Brevi

Il Catanzaro femminile chiude in bellezza al “Ceravolo”. 15-0 al Raf Vejanum

Redazione
Scritto da Redazione

Termina col botto la stagione di calcio femminile. Sabadini: “Aiuto concreto da parte dell’US sarebbe il giusto premio”

Si conclude con l’ennesima larghissima vittoria la stagione delle aquilotte che al “Ceravolo” schiantano il Raf Vejanum per 15-0.

Prima del fischio d’iniziola consegna, da parte di Frank Mario Santacroce, della targa “Eccellenze calabresi”per essersi distinta come migliore calciatrice emergente della stagione alla classe 2004 Giulia Verrino autrice di una splendida stagione condita da ben 30 reti.

Sotto gli occhi dei circa 200 sostenitori le giallorosse giocano la solita partita attacco contro difesa non subendo mai un tiro in porta e creando valanghe di occasioni.

Dopo i pericoli creati in avvio da Markevic e Cardamone a sbloccare la gara è la punta Federica Cardone che sfrutta un calcio d’angolo ben battuto da Torano al sesto minuto.

Al 13’ è Verrino che raddoppia con un tiro a giro dalla sinistra che il portiere riesce solo a sfiorare non impedendo la rete.

Passa solo un minuto e le aquile fanno tris con Squillacioti che servita da un pregevole esterno di Cardamone scaglia la palla all’angolino basso.

Il poker giallorosso viene calato grazie alla partecipazione delle avversarie che bucano il proprio portiere sugli sviluppi di un corner.

A dispetto dell’alta temperatura il Catanzaro sembra non sentire la fatica e continua ad andareancora in goalgrazie ad un tiro da fuori area del mediano Squillacioti che firma la doppietta personale.

Al 28’arriva il timbro della capocannoniera del campionato, Michela Romeo, che sfrutta il buco del portiere sul cross di Torano e segna il più facile dei goal a porta sguarnita.

Romeo che sigla la doppietta con un goal da vedere e rivedere al minuto 43

Partendo da fuori area accarezza il pallone con la suola per due volte saltando altrettante avversarie come birilli per poi arrivare a tu per tu con la numero 1 lucana battendola di piatto sul secondo palo.

Applausi.

Tra i due goal della numero 10 di casa c’è spazio per un’altra doppietta, quella della Cardone che appoggia in tap-in il pallone servitogli da Verrino.

Il primo tempo si chiude con un rotondo 8-0.

La ripresa segue il filo conduttore della prima frazione.

Al 48’ la Verrino scappa al terzino destro lucano con una “ruleta” da applausi che le consente di mettere dentro il traversone raccoltoda Romeo che fa tripletta.

Romeo che chiude da capocannoniere con 44 goal una stagione da incorniciare.

Fascia sinistra del Raf Vejanum che viene tartassata nel secondo tempo anche dalla Cardone che sposta lateralmente il suo raggio d’azione.

All’11’ proprio la numero 18 scappa al centrale di difesa e mette dentro per il goal di capitan Cardamone che segna agilmente a porta libera.

Dopo il sigillo del capitano iniziano i 10 minuti da paura dell’estremo difensore lucano.

Prima si fa sfuggire un innocuo tiro della Verrino regalandolo a Cardone chesi avventa sul pallone e lo mette dentro.

Poi al minuto 22 buca un’uscita sul cross della nuova entrata Ventrici e sempre Cardone ringrazia per la seconda volta segnando il 12-0.

Federica Cardone che si procura anche un penalty che calcia centrale colpendo praticamente il portiere che respinge debole e centrale e da una seconda chance al pivot giallorosso consentendole di firmare la personale “manita”.

A completare l’opera un’incornata su corner della Verrino e a chiudere la giostra del goal la perla di Torano che alza il pallone ai 16 metri e disegna una parabola ad incrociare che il portiere può solo guardare.

Al triplice fischio partono i festeggiamenti per la strameritata promozione ottenuta, la seconda consecutiva per le giallorosse.

Il mister Tato Sabadini ai nostri microfoniha espresso la massima soddisfazione per la stagione appena terminata:

“Alle ragazze non posso che dare un 10.

Sono state obiettivamente superiori a tutte, le uniche a darci filo da torcere sono state Cosenza e Coscarello.

Le squadre della Basilicata stanno ancora crescendo mentre noi che abbiamo vinto già l’anno scorso abbiamo solo ribadito che il Catanzaro è una squadra molto forte”.

Sulla prossima stagione dice:

“Per affrontare la serie C mancano 5-6 ragazze.

Quest’anno per forza di cose hanno giocato quasi sempre le stesse ma l’anno prossimo sarà un campionato molto più lungo e impegnativo e abbiamo bisogno di rimpolpare la rosa attualmente molto corta.

L’anno prossimo potrebbe essere un anno di transizione però non voglio metterci dei limiti, possiamo anche toglierci delle soddisfazioni.”

Sull’indifferenza degli sponsor di Catanzaro ha dichiarato:

“La città non ha risposto come speravamo, gli sponsor catanzaresi non si sono avvicinati a noi.

Non capisco perché se nelle altre regioni ci sono realtà che crescono grazie all’aiuto degli imprenditori da noi non deve essere lo stesso”

C’è anche spazio per l’appello alla società del presidente Noto:

Spero che l’US Catanzaro si faccia avanti per darci una mano in un campionato che sarà molto più impegnativo anche per quanto riguarda i costi da sostenere, sarebbe il giusto premio per le ragazze”.

Samuele Cardamone

A proposito dell’autore

Redazione

Redazione

Dal 2002 il portale più letto e amato dai tifosi giallorossi del Catanzaro

2 Commenti

Lascia un commento