La Striscia

La stagione del caos. Altra bufera in Serie B con la retrocessione del Palermo

Allenamento sotto la pioggia per il Catanzaro a porte chiuse. Prosegue la preparazione in attesa di conoscere il primo avversario

Nemmeno il 14 maggio, in primavera inoltrata la pioggia concede tregua al Catanzaro. In un clima che non ha niente a vedere con la stagione attuale le aquile stanno preparando il loro ingresso nei playoff previsto per il 19 maggio. Ancora non si conosce né l’avversario né l’orario preciso, perciò è presumibile che mister Auteri starà lavorando su esercitazioni fisiche e con la palla in generale.

Potrà essere sorteggiato un avversario che i giallorossi hanno già incontrato nell corso della stagione, oppure una squadra che ha militato in un altro girone. Un fattore da non scartare riguarderà il viaggio da effettuare per l’US sicuro di esordire in trasferta. Ci sono compagini come Pro Vercelli, Sudtirol, Novara per citarne tre che vorrebbero significare spostarsi in pieno nord Italia.

Il Catanzaro si è ritrovato oggi a Giovino alle 15:30 per un allenamento a porte chiuse.

Il secondo turno dei playoff del girone verrà disputato domani e dalle qualificate uscirà il primo grande ostacolo da superare per Maita e compagni. Ostacolo che si conoscerà soltanto giovedì in tarda mattina con sorteggio previsto alle 11 a Firenze.

CAOS SERIE B

Se la scorsa estate era stata “caldissima” questa strana primavera, almeno dal punto di vista calcistico non è da meno.

Alla fine dell’ultima giornata di regular season la Serie B aveva espresso i suoi verdetti: Foggia, Carpi e Padova retrocesse in Serie C, Venezia e Salernitana a giocarsi la permanenza nel playout.

Ed invece si è abbattuta una vera e propria tempesta che ha scosso la classifica della Serie B. Il Palermo è stato degradato all’ultimo posto pertanto è retrocesso in Serie C. Questa è la sentenza del tribunale federale nazionale della Figc in merito all’illecito amministrativo contestato dalla Procura alla società rosanero. Il Palermo farà chiaramente ricorso puntando sull’improcedibilità del caso, oppure sull’annullamento o il differimento su quindici punti. La Figc ha confermato, con una nota ufficiale, la sentenza del Tribunale federale che prevede “per la Società US Città di Palermo Spa la retrocessione all’ultimo posto del campionato di Serie B della stagione sportiva in corso 2018/2019” per responsabilità diretta in illeciti amministrativi riguardanti le stagioni 2014-17.

A ciò si aggiunge un’altra decisione importantissima: nessun playout  con Venezia e Salernitane salve facendo scatenare la rabbia del Foggia.

Il serio rischio è di vedere i playoff di Serie B posticipati. Questa passerà sicuramente alla storia come la stagione del caos più totale.

Ad ora si preannuncia una Serie C 2019/2020 infuocata con piazze come Palermo e Foggia (retrocesse dalla B), Bari ed Avellino (promosse dalla D), la Casertana rimasta in C e sicuramente qualcuna fra Trapani, Catanzaro, Catania e Potenza che sono ancora impegnate nei playoff.

16 MAGGIO, UNA DATA STORICA

Tornando al Catanzaro, come scritto, il primo avversario dei playoff lo si conoscerà il 16 maggio tramite sorteggio. Quello stesso giorno, del 2004, gli uomini di mister Braglia battevano il Chieti ad Ascoli per 2-1 con le reti di Toledo e Re Giorgio Corona conquistando la promozione in B. Pura coincidenza o messaggio del fato?

A proposito dell’autore

Ferdinando Capicotto

Ferdinando Capicotto

3 Commenti

Lascia un commento