Catanzaro News Numeri Giallorossi

I numeri di Catanzaro-Catania

Statistiche, precedenti e curiosità del cinquantottesimo incontro in campionato tra giallorossi e rossoazzurri

Si torna al “Ceravolo”. Il Catanzaro affronta – nuovamente – il Catania dopo la vittoria in Coppa Italia Serie C del 15 settembre. Successo timbrato da Monterisi al 92’ con uno stacco di testa su angolo. Sarà una sfida completamente differente tra due squadre che non hanno iniziato nel migliore dei modi la stagione ed i malumori sono presenti in entrambe le blasonate piazze.

I NUMERI

Il Catanzaro è quinto in classifica con 6 punti frutto di una vittoria – all’esordio – e tre pareggi consecutivi con 4 gol fatti e 2 subiti.

I giallorossi, al “Ceravolo”, hanno battuto la Virtus Francavilla per 3-1 e hanno pareggiato con il Potenza per 1-1.

Le Aquile non segnano su azione da 281 minuti, ossia dal 3-1 di Vandeputte con i pugliesi al 79. Entrambi i gol subiti sono stati incassati in casa e su calcio piazzato: rigore dai biancocelesti, angolo dai lucani.

A Palermo, è stato fischiato il secondo penalty contro il Catanzaro in questo campionato, il primo ad essere sbagliato.

Il Catania, invece, ha 3 punti in graduatoria a fronte di una vittoria e di tre sconfitte con 3 gol all’attivo e 6 al passivo. In trasferta gli etnei hanno perso 3-0 a Monopoli e 1-0 a Pagani. Ancora a secco, quindi, di punti e di reti segnate gli uomini di mister Baldini.

I PRECEDENTI

Le due squadre si sono affrontate in campionato 57 volte. 22-20 le vittorie per il Catania con 15 pareggi. Rossoazzurri in vantaggio anche per reti segnate: 77-75. Nei 29 precedenti del “Ceravolo” il Catanzaro ha vinto 15 volte, pareggiato 8 e perso 6. 50-28 per i giallorossi il computo dei gol.

Nella scorsa stagione, capolavoro di un Catanzaro deficitario per via dei positivi al Coronavirus. Il 18 aprile, alle 12:30 Di Massimo aprì le marcature al 74’ su un lancio perfetto di Martinelli dal limite della propria area di rigore; il 2-0 lo siglò Baldassin all’86’.

Nel 2019-2020 si giocò solo l’andata proprio in Calabria e finì per 3-0 per le Aquile il 17 novembre del 2019. Con gli ospiti in dieci per tutta la ripresa, segnò Celiento, raddoppiò Tascone e in pieno recupero il tris calato da Nicastro.

Il 9 marzo 2019, terminò 1-2 con Marotta e Di Piazza che ribaltarono la rete iniziale di D’Ursi. Larghissima vittoria dei rossoazzurri nella il 31 marzo 2018 per 0-4. Tutti i gol nella ripresa a firma di Barisic, Curiale, Ripa e Porcino. Il 2 aprile 2017 vinse il Catanzaro 2-1 con reti di Sarao al 6’ e Giovinco al 23’; di Mazzarani al 31’ la rete degli ospiti. A reti inviolate l’incontro del 21 febbraio 2016. Le squadre non si affrontavano dalla breve parentesi di due stagioni (da dimenticare) delle aquile in Serie B. Nel 2005-2006 sul neutro di Lecce finì 1-3 con gol di Mascara al 17, Caserta al 31’; Mattioli per il Catanzaro al 50’; ancora Mascara al 72’.

Vittoria etnea anche nel campionato precedente con un rocambolesco 2-3. Aprì Manfredini con un lancio dalla difesa non toccato né da Bruno né da Lafuenti in uscita al 16’; pareggio di Corona su rigore al 22’; sempre dal dischetto vantaggio giallorosso ad opera di Carbone ad inizio ripresa; il terzo penalty di giornata lo realizzò Edy Baggio al 59’; gol vittoria di Bruno al 61’. Rete dubbia annullata a Corona per fuorigioco. Il 13 settembre 1998 finì 1-1 con Marsich che rispose a Brutto. Il primo incontro è datato 8 marzo 1931 ed è terminato 3-1 per il Catanzaro.

CURIOSITA’

Sarà il terzo incontro per Catanzaro e Catania al “Ceravolo” nel 2021 tra campionato e coppa in poco più di cinque mesi.

Di seguito l’infografica della partita a cura di Alfredo Cristiano.

Autore

Ferdinando Capicotto

Ferdinando Capicotto

1 Commento

Scrivi un commento