Numeri Giallorossi

I numeri di Catanzaro-Reggina

catanzaro potenza

I numeri, le statistiche e le curiosità del derby numero cinquantacinque fra Catanzaro e Reggina.

Quinta giornata di campionato, terzo derby per il Catanzaro. Sin qui il bilancio è di una vittoria (in casa con la Vibonese per 2-0) e di una sconfitta (al “Lorenzon” di Rende per 1-0). Al “Ceravolo” arriva una Reggina con problemi di risultato. I giallorossi dalla loro devono riprendere il cammino dopo la sconfitta di Caserta, la seconda di questo campionato.

I NUMERI

Gli amaranto giungono a questo incontro sedicesimi con 3 punti frutto di una vittoria e due sconfitte con due gol fatti e sei subiti. In trasferta i calabresi hanno solamente giocato a Trapani all’esordio, perdendo con un secco 3-0.

Il Catanzaro è sesto in graduatoria con 6 punti, a fronte di due vittorie e due sconfitte. Quattro reti all’attivo e tre al passivo per le aquile. Al “Ceravolo” cammino perfetto con due successi, tre gol segnati, nessuno incassato.

Sono tre i calciatori già andati a segno per l’US: Ciccone, Fischnaller e Maita. Solo l’ex Alessandria, però, sin qui ha segnato su azione. Il numero 2 ha infatti realizzato un rigore ed una punizione, mentre il regista ha realizzato l’eurogol del “Pinto” solo dopo una respinta della difesa da calcio piazzato.

I PRECEDENTI

Le due compagini si sono affrontate sin qui cinquantaquattro volte. Conducono gli amaranto con venti successi a diciassette con diciassette segni X. Sessantuno a sessanta per i giallorossi i gol fatti. In casa del Catanzaro, nei ventisette incontri disputati sin qui, le aquile hanno vinto quattordici volte a sei con sette pareggi. Quarantadue a venticinque per l’US il computo delle reti.

Il rigore di Giovinco del momentaneo 1-0 il 27 novembre 2016

Nell’ultima occasione, il 30 dicembre 2017, si imposero gli amaranto 0-1 grazie ad una rete di Bianchimano al 52’. Pareggio beffa per i giallorossi il 27 novembre 2016. Alla rete di Giovinco su rigore al 72’, rispose sempre Bianchimano al 92’ su papera di Grandi. Il 21 dicembre 2014, al 58’ decise una bella girata di Fofana per i giallorossi. Dopo il match ci fu la famosa conferenza stampa di Cosentino che annunciava un radicale cambiamento degli obiettivi stagionali. Le compagini non si affrontavano dallo 0-0 del 18 febbraio 1990. Il 24 aprile 1989, invece, vinsero gli ospiti 1-2 grazie alla doppietta di Onorato, intervallata dal momentaneo pari di Miceli. L’8 febbraio 1987 Palanca e Bagnato regalarono gli allora 2 punti al Catanzaro.  Nel 1970/1971 per problemi in seguito ai Moti di Reggio Calabria si giocò a Firenze. Il match finì 1-1; a Bongiorni, rispose Gori su rigore al 35’. Il 12 aprile 1931, il primo incontro giocato sui Tre Colli terminò 1-0.

CURIOSITA’

Sin qui nessuna delle due squadre ha pareggiato in questo campionato. Negli ultimi tre precedenti si sono verificati tutti e tre i tipi di risultato: vittoria del Catanzaro, pareggio e successo degli amaranto.

Nella scorsa stagione l’US affrontò la Reggina (ma al “Granillo”) dopo aver perso in casa con il Rende in Coppa Italia. Quest’anno, invece, gli amaranto giungeranno al “Ceravolo”, prima del match con i biancorossi di Coppa.

È la terza volta che le due squadre si affrontano ad ottobre in casa delle aquile. Un successo amaranto 1-2 il 17 ottobre 1948 ed un pareggio per 2-2 il 4 ottobre 1931.

Ferdinando Capicotto

Di seguito l’infografica con tutti i numeri dell’incontro, realizzata dal nostro Alfredo Cristiano.

A proposito dell’autore

Ferdinando Capicotto

Ferdinando Capicotto

1 Commento

Lascia un commento