La Striscia

Aquile senza paura al “Menti”

Catanzaro Juve Stabia

24 ore al big match del “Menti”. Obiettivo far crollare le certezze della Juve Stabia. In attacco convocati Fischnaller e Kanoute, no Bianchimano.

Anche se mancano dodici giornate, anche se mister Auteri ha evidenziato più volte che sarebbe una follia pensarlo, Juve Stabia-Catanzaro è più decisiva di quel che si possa pensare. Dichiarazioni di rito da parte del tecnico. Più della matematica è l’aspetto psicologico ad essere in gioco. Una vittoria delle vespe lancerebbe un ulteriore messaggio al campionato di strapotere dei campani che probabilmente taglierebbero fuori dalla corsa al primo posto i giallorossi e farebbero capire a Trapani e Catania che la promozione diretta passerebbe dalla Campania. Un pareggio lascerebbe sostanzialmente tutto invariato. Vespe che sarebbero lanciate verso la Serie B, ma con una ancora seria possibilità di essere raggiunte. Bisogna considerare che la Juve Stabia è attesa dalle trasferte di Catania e Caserta, mentre attende al “Menti” squadre come Trapani e Reggina.

Però, un successo del Catanzaro riaprirebbe totalmente il torneo. Al livello mentale i campani si scoprirebbero non imbattibili, non avendo mai perso e forse qualche certezza verrebbe meno. Sin qui è andato tutto troppo bene agli uomini di mister Caserta con 6 punti conquistati nel recupero ed 8 negli ultimi 10 minuti. Merito? Sicuramente, ma anche altro; quel fattore C che fa la differenza, specialmente se – prendendo a caso un esempio – Blaze del Rende rinvia quel pallone che si dirige verso di lui, invece di lasciarsi superare ed abbattere l’avversario in area di rigore al 94’.

IL RAMMARICO RESTA L’ANDATA

Guardando in casa Catanzaro, mister Auteri ha sottolineato come i giallorossi non debbano andare a subire le vespe. Il Catanzaro deve giocare da Catanzaro, come ha sempre fatto. Alle aquile piace produrre gioco, gli attaccanti si divertono. Occorre solo evitare quelle sbavature che si stanno ripetendo specie dalla Casertana in poi. Probabilmente il grande rammarico riguarda l’andata. Quel rigore non concesso al 1’ pesa tanto. Aver prodotto tanto senza concretizzare, specie nel primo tempo, è un altro fattore che crea rimpianti. Poi, nella ripresa, le aquile si sciolsero come neve al sole, con il direttore di gara che ci mise chiaramente del suo. Quello 0-3 – che rimane sin qui l’unica sconfitta interna della gestione Auteri sulla panchina giallorossa – è un perfetto disegno di cosa è la Juve Stabia e di quanto possa essere cinica sfruttando gli errori avversari e le circostanze.

CONVOCATI

Mister Auteri ha convocato:

PORTIERI: Furlan, Elezaj, Mittica

DIFENSORI: Celiento, Figliomeni, Riggio, Signorini, Pambianchi, Lame

CENTROCAMPISTI: Maita, Iuliano, Eklu, De Risio

ESTERNI: Statella, Favalli, Nicoletti, Posocco

ATTACCANTI: Kanoute, Fischnaller, D’Ursi, Giannone, Casoli, Ciccone

PROBABILE FORMAZIONE

Catanzaro RietiFurlan stabilmente fra i pali, in difesa torna dalla squalifica Riggio. L’ex Akragas si sistemerà sul centro sinistra con Celiento sul centro destra e Figliomeni in mezzo. A centrocampo con Statella e Favalli sugli esterni si dovrebbe ricomporre il duo Maita-Iuliano dopo il turno di riposo concesso al brasiliano contro la Paganese. In particolare il tecnico di Floridia ha evidenziato come i suoi due esterni abbiano una capacità di recupero impressionante al livello fisico. In avanti i tre posti resteranno un’incognita fino a domani sera. Bisogna valutare le condizioni di Kanoute e Fischnaller. L’unica certezza sarà l’assenza di Bianchimano.

IL PERCORSO PER I TIFOSI GIALLOROSSI

Su indicazione delle autorità competenti, si consiglia alla tifoseria giallorossa al seguito della squadra nella trasferta di Castellammare di Stabia di percorrere l’ autostrada A2, direzione Salerno, con uscita al casello autostradale di Castellammare di Stabia, con concentramento per tutti i mezzi organizzati e non,  entro  le ore 19.30 al casello medesimo. Si raccomanda di mantenere un comportamento corretto lungo il tragitto e nelle operazioni di afflusso e deflusso allo stadio “Menti”.

Saranno 310 i tifosi giallorossi che affolleranno il settore ospiti del “Menti”. Un folto numero in considerazione del fatto che si gioca di mercoledì sera.

A proposito dell’autore

Ferdinando Capicotto

Ferdinando Capicotto

8 Commenti

  • Passano gli anni ma Stranieronellanotte mostra sempre le solite lacune calcistiche. Nella sua formazione al Menti metterebbe D’Ursi in panchina. Ma come si fa a far entrare in home uno cosi? Ma fate un minimo di selezione all’entrata. L’ippodromo è da un altra parte

  • Amico mio, domani vinciamo e riapriamo il campionato. Questo Catanzaro è un rullo compressore. Questo Catanzaro non lo ferma nessuno.

  • Bisogna tornare nell’olimpo del calcio. Il Tempio lo abbiamo: il Ceravolo si conferma uno degli stadi migliori in Italia. Avanti cosi

  • BIANCHIMANO SCRIVONO SICURO ASSENTE,LE GRANDISSIME MERDE DI REGGIO CE LO HANNO ROVINATO ! BASTARDI INVIDIOSI LO VOLEVANO LORO COSI’HANNO PENSATO BENE DI FARLO FUORI,STIAMO PAGANDO UN GIOCATORE BUONO CHE NON PUO’ GIOCARE GRAZIE AI CALCI DEGLI ZINGARI DI REGGIO.PER LORO VORREI AUGURARE UNA COSA CHE NON SCRIVO ALTRIMENTI MI CENSURANO.CHE IMMENSO SCHIFO.ANCHE STASERA DOVREMMO FARE LO STESSO NOI CON LE VESPE DEL CAZZO:AZZOPPARE I LORO MIGLIORI…..

Lascia un commento