Numeri Giallorossi

I numeri di Catanzaro-Ternana

catanzaro potenza

Statistiche, precedenti e curiosità del ventitreesimo incontro tra giallorossi e rossoverdi

Il dicembre di fuoco comincia per il Catanzaro con un big match. Al “Ceravolo” arriva, infatti, la vice capolista Ternana. Giallorossi che scendono in campo dopo il rinvio causa allerta meteo del derby con la Vibonese e successivamente al passaggio del turno in Coppa Italia grazie al successo per 2-0 con la Casertana.

I NUMERI

Le aquile sono seste in classifica con 24 punti a fronte di sette successi, tre pareggi e cinque sconfitte con 23 gol fatti e 17 subiti.

Sono 19 i punti ottenuti dall’US al “Ceravolo” frutto di sei vittorie, un segno X ed una gara persa con 17 reti all’attivo e 7 al passivo.

Con il Catania l’US ha mantenuto per la terza volta la rete inviolata, la seconda fra le mura amiche e ciò non accadeva dal 25 settembre (2-0 con il Rieti). Nicastro, in gol anche con gli etnei, va in rete da tre partite di fila. Primo gol in campionato per Celiento e Tascone, rispettivamente il decimo e l’undicesimo calciatore delle aquile ad andare a rete. Esordio al “Ceravolo” per Urso, il ventiseiesimo calciatore ad essere utilizzato in casa in questo torneo.

La Ternana, come scritto sopra, è seconda in classifica (in compagnia del Potenza) con 33 punti. Dieci successi, tre pareggi e tre sconfitte per gli umbri che sono andati a segno 23 volte subendo 16 gol.

Fuori casa i rossoverdi hanno il miglior rendimento del girone con il Bari. 17 sono i punti conquistati dalla Ternana frutto di cinque vittorie, due segni X ed una sola sconfitta (a Bari per 2-0). L’ultimo successo esterno, gli umbri l’hanno ottenuto il 20 ottobre a Bisceglie per 0-1, dopo sono giunti due pareggi consecutivi per 1-1 a Vibo Valentia e a Teramo.

I PRECEDENTI

fabio gallo

L’allenatore della Ternana Gallo

Le due compagini si sono incontrate, in campionato, ventidue volte. Aquile avanti dieci vittorie ad otto con quattro pareggi. 29-19 per l’US il computo delle reti. A Catanzaro negli undici precedenti i giallorossi sono in vantaggio per otto successi a tre con nessun pareggio. Sono 20 i gol segnati dalle aquile, 8 dagli umbri.

Ternana che si è imposta nelle due ultime partite, entrambe disputate nei disastrosi anni di Serie B dei giallorossi tra il 2004 ed il 2006. Il 5 novembre 2005 decise un gol contestato di Di Deo al 67′ con la sfera che, forse, non aveva varcato completamente la linea. Inutile il salvataggio di Miceli. Il 16 gennaio 2005 travolgente 1-4 dei rossoverdi che dopo 11 minuti sono già avanti 0-2 per effetto delle reti di Mario Frick e di Jimenez. Al 32′ Frick realizza la sua doppietta. Al 58′ accorcia Miceli prima del definito 1-4 targato Rocco Giannone, che nel campionato successivo, passerà all’US.

Ultimo trionfo delle aquile risale al 2 giugno 1991 nel torneo che culminerà con lo spareggio con il Nola. 3-0 il risultato finale grazie alla doppietta di Mollica intervallata dalla rete di Orati. Vittoria per 2-1 dei giallorossi il 6 gennaio 1985 con il gol di Lorenzo al 14′ e Musella al 61′; per gli ospiti autorete di Iacobelli al 74′. Il primo incontro fra le due squadre venne giocato il lontano 5 gennaio 1947. Secco 5-0 del Catanzaro grazie alla tripletta di Codeluppi ed ai gol di Acconcia e Andrian.

CURIOSITA

La Ternana, insieme al Bari, sono le due compagini del girone, il cui ultimo precedente con le aquile risale al campionato di B 2005/2006. In quella stagione c’erano anche Catania ed Avellino.

Sarà la terza volta che le due squadre si affrontano in Serie C.

Di seguito l’infografica della partita a cura del nostro Alfredo Cristiano. 

A proposito dell’autore

Ferdinando Capicotto

Ferdinando Capicotto

Lascia un commento