Catanzaro News La Striscia

Al ‘Razza’ scontro diretto in chiave playoff

Dubbi di formazione per Grassadonia in tutti i reparti. Celiento potrebbe tornare nel 2020. Fischnaller e Bianchimano premono per un posto da titolare

Fra 24 ore circa il Catanzaro scenderà in campo al “Razza” di Vibo Valentia – nell’ultima trasferta del girone d’andata – per un derby che ha il sapore di scontro diretto in chiave playoff. Squadre separate da un solo punto ed un’eventuale vittoria dei rossoblu significherebbe sorpasso in classifica con le aquile relegate ancor più all’estremità della zona playoff. Se Grassadonia ha già definito la trasferta di Pagani come uno spareggio, forse ancor di più lo è proprio la gara che l’US affronterà domani. Il match si doveva giocare il 24 novembre ma fu rinviato per allerta meteo.

Numerose le componenti che rendono questo scontro un vero banco di prova per il Catanzaro. La Vibonese, infatti, è il secondo miglior attacco del girone sia complessivamente che considerando gli incontri casalinghi. Al “Razza” i leoni non perdono da sette partite. Solo l’Avellino vinse 0-1, poi 17 punti frutto di cinque successi e due pareggi. Ternana e Teramo hanno strappato un punto, mentre una squadra come il Catania ha incassato cinque gol. Dalla sua l’US, in trasferta, ha vinto solo a Monopoli l’8 settembre nell’unico incontro senza subire reti fuori casa.

Dovrebbero essere circa 750 i tifosi giallorossi al “Razza”.

PROBABILE FORMAZIONE

Di LivioProprio come a Pagani sarà un Catanzaro incerottato specialmente in difesa. Celiento potrebbe tornare solamente nel 2020 o al massimo per la trasferta di Teramo del 22 dicembre. Davanti a Di Gennaro l’unico sicuro del posto dovrebbe essere Martinelli. Riggio, Signorini e Figliomeni si giocano le altre due maglie con gli ultimi due che si sono resi protagonisti di due errori importanti nelle ultime trasferte.

Signorini si è fatto beffare da Russotto nell’incontro con la Cavese con l’ex giallorosso a segno di testa (non proprio la specialità della casa). Ancor più evidente lo svarione di Figliomeni che ha permesso a Mattia di portare avanti la Paganese per il momentaneo 1-0.

Statella (ancora lontano parente dell’esterno ammirato nella passata stagione) e Favalli agiranno sulle fasce mentre in mezzo Grassadonia potrebbe avere un dubbio. Tornerà capitan Maita ed affiancarlo ci sarà sicuramente un Tascone che risulta uno dei più in forma.

L’ultima maglia se la giocano De Risio e Di Livio. Il primo ha recuperato ormai dall’infortunio ed ha giocato 90 minuti al “Torre” e potrebbe rifiatare. Il figlio d’arte, nella posizione di mezzala, garantisce qualità ed inserimenti che stuzzicano il tecnico. La sorpresa potrebbe essere Urso anche se l’8 giallorosso è rimasto in panchina sia con la Ternana che con la Paganese.

In avanti Kanoute e Nicastro non vivono un gran periodo di forma. Il franco senegalese nel 3-5-2 non si trova a suo agio, mentre il 28 dopo i tre gol in altrettanti incontri è ritornato quello del pre Grassadonia. Fischnaller e Bianchimano premono per un posto da titolare. L’allenatore giallorosso dovrebbe scegliere tra loro quattro le due punte che proveranno a mettere in difficoltà una difesa che ha subito cinque gol in casa.

A proposito dell’autore

Ferdinando Capicotto

Ferdinando Capicotto

18 Commenti

  • Auteri H A GIÀ F A L L I T O x due anni di fila… e prima ancora aveva preso calci in culo anche a Matera dopo aver fatto spendere una fortuna a all’ex presidente prima di farla fallire finanziariamente col bancarotta e zero primati.. LOL
    ANDATE A GIOCARE ALLA PLAYSTATION

  • Cmq è una stagione davvero balorda. .. tralasciando duemila considerazioni fatte e rifatte , siamo anche davvero sfortunati … Se si fosse giocata l altra volta noi al completo loro senza due uomini cardine , si gioca oggi e loro al completo noi così . Spero di cuore che si faccia un risultato positivo , ma nn sono fiducioso . Grassadonia nn mi ispira fiducia sarà un mio limite …dal suo avvento ci siamo ridimensionati in modo notevole , la squadra nn crede più in se stessa , i tifosi beh in città nn c’è molta fiducia , un cambio allenatore di solito da una scossa importante , qui a CZ le cose sono peggiorate .

  • Faccio un bilancio personale dopo aver letto più o meno tutti i commenti recenti e non..

    1- regna solo ingratitudine ..
    2-i tifosi veri non abbandonano mai la nave che affonda così come un capitano , da noi si..
    3- ancora nin ci si rende conto che proveniamo da un Lunghissimo tempo di vuoto calcistico che tradotto si chiama anonimato e ancora siamo rimasti succubi degli ormai preistorici fasti della serie A come se ad Ascoli , Cesena, Avellino, , catania ,Bari, aggiungo oggi Reggio e Palermo vivano come qui di ricordi anche molto più nitidi e freschi dei. Nostri e questo è il nostro vero grandissimo limite che ci mette i paraocchi..
    -nessuno riconosce a Noto di averci salvato da un quasi certo fallimento .. anzi lo si contesta ..
    -ancora si parla di Auteri come se fosse un innovatore del calcio futuristico nonché un attuale vincente degli ultimi 6/7 anni mentre in realtà non ci si ricorda davvero più da quanto tempo nn salga su un podio e cmq eventualmente sempre dopo aver fatto spendere una fortuna al presidente di turno con batterie da quasi 40 giocatori secondo solo a Conte e Maiurino X spesa iniziale e sistematiche correzioni di gennaio ..
    – vedo tutti che pretendono Tutto come se dovesse essergli assolutamente dovuto come un diritto acquisito x merito storico/sportivi da questo presidente di turno senza nemmeno andare più allo stadio e pagare il biglietto Contribuendo così alla causa ..
    – registro un tale comportamenti poco intelligente nonché irrispettoso verso il nuovo nostro attuale allenatore che è’ evidentemente sotto esame anche agli allenamenti aspettandolo sistematicamente al varco e paragonandolo sempre ad autieri .. non c’è cosa più negativa e deleteria di un tale comportamento infantile fra l’altro nonché ripetitivo ad ogni santa partita.
    – non si registra nessun passo indietro in termini di coesione ambiente x salvare almeno dalla nostra parte una stagione che registra anche il nostro orribile contribuito Nel prendere questa brutta piega cin una grande mancanza quella di cercare di invertire la tendenza come farebbe una grande e seria tifoseria umile e attaccata ai soli colori ..
    Meditate gente meditate..
    Ogni uno ha ciò che merita alla fine ..

  • Sai quale è la sensazione che secondo me motli tifosi hanno ? Che con Auteri le cose potevano solo migliorare , con qst tizio le cose potrebbero pure precipitare . Detto ciò rispetto il parere di tutti , ma fidati x chi vive Catanzaro ogni giorno , x chi fa le trasferte talune volti , x chi va quasi sempre in casa lavoro permettendo , penso si stesse divertendo e avesse più stimoli prima che ora. Un saluto

  • Ancora a parlare di AUTERI.
    IL SUO ESONERO NON HA NULLA A CHE FARE CON RISULTATI SPORTIVI, MA PER QUESTIONI EXTRA CALCIO.
    AVETE CAPITO SI o NO ?
    E’ sempre cu sta cazzo e storia che bisogna richiamare AUTERI .
    LA PROPRIETA’ NON LO RICHIAMERA’ MAI PIU’ . P U N T O !!!
    Noi di Verzino stiamo ASPETTANDO il mercato di Gennaio sperando che qualcosa cambi.
    Da qui capiremo se questo Presidente ha voglia di fare calcio e come lui stesso ha detto ” il calcio conviene ai massimi livelli della serie B ed in serie A”.
    Staremo a vedere

  • Capisco bene Fang ma sai che c’è? Che nessuno si sta minimante accorgendo che si sta andando verso l’auto lesioniamo nn salvando nulla di buono rimasto .. neanche un presidente invidiato in tutto il meridione .. si è accecati dai non risultati ora e si spara solo a zero su tutti e tutto ..
    io vado al di là di un tecnico o di una classifica deficitari per modo di dire Poi perché si è ancora in piena corsa playoff e c. Italia. Dico solo di fare molta attenzione perché non siamo Un polo nazionale industriale dove trovi ogni metro un tizio disposto a rilevarti e perder i soldi ogni anno..
    il discorso va capito nelle rime altrimenti si fa tutti la figura di un “Simmaco” ignorante qualsiasi noi invece dobbiamo cominciare a crescere come hanno fatto nelle altre provincie per sino a vibo sono più coesi e remano tutti nella stessa direzione al fianco del presidente .. io nn riesco veramente a capire .. mah

  • per Ciccio….sotto certi aspetti hai ragione….ma vorrei ricordarti anche se, alle volte i fatti non danno seguito alle parole ( vedi promesse ecc) che ancora una volta tutti noi tifosi siamo ad ingoiare sangue amaro, nonstante abbiamo la stessa squadra dell’anno scorso tranne qualche elemento ma con tanti altri in più, ove a mio modesto parere hai possibilità di scegliere e di provare coloro i quali hanno voglia di lottare per la maglia mettersi in mostra e non per ultimo rimanere al Catanzaro mettendo da parte – se non per il momento – gli illustri attori dell’anno scorso, credo che questo mio parere sia condiviso e pensato da tanti altri amici tifosi

  • Vero apofis ! vedo che hai colto in pieno il caso Ancellottiano da poter difendere appunto il nostro ora Grassadonia ! X il resto ripeto che ci sta la delusione ma io personalmente sto solo cercando di far vedere il panorama da un’angolo molto più ampio e non solo da un angolino costituita da una annata partita male. Abbiamo tanti ma tanti buoni elementi di cui gioie e stare sereni che una delusione di un avvio a polveri semi spente ma con ampio margine di recupero non dovrebbe creare un caos e un panico così apocalittico da distruggere un giocattolo solido e in progress.. .. io rimango positivo e vedrò sempre il bicchiere mezzo pieno .. nulla è perfetto nemmeno nella Juve .. noi siamo solo il Catanzaro e dobbiamo baciare a terra se esiste una società solida con i conti apposto che potrà ancora darci qualche speranza in un futuro prossimo .. oggi le società calcio spariscono e falliscono ogni amano.. vedi Palermo , questa è’ solo la punta di un isberg che ancora x fortuna non abbiamo conosciuto negli ultimi anni dall’era cosentino e forse x certi versi dovremmo conoscere x capire e apprezzare di più tante cose a noi tutti ancora sconosciute o non visibili.. ma spero propio di no anche se le lezioni esemplari ci rendono sempre migliori alla fine..

  • Dopo 18 anni consecutivi di serie c è lega Pro ancora devo sentire a Ciccio che dice di aiutare l’attuale allenatore . Ma secondo voi questo è un allenatore? Siamo a due punti dall’undicesimo posto e otto dai play out grazie a Questo Signore . Mah . Meglio non proseguire con i commenti

  • Sinceramente si è grati a Noto ma non penso per vivacchiare in c contenti e felici. Se il Noto all’inizio avesse detto non metto soldi miei e più della c non aspiro..sarebbe stato tutto ok. Non lo ha detto. Anzi. Per cui il malcontento nasce da questo. Un presidente sinora deludente e che secondo me non vede l’ora di abbandonare la nave..pur di non spendere. Vedremo se sbaglio.

  • Credo di essere in una candid camera. Ciccio……. Il signor Noto ha preso il Catanzaro dalla serie C1. Ha programmato . Dopo tre anni doveva essere serie B. Ci troviamo a due punti dall’undicesimo posto e otto dai play out . Mi vuoi spiegare per bene cosa vuoi dire. Sono 18 anni che siamo in serie C . Siamo passati da varie cordate di salami e prosciutti . Siamo finiti in mano ad un Grande imprenditore . Tutti pensavamo di arrivare almeno in serie B. Credo che dopo 18 anni consecutivi di serie c oppure chiamala lega Pro , ogniuno di noi vorrebbe vincere un campionato . Se ancora non lo hai capito Catanzaro vuole Vincere , non accontentarsi .

Lascia un commento