La Striscia

Due settimane per rigenerarsi

Kanoute Catanzaro

Le aquile torneranno in campo il 28 aprile a Siracusa. Dopo due mesi è tornato Figliomeni.

Sono ripresi al “Gullì” di Giovino gli allenamenti per il Catanzaro. I giallorossi si sono ritrovati alle 15 dopo il consueto giorno di riposo post gara. D’Ursi e Celiento dopo essersi allenati con la squadra non hanno preso parte alla partitella. Discorso diverso per Giannone che ha lavorato a parte. Aggregato dalle giovanili Alberto Cristiano

Il 2-2 maturato a Viterbo ha lasciato sicuramente numerosi spunti di riflessioni positivi e negativi.

 Se i negativi sono sotto gli occhi di tutti e riguardano – come sottolineato da mister Auteri – lo spessore che alcuni calciatori devono acquisire nel più tempo possibile, i positivi sicuramente non mancano.

Uno dei problemi del Catanzaro di questo 2019 è stato quello relativo ai numerosi infortuni che hanno alle volte dimezzato la rosa. Il rientro in campo di Figliomeni (dopo due mesi) e di Statella a Viterbo è stato un buon segnale perché le aquile, al momento, hanno bisogno di tutti.

BONUS MATERA, SI TORNA IN CAMPO FRA DUE SETTIMANE

L’US avrà ora a disposizione due settimane di tempo per preparare una fase finale di stagione vietata ai deboli di cuore. Infatti nella giornata di Sabato Santo il Catanzaro non giocherà, mettendosi in tasca 3 punti in più dati dal “bonus Matera”. Con i lucani esclusi dal torneo i giallorossi hanno diritto al 3-0 a tavolino. Riggio e soci si trovano così a 61 punti scavalcando il Catania al terzo posto.

Gli etnei ospitano la Sicula Leonzio, che hanno fatto sudare (e non poco) la capolista Juve Stabia. Le aquile sperano anche in qualche notizia positiva da Rende dove è impegnato il Trapani. L’US tornerà in campo il 28 aprile e giocherà le ultime tre partite della regular season in una settimana (due di fila in casa).

Il trittico inizierà con la trasferta di Siracusa, a seguire (finalmente) il recupero con la Viterbese l’1 maggio ed infine proprio il Trapani il 5 maggio. Nel calcio così come nella vita è bene fare passo per passo. Il pensiero deve essere quindi rivolto al Siracusa dove ci saranno Signorini e Maita espulsi a Viterbo. La giornata di squalifica verrà scontata con il Matera. C’è un precedente e riguarda proprio Atanasov della Viterbese.

Il difensore che ha punito le aquile domenica è stato schierato al “Pinto” di Caserta dopo aver “saltato” la sfida con i lucani. Infatti, secondo il Codice di Giustizia Sportiva “Le gare, con riferimento alle quali le sanzioni a carico dei tesserati si considerano scontate, sono quelle che hanno conseguito un risultato valido agli effetti della classifica o della qualificazione in competizioni ufficiali, ivi incluse quelle vinte per 3‐0 o 6‐0 ai sensi dell’art. 17, e non sono state successivamente annullate con decisione definitiva degli Organi della giustizia sportiva”

Il tecnico tornerà nella sua Siracusa affrontando una compagine già salva matematicamente, ma che non regalerà niente. Proprio contro i siciliani il primo Catanzaro targato Auteri vinse una partita stranissima, sotto 2-0 a venti minuti dal termine ed in inferiorità numerica.

RIGENERARSI PER LA FINE

Queste due settimane di allenamenti devono essere sfruttati al meglio dai giallorossi per rigenerarsi, cercando di recuperare energie psicofisiche fondamentali in vista di una stagione da allungare fino agli inizi di giugno.

A proposito dell’autore

Ferdinando Capicotto

Ferdinando Capicotto

3 Commenti

  • Il recupero con la Viterbese sarà l’8 maggio in quanto probabilmente la partita d’andata di Coppa Italia Viterbese-Monza sarà proprio l’1 maggio. Se fosse così meglio per noi in quanto la affronteremo il Trapani senza avere nelle gambe il mercoledì infrasettimanale con la Viterbese.

  • Questo è il periodo dell’anno ed il momento del campionato in cui normalmente ricomincia quella che saro ha chiamato odissea “stranieronellanotte”.

Lascia un commento