Catanzaro News LIVE

Vibonese-Catanzaro 0-0 (finale): la diretta scritta [LIVE]

Francesco Panza
Scritto da Francesco Panza

Le azioni salienti, i gol, le foto più belle. Segui tutti gli aggiornamenti in diretta dal “Razza” di Vibo Valentia

VIBONESE-CATANZARO: SECONDO TEMPO

94′ – Finisce qui. Lo 0-0 non racconta in modo esaustivo una delle gare più brutte di sempre di un Catanzaro abulico, involuto, semplicemente inguardabile.

90′ – Tiro dal limite di Fisch che termina di poco fuori alla sinistra di Mengoni. Nel frattempo arriva la comunicazione del recupero: 4 minuti

83′ – Il Catanzaro va in gol ma l’assistente alza la bandierina. Ingenuità di Nicastro che tocca il pallone indirizzato in porta da Giannone. Senza il suo tocco il gol sarebeb stato valido.

80′ – Scontro fortuito fra Tascone e Berardi. La panchina della Vibonese protesta con forza chiedendo il rosso. Alla fine arriva un giallo per il tecnico Modica.

78′ – Cambio Vibonese. Fuori Tumbarello dentro Rezzi.

75′ – Giallo per Martinelli, quarto ammonito per i giallorossi.

69′ – Pallone in area dalla destra e intervento maldestro di Martinelli che per poco non la insacca nella propria porta. L’episodio certifica la totale assenza di attenzione e gioco da parte dell’undici giallorosso.

61′ – Azione avvolgente del Catanzaro con Kanoute che arriva alla conclusione da posizione defilata sulla sinistra. Il tiro è debole e Mengoni lo blocca senza difficoltà.

57′ – Dentro Malberti, Petermann, Ciotti, Mahrous al posto di Emmausso, Bubas, Del Col e Tito. Formazione praticamente rivoluzionata da mister Modica.

56′ – Occasione Catanzaro. Kanoute scatta sul filo del fuorigioco e innesca il contropiede con un filtrante per Giannone che vede Nicastro al centro dell’area ma il suo cross è lungo e finisce per scavalcare il numero 28 giallorosso.

53′ – Grassadonia opera un doppio cambio: fuori De Risio e Di Livio dentro Nicastro e Maita. Il tecnico prova a dare maggior peso al reparto offensivo e più geometrie ad una mediana sistematicamente scavalcata da lanci lunghi.

46′ – Iniziata la ripresa. Nessun cambio nelle due formazioni.

 

VIBONESE-CATANZARO: SINTESI PRIMO TEMPO

Cambia tutto Grassadonia nel recupero con la Vibonese. Cambia ancora modulo e schiera un 4-3-3 che da maggiore dinamismo all’attacco, inoltre nel terzetto di centrocampo con De Risio e Tascone c’e’ Di Livio che non e’ proprio un centrocampista. Quindi Catanzaro a trazione anteriore che impegna non poco la difesa di casa ma senza quasi mai tirare in porta.

Dopo una serie una fase confusa di gioco durata circa venti minuti in cui la Vibonese ha preso la supremazia territoriale ma il Catanzaro non ha disdegnato di ripartire, sono Kanoute e Fischnaller a presentarsi davanti a Mengoni, due difensori stringono Fischnaller in una morsa all’altezza del dischetto facendo cadere l’attaccante GialloRosso, l’arbitro lascia correre. Poi ancora un scambio tra Kanoute e Fischnaller porta quest’ultimo al tiro ben parato da Mengoni. Pochi minuti dopo e’ Prezioso a meritarsi il rosso diretto per un pugno rifilato a Favalli con palla lontana. La Vibonese in dieci e Catanzaro che non aumenta i giri del motore, mentre Grassadonia sostituisce il dolorante Favalli con Nicoletti.

Red

VIBONESE-CATANZARO: PRIMO TEMPO

45′ – Dopo tre minuti di recupero l’arbitro fischia la fine del primo tempo. Uno scialbo 0-0 quello maturato finora con poche emozioni al di fuori del rosso sventolato a Prezioso per il pugno rifilato a Nicoletti. Per il resto tanta confusione in campo con un Catanzaro rinunciatario nonostante la superiorità numerica.

40′ – Nonostante la superiorità numerica non cambia il canovaccio della gara: la Vibonese continua ad avere il possesso palla e produrre gioco. Il Catanzaro difende e riparte con Kanoute e Fisch larghi a rincorrere i palloni scodellati in avanti.

36′ – Bubas recupera palla a centrocampo e se ne va solo verso la porta difesa da Di Gennaro ma rallenta la corsa e consente a Martinelli di recuperare e allontanare il pericolo. Sull’azione seguente arriva il cartellino giallo per Redolfi.

33′ – Favalli costretto ad uscire in barella dopo il pugno rifilato da Prezioso. Il giocatore non ce la fa e viene sostituito da Nicoletti.

30′ – Rosso diretto per Prezioso. Ingenuità del giocatore di casa che rifila un pungo in pieno volto a Favalli proprio sotto gli occhi dell’assistente. Vibonese in dieci uomini.

23′ – Fischnaller ha sul destro l’occasione buona per il vantaggio ma il suo tiro dal limite è debole, Mengoni blocca senza difficoltà.

19′ – Clamorosa occasione divorata dal Catanzaro. Fisch ruba palla nella propria trequarti e innesca il contropiede in superiorità numerica sciupato malamente da Kanoute che incespica sul pallone e consente alla difesa rossoblu di sventare il pericolo.

17′ – Martinelli mette in corner un pericoloso cross scodellato al centro dell’area giallorossa. Catanzaro rinunciatario in questa prima parte di gara. La manovra è tutta in mano ai padroni di casa.

9′ – Monologo Vibonese in questi primi minuti. Sulla fascia destra Favalli non riesce a contenere Berardi. Emmausso su calcio di punizione riscalda i guantoni di Di Gennaro.

3′ – Vibonese subito vicina al gol. Percussione sulla destra di Berardi, pallone che carambola su Martinelli e finisce sui piedi di Tumbarello che incredibilmente spedisce fuori dopo aver allargato troppo il piatto destro.

1′ – Grassadonia sorprende tutti e manda in campo una formazione rinnovata nel modulo (4-3-1-2) e negli uomini. Difesa a quattro con Signorini e Martinelli centrali, Favalli e Riggio terzini. Tascone in cabina di regia con De Risio e Di Livio a supporto. In avanti Giannone alle spalle di Kannoute e Fisch.

 

FORMAZIONI UFFICIALI VIBONESE-CATANZARO

Catanzaro (4-3-1-2) : Di Gennaro; Signorini, Riggio, Martinelli, Favalli. Di Livio, Tascone, De Risio; Giannone, Fischnaller, Kanoute. All: Grassadonia

Vibonese: (4-3-3) Mengoni; Altobello, De Col, Redolfi, Tito; Tumbarello, Pugliese, Prezioso; Bubas, Emmausso, Berardi. All: Modica

A proposito dell’autore

Francesco Panza

Francesco Panza

11 Commenti

  • Siamo quattro candidi ” sciancati” di livio non contento di sabato che ci stava facendo fare goal passando la palla a di gennaro, oggi si è superato già tre volte che rimanda il pallone al nostro portiere. Kanute un fantasma giannone si nasconde, favalli su 5 cross 7 li butta addosso agli avversari. Un allenatore che continua a non capire niente.

  • Si dovrebbero coniare nuovi aggettivi negativi per descrivere quanto siamo scarsi. Qualcuno sa perchè sia con auteri che con questo altro scienziato di grassedonia nicastro deve giocare?. Nessuno, allenatori giocatori società si vergognano di presentare questo indecoroso spettacolo?. Ritiratevi siamo ridicoli

  • Siamo alla frutta, tutti a casa rescindere senza guardare in faccia nessuno ds allenatori staffCi possono spiegare auteri e grassadonia perchè deve giocare nicastro? uno dei più scarsi giocatori che abbia avuto il Catanzaro

  • ABBIAMO ASSISTITO AD “OGGI LE COMICHE ” SE QUEL CESSO DI NICASTRO LASCIAVA CHE LA PALLA ANDASSE IN PORTA IL GOL SAREBBE STATO VALIDO . ARBITRO 1 PAGLIACCIO HA UNA CARRIERA AL CIRCO . COME SI FA A FAR GIOCARE NICASTRO AL POSTO DI BIANCHIMANO ME LO DEVONO SPIEGARE , CHI LO HA PORTATO DA NOI COME DEL RESTO ANCHE IL GRASSA ? LO GIUDICE .

  • Grande impresa di Grassadonia. Riesce a terminare una partita senza subire reti. Schiera una squadra senza idee a centrocampo. Piazza Fishnaller a destra,nonostante questo attaccante sia molto più abile a sinistra, e si inventa il centrocampo più leggero della storia con Giannone che non segna neanche a un metro con porta spalancata e si guarda bene dal far entrare Bianchimano e Urso. Comunque bene Di Gennaro e De Risio , benissimo Riggio che ha giganteggiato e Kanouté che ha dato l’anima ma che avrebbe bisogno di allenamenti su allenamenti per aggiustare la mira… In 11 vs 10 possiamo portare un punto a casa anche con Grassadonia in panchina…

  • Sinceramente se non fossi un tifoso da una vita del Catanzaro con il DNA ormai immodificabile, non dovrei vedere più partite dei giallorossi. PULCE-STORICO-INASPETTATO dicono cose vere e di gente che ne capisce di calcio, altro che i nostri tecnici incapaci, ignoranti, completamente fuori di testa, strafatti di allucinogeni, cervellotici, vergognosi. A me non piaceva Auteri, ma Grassadonia mancu u vida, meglio giocare senza allenatore do tuttu!!! Ridicola altamente ridicola la prestazione del Catanzaro e sorprendentemente non buona quella della Vibonese che ho visto giocare altre volte in modo, credetemi, eccezionale. Ho visto fare più strafalcioni stasera a Kanoute- Giannone-Tascone-Di Livio che a Cicciuzzu quandu ioca alla marina tra scapoli e ammogliati. Dio mio che orrore stasera con la ciliegina sulla torta di Nicastro che ha fatto in pratica annullare un gol intervenendo su un tiro che sarebbe finito ugualmente in fondo al sacco. OGGI LE COMICHE Storico hai ragione. Ma come fa Noto vedendo sta partita a non prendere a tutti a calcio in culo?? Spettacolo indegno, l’antitesi del calcio. Non dimenticandoci che abbiamo giocato contro 10 dal primo tempo, solo UN GRANDE CULO ci farà partecipare ai play off, perchè per gioco e uomini dovremmo lottare nei play out.
    Per onestà intellettuale salverei solo la prova di Martinelli e Riggio.

  • Vedere giocare stasera il Catanzaro è stato quanto di più irritante ci potesse essere. Passaggi sbagliati, cross a vanvera, nessuna idea di gioco e di calcio. E giocatori che nel migliore dei casi andavano presi solo a calci in culo: su tutti nicastro, giannone, tascone, un signorini terrorizzato ogni volta gli arrivava la palla tra i piedi e il fantasma di kanute….non sono riusciti a vincere nemmeno giocando con un uomo in più in campo. . Vergogna..e vergogna per l’analfabeta direttore sportivo che ha la responsabilità di aver portato questi mercenari da quattro soldi a Catanzaro…..indegni

  • Vedere giocare stasera il Catanzaro è stato quanto di più irritante ci potesse essere. Passaggi sbagliati, cross a vanvera, n essuna idea di gioco e di calcio. E giocatori che nel migliore dei casi andavano presi solo a calci in culo: su tutti nicastro, giannone, tascone, un signorini terrorizzato ogni volta gli arrivava la palla tra i piedi e il fantasma di kanute….non sono riusciti a vincere nemmeno giocando con un uomo in più in campo. . Vergogna..e vergogna per l’analfabeta direttore sportivo che ha la responsabilità di aver portato questi mercenari da quattro soldi a Catanzaro…..indecenti

  • Grassadonia se sei onesto dovresti dimettersi e andare a Salerno a vedere il tuo maestro allenare la salernitana, perché allenare il catanzaro non cosa tua sei riuscito a difendere lo 0 a 0 in undici contro dieci per tre quarti di partita hai fatto giocare di Livio trequartista e Giannone ala anziché viceversa, hai lasciato maita in panchina, giocato il primo tempo senza centravanti, poi quando lo hai fatto entrare è entrato nicastro e non bianchimano, tascone lascia a desiderare e infatti auteri non lo aveva mai fatto giocare, fischnaller impiegato malissimo kanoute andrebbe fatto riposare che non è lucido, io mi sto stufando di vedere questo indegno spettacolo, dovreste provare un po’ di scorno al cospetto dei magnifici tifosi che anche oggi hanno riempito il settore a noi riservato, personalmente con auteri mi divertivo ora non più, presidente prenda le giuste decisioni prima che sia troppo tardi per risollevarsi,

Lascia un commento