Numeri Giallorossi

I numeri di Cavese-Catanzaro

catanzaro potenza

Statistiche, precedenti e curiosità del diciannovesimo incontro fra campani e giallorossi

Il Catanzaro, dopo quattro sconfitte consecutive esterne, farà visita alla Cavese ma in campo neutro. La sfida si giocherà al “Menti” di Castellamare di Stabia.

I NUMERI

La Cavese è sedicesima in classifica con 13 punti frutto di tre successi, quattro pareggi e sei sconfitte con otto gol fatti e ventidue subiti. Giocare tutti gli incontri in campo neutro ha prodotto 9 punti nei match “casalinghi” a fronte di due vittorie, tre segni X ed una sola gara persa (il 27 ottobre con il Rieti per 0-2).

Il Catanzaro è ottavo con 20 punti. Sei i successi, due i pareggi e cinque le sconfitte per i giallorossi che hanno realizzato diciotto reti incassandone quindici. Come scritto sopra l’US viene da quattro sconfitte consecutive ed il gol manca da 212 minuti quando Casoli segnò il 2-1 a Caserta al 58′. 4 i punti conquistati dall’US frutto del solo successo di Monopoli, del pari di Bisceglie e delle quattro sconfitte con quattro gol fatti ed otto presi.

Con la prima rete in giallorosso, Favalli è il nono calciatore ad andare a segno in questo campionato. Quinto gol per Kanoute, capocannoniere della squadra. Si è sbloccato anche Nicastro al suo secondo centro in questo torneo. Pinna è il venticinquesimo calciatore ad essere impiegato.

Dopo Di Gennaro e Maita, Martinelli è il terzo calciatore a superare la soglia dei 1000 minuti.

I PRECEDENTI

Manuel Fischnaller: calciatore del CatanzaroFra Catanzaro e Cavese predomina l’equilibrio. Quattro successi a testa con ben dieci pareggi. 21-15 per le aquile le reti segnate. In Campania il 31 marzo è stato sfatato il tabù con lo 0-2 maturato grazie al rigore di Fischnaller a metà primo tempo e la rete sul finale di D’Ursi con un contropiede magistrale.  Negli altri nove incontri cinque pareggi e tre vittorie per i campani. 7-6 per i blu foncé le reti segnate.

Le compagini non si affrontavano dal 30 marzo 2002 quando finì 1-0 per i padroni di casa con gol di Righi al 30’. Il 29 aprile 2001 terminò 1-1. Vantaggio giallorosso con Alfieri al 48’; pari di Frisenda al 68’. Il 19 marzo 2000 sul neutro di Avellino vinsero i campani 1-0 con rete di Albano al 45’.  Il primo incontro è relativo all’1 febbraio 1953 con il punteggio 1-1. Autogol di Roscioli per le aquile; pari di Feliciello.

CURIOSITA’

La Cavese ha già incontrato le altre tre calabresi: vittoria esterna con il Rende per 0-1; pareggio con la Vibonese per 1-1; sconfitta per 5-1 a Reggio Calabria.

Di seguito l’infografica del match a cura del nostro Alfredo Cristiano.

A proposito dell’autore

Ferdinando Capicotto

Ferdinando Capicotto

5 Commenti

  • Le città metropolitane hanno sostituito le provincie in quelle aree ma a livello regionale non è cambiato niente. Il centro nevralgico del potere amministrativo regionale sede degli uffici regionali e delle direzioni regionali dei maggiori enti a carattere nazionale è CATANZARO, se poi vogliamo parlare di altri poteri quella è un’altra storia.

Lascia un commento