Catanzaro News Interviste video

Erra a NetClub: «A Catanzaro ho respirato storia» [VIDEO]

alessandro erra
Cosimo Simonetta
Scritto da Cosimo Simonetta

Il tecnico della Paganese ospite telefonico del programma in onda su DB Radio per parlare dell’esperienza in Campania e dei ricordi a tinte giallorosse

Piacevole chiacchierata questo pomeriggio, su DB Radio, con uno dei pochi ad aver lasciato un ricordo positivo in uno dei momenti più bassi della storia recente dell’US Catanzaro, all’epilogo dell’Era Cosentino: Alessandro Erra, ospite di NetClub dopo il pareggio dei giallorossi contro la sua Paganese.

«A Catanzaro ho respirato storia, calcio, in un ambiente maturo e innamorato della propria squadra. Porterò con me un ricordo strepitoso per sempre». Questo il passaggio più significativo dell’intervento telefonico dell’ex trainer giallorosso che, ai microfoni di Matteo Pirritano e Francesco Panza, ha ripercorso quel passato che lo ha visto protagonista fino ad arrivare al presente, con un Catanzaro scivolato ben al di sotto della vetta: «Furono momenti durissimi perché, quando venni richiamato a metà febbraio del 2017, la barca stava affondando, la squadra penultima. Ma ricordo il popolo giallorosso ricompattato nei playout, come in un allenamento a porte aperte prima della partita in cui ci furono mille persone ad incitarci».

E domani, US di scena proprio al “Luigi Razza” per il recupero del derby con la Vibonese: «Sarà una partita dura contro una squadra che propone ottimo gioco. Un banco di prova importante ma il Catanzaro ha le armi per giocarsela bene. Una vittoria potrebbe dare la spinta giusta», osserva il tecnico campano, ironizzando tra l’altro sul suo esonero giunto in pieno ritiro: «Fu l’unico della mia carriera! Non dimenticherò quella notte di San Lorenzo in Sila. Un record!».

Tornando all’1-1 maturato al “Torre” sabato scorso: «Abbiamo fatto una discreta prestazione, arginando un avversario tecnicamente superiore, ma siamo risuciti a rendere sterile il suo possesso concendendo solo qualche conclusione da lontano e tenendo botta ad una squadra che per mentalità e organico avrebbe potuto metterci in grandissima difficoltà”,  sostiene Erra, rivolgendo quindi il suo sguardo verso l’attuale classifica e le personali aspettative da questo torneo: «Della Reggina non sorprende che sia prima, ma fa clamore un distacco tale da poter gestire qualche eventuale passo falso. Tra le squadre al vertice mancano Catanzaro e Catania, anzi, l’US pensavo fosse nelle condizioni di Bari, Ternana e Reggina per giocarsela fino alla fine e mi rifiuto di credere che abbia qualcosa in meno delle attuali pretendenti. Le premesse erano quelle di un Catanzaro protagonista, poi non so cosa si sia rotto e non entro nel merito» .

(L’intervento di mister Erra nel corso di NetClub del 10 dicembre)

A proposito dell’autore

Cosimo Simonetta

Cosimo Simonetta

Lascia un commento