli arancioni ai calci di rigore

Entra nel vivo la settimana che porterà le aquile a giocare una trasferta molto insidiosa in quel di Francavilla. Catanzaro che tornerà nel campo dove regalò di fatto il primo successo tra i professionisti ai pugliesi. Era il 4 settembre 2016 e decise la bestia nera De Angelis. Nelle successive due stagioni si giocò sul neutro di Brindisi dove i giallorossi di Auteri vinsero 0-1 grazie ad una rete di uno Statella che oggi sembra solo un lontano parente del forte esterno che era l’anno scorso.

ALLENAMENTO ALLO SPORT VILLAGE MAGNA GRECIA

Sessione atipica per i giallorossi che per la prima volta si sono allenati nella struttura dello Sport Village Magna Grecia in un campo ristretto, da calcio a otto. La squadra ha lavorato con il pallone ed ha effettuato una partitella nove contro dieci. Da un lato i verdi schieratisi con Bleve, Celiento, Riggio, Quaranta; Bayeye, Urso, Corapi; Giannone e Di Piazza.

Dall’altra parte gli arancioni erano composti da Mittica; Statella, Martinelli, Pinna, Contesa; De Risio, Iuliano, Urso, Bianchimano e Novello. Nonostante la superiorità numerica gli arancioni hanno vinto solamente ai calci di rigore. Martinelli e Giannone hanno subito dei colpi ma niente di grave. Assenti Nicoletti, Casoli, Kanoute (differenziato in palestra per lui), Tulli, Carlini e Di Livio (uscito malconcio dalla partita con la Casertana).

La preparazione proseguirà domani pomeriggio al “Federale” del quartiere Sala dove, venerdì mattina, gli uomini di mister Auteri effettueranno la rifinitura.

VIRTUS FRANCAVILLA INSIDIOSA

I pugliesi sono una compagine non facilmente definibile: otto vittorie, altrettante sconfitte e dieci pareggi. Differenza reti nulla con 32 gol fatti ed altrettanti subiti. I biancocelesti sono stati capaci di andare a vincere in casa di Reggina e Ternana; di battere in casa il Bari (ancora sotto la gestione Cornacchini), di rifilare sei reti alla Vibonese, ma anche di pareggiare internamente con il Rende.

Proprio in casa i pugliesi non perdono dal rocambolesco 3-4 contro il Potenza del 24 novembre. Le altre due compagini a vincere furono in precedenza Ternana (1-2) e Teramo (0-2). Da allora il Francavilla ha giocato solo quattro partite a domicilio battendo 1-0 la Cavese, pareggiando 0-0 con il Catania; ottenendo i 3 punti contro la Paganese per 2-0 e non andando oltre l’1-1 con l’Avellino. Gli irpini pareggiarono al 93’.

A proposito dell’autore

Ferdinando Capicotto

Ferdinando Capicotto

1 Commento

Lascia un commento