Intervistiamo

Auteri: «Ci sono mancati i piccoli dettagli»

La conferenza stampa di mister Auteri alla vigilia di Rieti-Catanzaro

Mister Auteri rientrerà in panchina allo “Scopigno” dopo la squalifica di un turno che lo ha costretto ad assistere lontano dalla panchina il match con il Catania. Il tecnico ha incontrato la stampa.

<<Abbiamo commesso alcuni errori gravi figli di circostanze con il Catania. Tutto ciò che abbiamo prodotto è valso a poco. Abbiamo regalato anche sul piano dell’atteggiamento. Al 43’ il Catania si è trovato casualmente a pareggiare.

Noi per fare la prestazione abbiamo bisogno di essere tutti al 100%, alzare i ritmi ed evitare gli errori gratuiti. Altre squadra hanno alcuni calciatori importanti, ma anche noi. Noi siamo un gruppo giovane. Non tutti sono abituati a giocare di fronte ad 8000 persone. Dobbiamo fare tesoro degli errori. La squadra sta in salute, abbiamo recuperato giocatori. La stessa Juve Stabia ha rallentato e resta il rammarico. Sono un po’ deluso perché ciò che è perso non si può recuperare. Sono mancati i piccoli dettagli.

Ai playoff sarà passato un anno di esperienze. Dal punto di vista fisico stiamo molto bene. Kanoute ha tenuto bene. Fischnaller è rientrato. Chi è venuto da percorsi diversi come Bianchimano e Casoli stanno crescendo.

Il Rieti rispetto al girone d’andato hanno un atteggiamento più compatto. Resta una squadra di valore in un campionato poco regolare. Non penso ci saranno nemmeno i playout. Nessuno ne parla del Matera. Dove sta la differenza con il Pro Piacenza? Speriamo ci sia un campo in buone condizioni. Noi dobbiamo aggredire ed essere compatti. Dobbiamo avere pazienza e giocare per i 3 punti. Non possiamo permetterci il lusso di perdere terreno. Mi aspetto una partita di spessore fatta con intelligenza. Non dobbiamo dare coraggio agli avversari.

Indipendentemente da chi gioca, tutti devono essere funzionali. Ci deve essere la giusta competizione senza invidie e questa è stata la nostra forza.

Giannone e Figliomeni stanno già lavorando alzando i ritmi. Per la prossima partita in casa potrebbero essere impiegati>>.

A proposito dell’autore

Ferdinando Capicotto

Ferdinando Capicotto

5 Commenti

Lascia un commento