Numeri Giallorossi

I numeri di Catanzaro-Casertana

catanzaro potenza

Statistiche, precedenti e curiosità del ventottesimo incontro tra aquile e falchetti

Il Catanzaro può portare a quattro il numero di vittorie consecutive fra due giorni contro la Casertana nel quarto incontro stagionale fra le due compagini. I giallorossi, infatti, dal ritorno di mister Auteri hanno sempre vinto contro Sicula Leonzio e Rieti in trasferta; con la Viterbese al “Ceravolo”.

I NUMERI

Il Catanzaro è sesto in classifica con 41 punti. 12 successi, 5 pareggi e 8 sconfitte con 39 gol fatti e 27 subiti per i giallorossi che sono il terzo miglior attacco del girone alle spalle di Reggina e Bari.

In casa le aquile vantano con il Teramo il secondo miglior rendimento con 28 punti. 9 vittorie, 1 segno X e 3 gare perse con 26 reti segnate e 13 incassate per le aquile che sono l’attacco interno più prolifico con la Reggina (che ha una gara in meno).

Tulli è già a quattro reti in maglia giallorossa ad un solo gol da Kanoute bomber con cinque. Di Piazza, sbloccatosi a Rieti è il quindicesimo calciatore ad andare a segno in campionato con l’US.

La Casertana è tredicesima con 30 punti frutto di 6 successi, 12 pareggi e 7 sconfitte con 30 gol all’attivo ed altrettanti al passivo. I falchetti sono la squadra del girone con più pareggi e non vingono dal lontano 8 dicembre quando si imposero a Terni per 0-1. Da allora 5 pareggi e due sconfitte.

Il successo contro i rossoverdi è anche l’unico stagionale in trasferta dove hanno raccolto 9 punti con 6 segni X e 5 gare perse con 10 reti fatte e 16 prese.

I PRECEDENTI

Sarà la ventottesima partita fra le due compagini in campionato. Dodici ad nove le vittorie per il Catanzaro con sei pareggi. 35-23 per i giallorossi anche il computo delle reti. Al “Ceravolo” dieci successi delle aquile, due dei falchetti ed un solo segno X. L’US ha segnato 25 gol subendone 9.

All’andata vinse la Casertana 2-1 al “Pinto”. Primo tempo da dimenticare per i giallorossi sotto di due reti per effetto dei gol del solito Castaldo e di Starita; di Casoli la rete nella ripresa per le aquile.

Quello che andò in scena il 27 gennaio dell’anno scorso fu un gran match. Primo tempo pazzesco dell’US a segno con Bianchimano autore di una doppietta e Figliomeni; ripresa ancor più folle con i due gol di Castaldo con i rossoblu che sfiorarono una clamorosa rimonta.

Il 26 agosto 2018 finì 2-1 alla prima giornata all’esordio del presidente Noto in campionato. Padroni di casa in gol con Cunzi e Falcone nei primi 45 minuti; di Alfageme nella ripresa al 51’ la rete dei falchetti. Il 30 aprile 2017 uno-due terrificante di Zanini al 21’ ed al 24’. Nei due incontri precedenti i successi dei campani entrambi per 0-1. Il 6 settembre 2015 segnò De Angelis dopo 3 minuti, anche in quell’occasione alla prima di campionato. il 7 dicembre 2014 il gol vittoria lo realizzò Murolo al 24’. Le compagini non si affrontavano dal 15 dicembre 1996. Terminò 2-0 e segnarono Lazzini al 12’ e Pisano nel finale.

CURIOSITA’

Come scritto sopra sarà il quarto incontro stagionale fra le due compagini che si sono affrontate anche in Coppa Italia Nazionale ed in Coppa Italia Serie C. Entrambe le gare si disputarono al “Ceravolo” con vincitore il Catanzaro. Il 4 agosto finì 4-1 dopo i tempo supplementari con i gol di Calì per i padroni di casa e Cavallini per i falchetti nei tempi regolamentari; doppietta di Nicastro e Kanoute nell’over time. Un doppio Fischnaller regalò il passaggio del turno ai giallorossi, invece, il 27 novembre.

Di seguito l’infografica della partita a cura del nostro Alfredo Cristiano. 

A proposito dell’autore

Ferdinando Capicotto

Ferdinando Capicotto

3 Commenti

Lascia un commento