Catanzaro News La Striscia

Aquile al lavoro per preparare le ultime due gare del 2020

Contro la Juve Stabia non ci sarà Martinelli squalificato dopo l’inutile espulsione a Bisceglie

Senza un attimo di riposo il Catanzaro sta preparando la gara interna con la Juve Stabia prevista per sabato 19 dicembre alle 17:30. Le Aquile, smaltito il successo di Bisceglie per 3-1, si sono ritrovate ieri pomeriggio proprio al “Ceravolo” per una sessione pomeridiana di allenamenti. Questa mattina, come si può intuire dalle stories dell’account Instagram della società giallorossa, i calciatori dell’US sono stati impegnati anche in palestra in quel di Giovino.

LE ULTIME GARE DEL 2020: JUVE STABIA E CATANIA 

La partita di sabato sarà la penultima di un 2020 che si chiuderà quattro giorni dopo in trasferta contro il Catania. Due gare delicate per i giallorossi contro due compagini che hanno racimolato più di 20 punti. 21 quelli della Juve Stabia, 23 invece sono stati ottenuti dagli etnei al netto della penalizzazione senza la quale sarebbero appaiati al Catanzaro. Due incontri da giocare con la mentalità da squadra forte e consapevole dei propri mezzi.

Al “Ceravolo” sono state sconfitte squadre importanti come Teramo e Turris che stanno disputando un buon campionato. L’incontro con la Juve Stabia, quello imminente e, quindi, da focalizzare, può essere inserito nel contesto. Le vespe, dopo la retrocessione dalla B, hanno obiettivi di un piazzamento playoff importante. Sicuramente sarà una partita dal sapore amaro per il Catanzaro. Il ricordo non può che andare a due stagioni fa quando la Juve Stabia si impose 0-3 al “Ceravolo” con Zufferli che non concesse un rigore solare all’US dopo nemmeno un minuto di gioco ma, soprattutto a quello 0-0 del “Menti” con il famoso rigore di Giannone. Grande protagonista di quella partita fu Paolo Branduani che, però, sabato difenderà i pali dell’US.

Non ci sarà Martinelli squalificato dopo la folle ed inutile espulsione che ha rimediato al 91′ della gara del “Ventura”. Per il difensore è il secondo rosso stagionale dopo quello che gli è stato sventolato a Vibo Valentia. Episodi del genere, questo Catanzaro, non se li può permettere come ribadito anche dallo stesso Calabro nel post partita. Il processo di crescita per divenire una grande squadra passa anche e, soprattutto, da questi dettagli.

 

Autore

Ferdinando Capicotto

Ferdinando Capicotto

2 Commenti

  • Se da queste 2 partite si ottengono 6 punti si può sperare di arrivare tra le prime tre, con almeno 4 punti restiamo più o meno dove siamo, diversamente sarà l’ennesimo campionato onesto di una modesta società di Lega Pro, che considerato i tempi non è nemmeno poco. Sicuramente non deve mancare il nostro sostegno, per il momento solo virtuale ( comprata tuta ufficiale per Natale) in attesa di gioire come solo noi tifosi Catanzaresi sappiamo fare.
    Auguri a tutti e Forza Aquile sempre.

Scrivi un commento