Catanzaro News Dalla Redazione In primo piano

Catanzaro – Catania 1-1

Tony Marchese
Scritto da Tony Marchese

Botta e risposta nel primo tempo, nel secondo si gioca poco

Partita da vincere per meglio affrontare i prossimi duri impegni di calendario con maggiore fiducia. Invece parte fortissimo il Catania che ha studiato il modo di giocare del Catanzaro e aggredendo alto mette in costante difficolta’ la difesa GialloRossa. Ne fa le spese Scogliamillo che si becca subito un cartellino giallo e sulla conseguente punizione da fuori area Russini (11′) pesca il jolly mandando la palla sopra la barriera dove Branduani non puo’ arrivare. Per il Catanzaro e’ buio pesto, finche’ l’arbitro non decreta un calcio di rigore per un netto tocco di mano di un difensore, i catanesi protestano perche il tocco sarebbe avvenuto fuori dall’area di rigore, ma Carlini (20′)si presenta al dischetto e realizza il pari. A questo punto il Catanzaro prende coraggio ed inizia a fare la partita, chiudendo il Catania nella propria meta’ campo, legittimando il pareggio e forse meritnado qualcosa in piu’.

Nel secondo tempo la solita girandola di sostituzioni non porta grosse variazioni all’andamento della gara, che pero’ nel primo tempo aveva avuto un ritmo decisamente piu’ alto. Adesso il gioco e’ spezzettato dai continui falli, le tante ammonizioni, gli infortuni, e le sostituzioni. Nel Catanzaro entrano Cianci, Vandeputte, Tentardini, Welbeck e Curiale, nel Catania Rosaia, Biondi, Russotto, Izco, Sipos, il tempo netto di gioco e’ veramente poco nonostante i 6 minuti di recupero. Il Catanzaro ai punti avrebbe meritato qualcosa in piu’, ma nonostante la mole di gioco e le potenziali occasioni prodotte, i ragazzi di Mister Calabro hanno tirato pochissimo verso la porta avversaria e non hanno mai seriamente impegnato il portiere avversario.

Con questo pareggio, il quarto consecutivo, il Catanzaro sale a sette punti in classifica al pari di Turris, Avellino e Juve Stabia. Per il Catania un punticino, il quarto in questo campionato, che vale la diciassettesima posizione in classifica.

TM

 

=====================================

Catanzaro – Catania 1-1

CATANZARO (3-5-2): Branduani; Fazio, Martinelli, Scognamillo, Barzotti, Risolo (53′ Vandeputte), Verna (64′ Welbeck), Bombagi (63′ Cianci), Porcino (80′ Tentardini), Carlini, Vazquez (80′ Curiale) A disp.: Nocchi, Romagnoli, De Santis, Gatti, Monterisi, Cinelli, Ortisi – All. Calabro

CATANIA (4-3-3): Sala, Calapai, Ercolani, Monteagudo, Zanchi, Provenzano, Maldonado (81′ Izco), Greco (56′ Rosaia); Piccolo (65′ Biondi), Moro (81′ Sipos), Russini (73′ Russotto) A disp.: Stancampiano, Albertini, Claiton, Pinto, Pino, Ropolo, Cataldi – All. Baldini

ARBITRO: Di Graci di Como (Miniutti-Caso)

MARCATORI: 10′ Russini, 21′ rig. Carlini

NOTE: Ammoniti: Scognamillo, Martinelli, Carlini, Cianci, Fazio, Tentardini, Curiale (CZ), Provenzano, Russini, Ercolani, Biondi (CT)

Autore

Tony Marchese

Tony Marchese

1 Commento

  • Sette ammoniti, ma ci rendiamo conto o meglio, si dovrebbero rendere conto foresti e calabro pelliccioni non lo nomino perchè sarà la vittima sacrificale a pagare come cerri per gli errori degli altri, in che stato confusionale si trova la squadra. Bombagi inguardabile cianci tanti soldi spesi per una nullità, scognamiglio ha fatto e continuerà a fare danni ogni volta che gioca, pessimo giocatore. Bearzotti un fuoriclasse definito da pelliccioni che non sa dove si trova la porta deglii spogliatoi. Un’infinità di mezze punte e di incontristi. Sul goal branduani molto incerto. Questo allenatore non da serenità alla squadra e carlini che gli urla contro è lo specchio del malumore che regna sia tecnicamente che mentalmente negli spogliatoi. Questo incapace dopo tre mesi fa ancora esperimenti. Tornando a carlini, non mi sarei aspettato da lui un fallo così brutto sul giocatore del catania. Spero che non faccia la fine di corapi nello scorso torneo quando ha avuto il coraggio di criticare l’operato di questa sottospecie di allenatore, cioè essere messo in tribuna dal duopolio foresti-calabro. Siamo alla frutta, pensiamo ad una salvezza tranquilla considerando tutti i pareggi che faremo. Spiace per la società che ha speso tanti soldi comprando i calciatori richiesta espressamente dalla sottospecie. fino a quando ci sarà foresti calbro prenderà la pensione a Catanzaro. Società un sussulto, lo sappiamo che i soldi li spendete voi ma farvi prendere per il c… da questi due ci vuole tanto ma tanto coraggio.

Scrivi un commento