Catanzaro News Dalla Redazione

Catanzaro – Albinoleffe 0-1 – Playoff

Tony Marchese
Scritto da Tony Marchese

Gelli su punizione beffa Di Gennaro. Gli ospiti si qualificano per la semifinale

Non pervenuto. E’ questa l’amara constatazione che dobbiamo fare sul Catanzaro dopo 180 minuti disputati contro un tutto sommato tecnicamente modesto Albinoleffe. I ragazzi di Mister Calabro hanno disputato un ottimo campionato, probabilmente andando oltre le aspettative di Società e tifosi, arrivando ai Playoff con motivazioni e preparazione fisico atletica insufficienti per superare l’ostacolo posto da una squadra giovane con tante motivazioni e buona preparazione atletica seppur dai modesti contenuti tecnici.

Si è visto subito già nel primo tempo che le Aquile giocavano con il freno a mano tirato, mentalmente la squadra ha accusato il peso dell’impegno importante, mentre atleticamente la maggior brillantezza degli avversari era evidente. I GialloRossi perdono nei minuti iniziali Garufo che per infortunio lascia il posto al giovane Pierno. L’Albinoleffe ha la miglior occasione da rete su punizione, con Gelli che manda la palla a stamparsi sull’incrocio dei pali con Di Gennaro battuto.

Nel secondo tempo Mister Calabroo lascia Contessa negli spogliatoi dando spazio al più brillante Porcino. Il Catanzaro gestisce il gioco ma senza affondare con convinzione, mentre l’Albinoleffe quando puo’ affonda i colpi pur rischiando qualcosa in contropiede. Esemplare la condotta di gara di Di Massimo che si assume l’onere di dettare le giocate dietro le punte, ripiegando spesso in difesa ed a centrocampo. Il Gol degli ospiti giunge inevitabile al 39′ st. quando Gelli batte una punizione sul lato sinistro dell’area GialloRossa. La parabola a giro scavalca Di Gennaro e s’insacca sul alto opposto. E’ il vantaggio ospite, meritato, cercato, voluto dalla squadra più in palla. Rimaniamo convinti che il Catanzaro visto in campionato non avrebbe avuto problemi a superare l’Albinoleffe, ma i GialloRossi scesi oggi e domenica in campo, pur essendosi impegnati al massimo delle loro possibilità, non sono più quella squadra. Non accade più nulla fino alla fine, l’Albinoleffe potrebbe approfittare degli sbialnciamenti dei padroni di casa e rendere ancora più rotondo il risultato, ma al 94′ l’arbitro decreta la fine della contesa e la decima uscita  dai Playoff per il Catanzaro.

TM

Autore

Tony Marchese

Tony Marchese

7 Commenti

  • In fondo c’era da aspettarselo visto l’andata fisicamente a terra, il clima post partita dei tifosi non era rassicurante…. Un po’ di calcio ormai ne mastichiamo… Comunque abbiamo fatto una bellissimo campionato grazie ancora di tutto dai calciatori a Calabro al nostro presedentissimo

    • Bravo concordo.
      Però troppe coincidenze negative hanno influito. Infortuni proprio ora, Calabro dopo tante partite indovinate oggi sbaglia tutto facendo scendere in campo una formazione priva di tre uomini: Contessa, Garufo e Di Massimo COMPLETAMENTE fuori forma. Poi dopo tantissime partite perfette proprio oggi Di Gennaro fa la papera. Loro non hanno fatto granché, ma complessivamente hanno giocato meglio dimostrando di avere dei fondamentali (stop, controllo palla, cross e tiro) meglio dei nostri. Insomma diciamo la verità il Catanzaro è stato IRRICONOSCIBILE in confronto alle ultime partite.

  • Grazie un cazzo di niente devono solo vergognarsi e buttarsi tutti dal ponte!!! C era andata piu che bene coi sorteggi e questa banda di caproni sembravamo i morti in campo!!! Vergogna solo vergogna

  • Penso sia stato un miracolo sportivo tutto quello fatto fino ad oggi. Si è andato oltre le aspettative, forse non potevamo pretendere di più…. Fa male uscire con due risultati su tre a favore….. La maggior parte dei nostri era sulle gambe, nonostante si fossero riposati per 28 giorni… Calabro va ringraziato per l’impegno e l’attaccamento alla maglia… mi ricorda tanto Capello… Undci titolari fissi a prescindere… E sempre le stesse sostituzioni… Il resto a marcire in panchina e tribuna…. Ma Capello è Capello…
    Secondo me il più grande problema è da dove ripartire… Ci sono abbastanza calciatori avanti con gli anni, più da pensione INPS che da proseguimento come calciatori… Se non si ragiona e si progetta una squadra da vincere il campionato, cioè primo posto e basta, non se ne esce più

    Rispondi
    Scrivi un commento
    Loggato come palanchito. Uscire?

    Commento
    Penso sia stato un miracolo sportivo tutto quello fatto fino ad oggi. Si è andato oltre le aspettative, forse non potevamo pretendere di più…. Fa male uscire con due risultati su tre a favore….. La maggior parte dei nostri era sulle gambe, nonostante si fossero riposati per 28 giorni… Calabro va ringraziato per l’impegno e l’attaccamento alla maglia… mi ricorda tanto Capello… Undci titolari fissi a prescindere… E sempre le stesse sostituzioni… Il resto a marcire in panchina e tribuna…. Ma Capello è Capello…
    Secondo me il più grande problema è da dove ripartire… Ci sono abbastanza calciatori avanti con gli anni, più da pensione INPS che da proseguimento come calciatori… Se non si ragiona e si progetta una squadra da vincere il campionato, cioè primo posto e basta, non se ne esce più

  • Decimo capitolo chiuso amaramente, la meravigliosa cavalcata si è ancora una volta infranta su una squadra dignitosa, ma nulla di più.
    Io non me la sento di puntare l’indice su nessuno, che questa squadra avesse dei palesi limiti lo sapevamo e anche molto bene, se dobbiamo dirla tutta l’ultima gara di campionato con il Monopoli aveva lasciato dei dubbi, dubbi che purtroppo oggi si sono tramutati in amarissimi fantasmi…peccato, un’altra ottima occasione sciupata.

  • Vittoria Albinoleffe sostanzialmente meritata per quel che si é visto in campo.
    Oggi abbiamo fatto davvero poco. Squadra impaurita e con alcuni uomini ( in primis Contessa ) lontani da un’accettabile condizione fisica.
    Spiace vedersi eliminare da un avversario tecnicamente modesto, che ha fatto leva solo sulla migliore condizione fisica.
    E l’amarezza aumenta se si pensa che, come altre volte in passato, l’eliminazione é avvenuta in casa, nei minuti finali e per colpa del proprio portiere …

  • Mi sono rotto la mixxxxx, con questi Playoff, ormai è devenuta un’ossessione, bisogna costruire una squadra per puntare direttamente alla promozione, già dalla trasferta di Bergamo ,si era vista una squadra spenta…e noi tifosi gia c’è lo sentivamo che con questa squadra di più nn si poteva chiedere , meglio così xchè più avanti sarebbe stata una sconfitta più cocente, un’applauso va dato ugualmente per il secondo posto, squadra che nn ha mai dato spettacolo, ma si è sempre fatta rispettare, ma comunque anche senza un attaccante di peso (sono anni che lo cerchiamo!!!) In campionato i gol sono venuti sopratutto dal centrocampo…oggi l’Albinoleffe ne aveva uno Marconi con 18 reti nel torneo …la differenza è lì??? Penso proprio di si, se già il gioco è così deficitario e nn hai un attacco che fa fatica a metterla dentro …la cosa si complica di molto.
    Saluti a tutti .

Scrivi un commento