La Striscia

Settimana di lavoro aspettando il Siracusa

Giovanni Sicilia
Scritto da Giovanni Sicilia

Giallorossi in campo fra due domeniche contro i siciliani. Giannone sulla via del recupero. Kanoute ancora in stand-by

Il Catanzaro inizia la settimana di allenamenti prima della sosta pasquale, con la consapevolezza che dovrà giocare fra due week end. Dunque, questa sarà una settimana di soli allenamenti e di preparazione alla gara contro il Siracusa fra due domeniche.

Per la settimana prefestiva, il mister ha deciso che la preparazione si svolgerà fino a sabato. La sessione di oggi alle 15 sul terreno del Mirko Gullì, ha visto la squadra prima al lavoro in palestra e poi sul campo. A solo scopo precauzionale, hanno svolto solo la prima parte dell’allenamento D’Ursi, Celiento, Ciccone e Figliomeni mentre sul fronte dei rientri degli infortunati per ora nessuna novità. Giannone resta indisponibile ma poterebbe rientrare dopo le feste ed essere arruolabile per la trasferta di Siracusa. Diverso il discorso per Kanoute che, a quanto pare, potrebbe rientrare dopo la gara col Siracusa per riprendere lentamente il lavoro col gruppo.

Il prossimo avversario

Nel prossimo incontro di campionato, il Catanzaro affronterà la trasferta in Sicilia contro il Siracusa. Nell’ultima sfida i ragazzi di Raciti sono usciti sconfitti dalla sfida fuori casa contro la Casertana. I leoni avevano chiuso il primo tempo in vantaggio, non facendo i conti con il solito Castaldo che ha siglato una doppietta ribaltando la gara. Gli aretusei, così come il Catanzaro, non giocheranno nella prossima giornata visto il turno di riposo che spettava ai siciliani. Per gli azzurri, nella gara del De Simone, sarà sicuro assente Ott Vale che è stato espulso nella gara di domenica. Oltre al centrocampista argentino, sono attualmente ai box Tuninetti, Parisi e Turati, mentre sta svolgendo del lavoro differenziato Catania. Gli azzurri stanno cercando la salvezza e i tre punti della gara contro il Catanzaro sarebbero fondamentale per il raggiungimento dell’obiettivo. Quello contro i giallorossi sarà l’ultimo incontro davanti al pubblico amico per questa stagione e sarà questo motivo di maggior sforzo per regalare un’ultima soddisfazione ai propri tifosi.

Le parole del presidente

Durante l’Assemblea della Lega Pro tenutasi a Firenze ad inizio settimana, ha parlato il presidente Floriano Noto dando un suo giudizio sulla stagione, cercando di tenere alto il morale per questa coda di regular season: «Oramai credo che il primo posto sia appannaggio della Juve Stabia. Ma per noi è un campionato che va nella direzione delle nostre aspettative. Ci eravamo posti di rientrare nelle prime quattro posizioni– afferma il presidente- e siamo lì, per cui siamo contenti. Per come sta andando però potevamo fare molto di più, analizzando anche alcuni risultati e come sono maturati. Ripeto: la vicenda primo posto credo sia oramai questione chiusa, ci sono poche possibilità. Giocheremo quattro partite, ma una sarà il recupero col Matera e quindi avremo una gara in meno rispetto alle nostre dirette concorrenti. Cercheremo di arrivare il più in alto possibile: d’altronde il secondo posto è ancora raggiungibile e lo puntiamo ancora”. Inoltre, parlando delle ultime prestazioni un po’ incolori dei giallorossi afferma: “Sicuramente siamo stati sfortunati perché sono accaduti una serie di incidenti di percorso ad alcuni giocatori, anche in virtù di alcuni campi che non sono nelle migliori condizioni per giocare. Mi riferisco ad alcuni terreni di gioco che ci hanno fatto perdere due pedine importanti e valide per più di un mese. Questo ci ha portato ad avere défaillances in alcuni reparti. In più si è messa anche la sfortuna, come la partita col Francavilla dove abbiamo dominato per 80′ e con due tiri deviati abbiamo perso la partita. Ci sta: il calcio è bello anche per questo».

A proposito dell’autore

Giovanni Sicilia

Giovanni Sicilia

10 Commenti

  • Kanoute è infortunato da troppo tempo, bianchimano rischia di essere solo una meteora in quanto ha giocato pochissimo, Casoli gioca sempre ma nessuno se ne accorge, Giannone non ho ancora capito se è un buon giocatore è scostante.
    Auteri sei un vincente, dobbiamo fare dei buoni play-off a tal proposito non rilasciate interviste.

  • Cara Aquila quest’anno sarà un campionato per il Catanzaro e per i suoi tifosi di transizione. E’ vero che ancora non è detta l’ultima parola, ma io nei play off ci credo poco. Succede di tutto e di più e diventa un terno al lotto vincerli. Ma sarà soprattutto l’annno impregnato dal rammarico di quello che poteva essere e non è stato. Se pensiamo a tutti gli episodi contro di noi, dai più piccoli tipo perdere una palla a centrocampo che diventa subito un gol da parte degli avversari, agli episodi più grandi: rigori falliti (Trapani-Stabia) arbitri da schifo, infortuni, scarsa personalità dei nostri calciatori, bravi ma pivelli, ci rendiamo conto che senza questi handicap potevamo essere anche primi in classifica.
    La tristezza di sapere che siamo una grande squadra, bella ma fragile nel gestire le partite.
    La consapelevolezza di non essere un squadra NORMALE ma super con il miglior allenatore di categoria, ma ……. consapevoli anche che squadre normali (per la C girone C) che giocano in modo normale (e da noi battute ) poi vanno a vincere 3 a 1 a Viterbo con relativa facilità.
    Che la GRANDE BELLEZZA (il Catanzaro) attiri i fulmini della sfortuna???

  • Cari fratelli giallorossi condivido le vostre perplessità però di una cosa sono convinto che Auteri condurrà il Catanzaro alla disputa dei play off in maniera ottimale e poi speriamo che la dea bendata si ricordi di noi….. Forza Catanzaro

  • PURTROPPO TUTTO E’ PERDUTO . NEGLI SPAREGGI SIAMO ANDATI SEMPRE MALE, MERITAVAMO DI GRAN LUNGA IL PRIMO POSTO . CE LO HANNO TOLTO IN PRIMIS GLI ARBITRI POI L’IRREGOLARITA’ DI UN CAMPIONATO RIDICOLO E INFINE L’INGENUITA’ E GLI INFORTUNI DEI NOSTRI , POI LA MALA SORTE E IL MALOCCHIO DI MOLTI SUI NOSTRI COLORI HANNO FATTO IL RESTO .

  • Purtroppo La sfortuna ci perseguita,ma noi ci abbiamo messo del nostro, è dall’inizio del campionato che facciamo gli stessi errori, perdi palla perchè ti intestardisci a fare il fenomeno vedi maita- casoli domenica e gli altri prima di lui è becchi il goal, scarsa concentrazione di alcuni nelle ultime partite furlan e riggio ( che sono stati fra i più continui) e ci rimetti un risultato già acqisito. Purtroppo è spero di essere smentito, se non hai metabolizzato fino ad oggi il modo di evitare certi sistematici errori, non credo che in due tre partite rimaste si riuscirà a migliorare a maturare e a crescere. In squadra ci sono elementi che hanno giocato in altre categorie altri che hanno dato degli ottimi risultati D’Ursi altri come de risio casoli un pupullo indeterminante un ciccone abbulico ed un giannone causa principale di questa caduta di concentrazione che hanno fatto il resto in negativo. Speriamo nella buona sorte visto che fino ad oggi ne abbiamo avuta veramente poca, in modo che recuperando gli infortunati si possano fare i play off che tutti sogniamo.

  • Il vero “bonus Matera” non è certo la vittoria a tavolino visto che quella ce l’hanno tutti , ma l’annullamento di tutte le partite del Matera, provvedimento che dovrebbe essere preso nei prossimi giorni e che farà recuperare punti alle squadre che, come noi, finché il Matera ha giocato, non hanno vinto la relativa partita

Lascia un commento