Catanzaro News Le pagelle

Juve Stabia-Catanzaro 0-1: le pagelle

Ivan Pugliese
Scritto da Ivan Pugliese

Pierno decisivo, Martinelli superbo e terzo posso in cassaforte

Vittoria esterna del Catanzaro e 3 punti pesantissimi per le Aquile che allungano a +4 dal Bari nel recupero contro la Juve Stabia. Decide Pierno nella ripresa. Di seguito le pagelle dei giallorossi

DI GENNARO – Due interventi per i fotografi e due parate vere. Sicuro nelle uscite basse, nelle uscite, tra i pali, nei rinvii di pugno. Dove non arriva, ci pensa la traversa VOTO 7

RICCARDI – Orlando lo ubriaca, Calabro lo sostituisce VOTO 5

MARTINELLI – Per essere pericoloso, Marotta deve girare al largo. Prestazione superba in difesa. Meno qualità ma oggi serviva la tigna VOTO 7

SCOGNAMILLO – Meglio a destra che a sinistra. Spegne Orlando nel secondo tempo anche se con un paio di leggerezze e un giallo evitabili VOTO 6,5

PIERNO – Se continua così alla prossima ci aspettiamo una tripletta e due salvataggi sulla linea di porta. Spavaldo, tosto, decisivo VOTO 7,5

BALDASSIN – Motorino perpetuo, pressatore di professione, meno incisivo del solito nell’ultimo passaggio e nelle incursioni offensive VOTO 6,25

RISOLO – I suoi passaggi in orizzontale sono per cuori forti. Regia impeccabile, per tempi e semplicità. La squadra gira, il pallone gira, nonostante qualche sofferenza. Sempre lucido tranne nel finale quando esagera in un paio di leziosità – VOTO 6,5

DI MASSIMO – Fondamentale tatticamente. Corre come un matto, riporta di là decine di palloni, ogni tanto scordandosene qualcuno, ma sempre con qualità. Qualche dribbling di troppo ma gli si perdona facilmente – VOTO 6,75

GATTI – Ignorato per un tempo sulla fascia. Con l’ingresso di Porcino passa centrale e si vede che è il suo mestiere. Una sua punizione colpisce i panni stesi sui balconi del “Menti”. Importantissimo nel finale in trincea VOTO 6,5

CARLINI – Partita di sacrificio e quantità, con la consueta qualità. Guadagna punizioni, fa salire la squadra, si smarca per offrire il passaggio facile ai compagni. Una delizia vederlo giocare VOTO 6,75

CURIALE – Non è un bomber ma è fondamentale per questa squadra. Oggi un po’ meno VOTO 5,5

PORCINO – Il suo ingresso serve più a spostare Scognamillo sulla fascia di Orlando che ad altro. Guarito e bentornato VOTO 6

EVACUO – Il solito quarto d’ora di fatica, gomiti e punizioni a due passi da casa SENZA VOTO

VERNA – Torna dopo il Covid a rinforzare la mediana e mettere minuti nel motore SENZA VOTO

PARLATI – Cambio tattico per guadagnare qualche secondo SENZA VOTO

MISTER CALABRO – Poco da dire. Senza 4-5 titolari da tre partite, ne trova altri che potranno essere utili nel finale di stagione. Altra partita da incorniciare contro una squadra che sapeva solo vincere. Un pizzico di fortuna lo aiuta ma se la merita per aver intuito, dopo soli due minuti del secondo tempo, che Riccardi su Orlando era una bestemmia. Prestazione di grande solidità della squadra. Più che tecnicamente è la testa che stupisce. Ci ricordiamo tutti il Martinelli della scorsa stagione, vero? VOTO 8

Autore

Ivan Pugliese

Ivan Pugliese

15 Commenti

  • Di Gennaro anche 8.
    Comunque meriterebbero tutti 10 per quello che stanno facendo.
    Mentre Calabrò merita 10 e lode anche perché è stato criticato per mesi

  • Esatto la fortuna ci vuole ed occorre MERITARSELA, chi più del Catanzaro se la merita??? E poi la fortuna aiuta gli audaci e questo gruppo è una ciurma di intrepidi pirati che annientano gli avversari. Attualmente il loro emblema è Pierno, un ragazzino irrispettoso che non guarda in faccia nessuno, neanche il portiere della Juve Stabia. E vaiiiiiiiiii

  • IL DIFETTO DEL NOSTRO PORTIERONE SONO I RINVII : SU 10 RINVII 9 FINISCONO FUORI E 1 AGLI AVVERSARI , MAI AI NOSTRI . BRAVISSIMO , PER CARITA’ , MA UN FABBRO DOVREBBE AGGIUSTARGLI I PIEDI . TROPPE LE PALLE PERSE .

  • DETTO QUESTO , SPERO GLI ALLUNGHINO IL CONTRATTO. PIERNO LO CONOSCEVO E LO SCRISSI . SE NON ERA PER IL COVID FORSE NON L’AVREMMO MAI VISTO . E SE AVESSE GIOCATO DALL’INIZIO COME SCOGNAMILLO !? FORESTI E CERRI DEVONO FARE DI TUTTO PER TRATTENERLO . ORA NIENTE VOLI PINDARICI . LE PROSSIME DUE DOBBIAMO AFFRONTARLE COME FOSSERO REAL E BARCELLONA. SE NON ERA PER LE MERDE CHE CI HANNO SOTTRATTO PUNTI A QUEST’ ORA ERAVAMO IN B .

  • Non ho potuto vedere la partita, ho sofferto in silenzio, fino a quando ho visto apparire sullo schermo google Juve Stabia 0 – US Catanzaro 1929 1. Pierno al 53′. La mia giornata infernale di lavoro, si è illuminata, di una luce che non brillava più da anni. Quella di un poco di fortuna, che insieme alla bravura ed alla disciplina, ha permesso un altro piccolo miracolo in terra nemica. Questa squadra che sembrava amorfa e senza schemi, ci ha fatto togliere più soddisfazioni in un solo campionato che quelle in tre campionati con mister presunzione.
    Lo so che é difficilissimo salire in B e che probabilmente masticheremo amaro, ma per una volta, che cazzo, siamo più forti di tutti perché sappiamo soffrire e lottare veramente su ogni pallone e sappiamo essere puntualmente malefici. Forse, finalmente, siamo diventati cattivi.
    Forza ragazzi.
    PS: Voi del forum vi abbraccio tutti indistintamente, non importa quello che dite e quello che pensate. Vi abbraccio tutti da molto lontano e come ci si abbracciava allo stadio quando segna il Catanzaro.

  • Storico stai tranquillo non ti arranbiare🤣🤣🤣🤣🤣
    Domenica aspettiamo il Teramo che non rompa i coglioni, che si giochi la partita senza regalare niente alle latrine avellinesi.
    Non succede… Ma se succede, braglia lo prendi nel culo, devi cacare i punti che hai rubato a noi.
    Ci vediamo domenica

  • Per l’uscita dall’inferno ci affidiamo al bravo Pierno!!!

    Vedendo il sottotitolo di Google che annunciava Juve Stabia-CATANZARO 0-1, anche senza schedina in ballo, mi ha fatto sentire un Lino Banfi al “bar dello sport”…… non c’era scritto Cantarutti ma… 53′ PIERNO, per uscir da questo inferno.

Scrivi un commento