Catanzaro News Numeri Giallorossi

I numeri di Catanzaro-Ternana

Statistiche, precedenti e curiosità del venticinquesimo incontro tra giallorossi e rossoverdi

Al “Ceravolo” arriva la prima della classe, l’unica squadra imbattuta nei maggiori campionati professionistici europei. A Catanzaro giunge la Ternana di mister Lucarelli, una vera corazzata che sta conquistando a suon di vittorie la promozione in Serie B. Di contro i giallorossi di mister Calabro non partono battuti e vogliono giocarsi le proprie le carte.

I NUMERI

Il Catanzaro è quarto in classifica con 41 punti. I giallorossi hanno vinto 11 partite, ne hanno pareggiate 8 e perse 5 con 29 gol fatti e 24 subiti.

Al “Ceravolo” nell’ultimo incontro disputato con la Casertana è arrivata la prima sconfitta in campionato. I 7 successi ottenuti e i 3 segni X hanno permesso alle Aquile di racimolare 24 punti con 14 reti all’attivo e 9 al passivo (seconda miglior difesa interna del girone).

Martinelli, a segno a Palermo, è stato il dodicesimo calciatore a segnare dell’US. Seconda rete per Verna che realizzò il primo gol del Catanzaro in campionato. Sono salite a 8 le reti dell’US negli ultimi quarti d’ora di partite. Con 8 espulsioni a favore, le Aquile sono la squadra del girone che con più rossi estratti agli avversari.

La Ternana è la squadra ammazzacampionato. 62 punti frutto di 19 vittorie e 5 pareggi con 63 reti all’attivo e 16 al passivo. I rossoverdi sono per distacco il miglior attacco e anche la miglior difesa del girone.

Fuori casa altri numeri da capogiro con 29 punti a fronte di 9 successi e solo 2 segni X (Casertana e Palermo) con 29 gol fatti e 9 presi. Anche in questo caso miglior attacco, mentre la miglior difesa è a pari merito con l’Avellino prossimo avversario dei giallorossi al “Ceravolo”.

La Ternana ha in Partipilo con 13 gol il capocannoniere del Girone C. Due reti in meno per Falletti, segue Vantaggiato a 9.

I PRECEDENTI

Le due compagini si sono incontrate, in campionato, 24 volte. 10 vittorie a testa con quattro pareggi. 31-27 per l’US il computo delle reti. A Catanzaro nei 12 precedenti i giallorossi sono in vantaggio per 8 successi a 4 con nessun pareggio. Sono 21 i gol segnati dalle Aquile, 11 dagli umbri.

All’andata devastante 5-1 dei rossoverdi con le Aquile che non entrarono mentalmente in campo nella ripresa. Aprì le marcature Partipilo al 16′ (posizione quantomeno dubbia); pareggiò Carlini su rigore al 35′; poi nella ripresa a segno Falletti al 51′ con deviazione, Palumbo al 59′, Raicevic al 66′ e Peralta dal dischetto al 90′.

Il pareggio di Celiento nell’ultimo incontro

La Ternana  si è imposta nelle tre ultime partite. L’1 dicembre del 2019 vinsero gli umbri per 1-3 con vantaggio iniziale di Palumbo, poi Kanoute fallì un calcio di rigore; nella ripresa, al 54′ pareggioò Celiento; all’87’ sfortunata autorete di Martinelli e al 90′ concluse Paghera. Le altre due partite furono disputate nei disastrosi anni di Serie B dei giallorossi tra il 2004 ed il 2006. Il 5 novembre 2005 decise un gol contestato di Di Deo al 67′ con la sfera che, forse, non aveva varcato completamente la linea. Inutile il salvataggio di Miceli. Il 16 gennaio 2005 travolgente 1-4 dei rossoverdi che dopo 11 minuti sono già avanti 0-2 per effetto delle reti di Mario Frick e di Jimenez. Al 32′ Frick realizza la sua doppietta. Al 58′ accorcia Miceli prima del definito 1-4 targato Rocco Giannone, che nel campionato successivo, passerà all’US.

Ultimo trionfo delle Aquile risale al 2 giugno 1991 nel torneo che culminerà con lo spareggio con il Nola. 3-0 il risultato finale grazie alla doppietta di Mollica intervallata dalla rete di Orati. Vittoria per 2-1 dei giallorossi il 6 gennaio 1985 con il gol di Lorenzo al 14′ e Musella al 61′; per gli ospiti autorete di Iacobelli al 74′. Il primo incontro fra le due squadre venne giocato il lontano 5 gennaio 1947. Secco 5-0 del Catanzaro grazie alla tripletta di Codeluppi ed ai gol di Acconcia e Andrian.

CURIOSITA’

Il Catanzaro ha subito 5 gol all’andata dopo ben 16 anni. Fu il Vicenza in Serie B a vincere al “Menti” per 5-0 il 7 novembre 2004.

Di seguito l’infografica a cura di Alfredo Cristiano.

Autore

Ferdinando Capicotto

Ferdinando Capicotto

1 Commento

Scrivi un commento