Le schede tecniche

Daniele Celiento, il terzino partenopeo

Andrea Teti
Scritto da Andrea Teti

Arriva a Catanzaro per confermare quanto di buono ha fatto nelle ultime stagioni.

Nativo di Napoli, classe’94 inizia la sua carriera nelle giovanili del club partenopeo. Con la Primavera del Napoli dal 2011 al 2013 colleziona 46 presenze e 1 gol.

Nella stagione 2013/14 passa in prestito al Viareggio in Lega Pro e con la maglia bianconera fa registrare 22 presenze. Il classe’94 in quella stagione sfidò con il club toscano il Catanzaro nella prima giornata di campionato al Ceravolo che terminò sul risultato di 1-1. Quella partita viene anche ricordata per il black out che colpì lo stadio lasciando completamente al buio tutto il Ceravolo con la Massimo Capraro che diede vero e proprio spettacolo per circa mezz’ora fino al ripristino completo del sistema d’illuminazione.

Per la stagione 2014/15 viene mandato nuovamente in prestito, ancora in Toscana, dove con la Pistoiese in Lega Pro totalizza 16 presenze.

Rientrato al Napoli, nella stagione 2015/16 è ancora spedito in prestito in Lega Pro in una squadra toscana, con il Siena colleziona 28 presenze e 2 gol.

Dopo questo girovagare in Toscana per il terzino destro classe’94 arriva il momento di cambiare aria. Arriva nell’estate 2016 nella Viterbese dove resterà fino alla fine della scorsa stagione diventando anche ufficialmente di proprietà del club gialloblu al termine del primo anno. Con la Viterbese dal 2016 fino alla fine della scorsa stagione colleziona 65 presenze e 8 gol.

Il classe’94 aveva firmato per il Pescara per questa nuova stagione ma dopo pochissimo tempo ha voluto dire addio al club biancazzurro. Approda ora in giallorosso a titolo definitivo firmando un biennale.

Daniele Celiento è un terzino destro abile sia in fase di copertura e anche quando c’è d’affondare, adattabile anche a centrale difensivo, non demorde dal fiondarsi verso la porta avversaria con inserimenti e cavalcate, ha dimostrato anche di saper inquadrare la porta quando gli si presenta l’occasione. Arriva a Catanzaro dopo anni in cui ha dato atto a grandi prestazioni e continuità nel rendimento ed è pronto a proseguire facendo magari ancora meglio vestendo la casacca giallorossa.

Autore

Andrea Teti

Andrea Teti

11 Commenti

Scrivi un commento