Interviste video

Martinelli e Di Livio: «Sarà un campionato difficile»[VIDEO]

Presentati i due nuovi acquisti dal ritiro di Moccone

Giornata di presentazione di nuovi acquisti in casa Catanzaro. Dopo la conferenza di mister Auteri hanno parlato Martinelli e Di Livio.

MARTINELLI

<<Arrivo con molto entusiasmo, con grandi obiettivi perché ho intenzione di Serie B il prima possibile. Queste sono le mie motivazioni. Voglio dare una mano grazie alla mia esperienza e mettermi a disposizione. Cerco di dare il meglio di me. Non sono l’eroe della patria.

Ho trovato un gruppo e dei compagni che sono super disponibili con grande voglia di arrivare. Bisogna avere quella fame giusta, al di là dell’aspetto tattico. Sappiamo che andiamo incontro ad un campionato difficile. Dobbiamo avere le idee ben chiare seguendo le direttive del mister.

È una piazza importante che merita un palcoscenico diverso dalla Serie C. Sono stati anni difficili. Tutti uniti dobbiamo cercare di giungere al nostro obiettivo. Dobbiamo essere consapevoli della nostra forza. Stiamo lavorando bene.

La Serie B avrei voluto mantenerla. Potevo aspettare ma la mia volontà era di andare in una piazza per giocarmi un campionato. Ho trovato un progetto serio. Mi sono informato. È una realtà solida. So che avevano fatto un ottimo torneo l’anno scorso, poi ai playoff è andata come è andata>>.

DI LIVIO

<<Quando un allenatore ti vuole devi cercare di dargli ragione. Auteri l’ho avuto a Matera. Penso che l’obiettivo di un giocatore competitivo sia di puntare a vincere. È un girone valido. La squadra è stata costruita per vincere.

La competizione interna è stimolante. Fa salire il livello degli allenamenti. Quando sono andato a Reggio Calabria era un momento diverso. Mi sento più maturo. Sono sicuro che la Calabria è un posto ottimo.

La gente accoglie bene ed è calorosa. Per un calciatore è bello. Giocare in stadi caldi ti dà tanto. È meglio che fare partite in stadi spenti. Ho iniziato un percorso che ho deciso di intraprendere. Sono pronto a fare la mia carriera. Ringrazio la società e l’allenatore.

A proposito dell’autore

Ferdinando Capicotto

Ferdinando Capicotto

34 Commenti

    • Perché sono i reggini che hanno cominciato a insultare pesantemente, senza contare l’atteggiamento antisportivo della squadra Reggina, ma in questo i tifosi sono poco responsabili

  • Madonna quanti msg sulla Reggina e ke palle basta dai , ma chi se ne frega. V ho detto fallisce l anno prossimo ,fidatevi , tempo un annetto e fa la fine esattamente del Palermo . Detto ciò grande Martinelli perno difensivo niente male , bene così . Avanti aquile

  • Compriamo il portiere e finiamola qui, non mi piace sentir dire che vendiamo Statella o altri.
    La nostra forza, finalmente, è quella di avere una squadra collaudata

    • Compreremo un ottimo portiere , nn credo il presidente lasci scoperto o nn prenda il meglio di ciò ke può in un ruolo così delicato …tu sai bene ke il mercato ha delle logiche e dei tempi ke noi nn conosciamo , ed è anche fatto di occasioni …a volte la fretta è cattiva consigliera ! Spero nn si venda Statella ke x abnegazione e volontà è stato tra i migliori l anno scorso , così come Celiento . Se proprio devo vendere manderei via D Ursi a fronte di una super offerta , ma cmq vada io credo fortemente in qst società e so benissimo ke abbiamo la migliore proprietà potessimo desiderare e ke sta facendo il meglio possibile … vogliono salire quanto noi . Un abbraccio aquila , leggere i tuoi commenti è sempre un piacere. T stimo

  • Caro amico mio ..Aquiladelnord ti do ragione …il gemellaggio con la Reggio calcistica non è mai stato sentitissimo è nato più che altro perché Cosenza e Messina erano gemellati fra di loro .detto ciò è anche vero che è finito per volontà loro e non nostra …quanto a statella sarebbe un bel peccato perderlo..il portiere arriverà e sarà fortissimo …un caro abbraccio…aspettiamo il sorteggio di coppa magari riusciamo a andare in trasferta…

    • Esattamente … Siamo andati lì in tranquillità xké nn era una partita sentita ormai erano due tifoserie nn dico amiche ma di certo nn rivali, e senza senso qualche deficiente ( reggino sia ben chiaro ) ha fatto il simpatico lanciando la qualunque e iniziando a volere un contatto, nn guardando che c erano donne e bambini . Se vai a Cosenza puoi aspettatertelo e t prepari psicologicamente , ma a Reggio no , quindi oltre ke deficenti sono stati vigliacchi .

    • grazie caro mio in realta’ il mio ottimismo e’sempre presente se si tratta del cz ,,,a essere sincero sono oltre 15 anni che pur seguendo in modo viscerale le sorti del nostro catanzaro evito di legarmi ai nomi ogni anno ne ricordo si e no 5/7 proprio perche’ non ci sara’mai piu un calciatore che faccia piu di 3 anni con una stessa squadra e soprattutto perche do fiducia e credo nei ruoli societari ,,in poche parole faccio il tifoso il tifoso deluso quando va male ma pronto a esaltarsi quando facciamo il campionato come lo scorso anno ,,,poi e’ normale che si vorrebbe vincere ma non e’ mai facile e scontato ,,meglio cosi ,,,,un abbraccio

  • A maggior ragione con tutta la rivalità che c’è col Cosenza cmq sono molto corretti . In qua to a mentalità uktra’ In Calabria glielo dobbiamo dare , sono anni luce avanti su tutti e tutto li.. a Reggio invece sono rimasti solo dei pescivendoli.. a eggik sono provinciali e si atteggiano senza sostanza..

  • Infatti è dura ammetterlo ma i cosentini sono più civili.
    Naturalmente niente a che vedere con noi che siamo i tifosi più appassionati e competenti del mondo 😀

    • E’ tutta questione di mentalità e cultura … Reggio a Cosenza gli può solo legate i lacci delle scarpe.. noi invece di un altro pianeta …. 😅🤪🥳 e cmq infatti il derby di CALABRIA e’ uno solo! 🎬

    • Appunto, avremo pochi abbonati, ma in qualsiasi città del nord andiamo noi riempiamo il settore ospiti non si può dire delle altre squadre calabresi, la storia siamo noi, non me né vogliano gli altri, e come recita lo striscione dei nostri supporters in curva, SIMU ASSAI. FORZA CATANZAROOOO

      • I Krotonesi e i Silani sono sempre massicci pure loro fuori casa.. a Perugia i lupi erano addirittura in 900 perché hanno tantissimi club al nord.. . i krotonesi pure sono tutti emigrati in Emilia .. infatti Modena e Reggio Emilia praticamente e’ in mano tutto a gente di Steccato di Cutro.. i reggitani nn sono buoni fuori.. credono ancora che la categoria superiore gli sia dovuta .. sarà durissima x Gallo il cosentino quest’anno ..

        • Sì saranno anche massicci, ma con i nostri numeri non c’è partita, Salò è lì fresca fresca a dimostrarlo, e per colpa dello stadio non eravamo assai assai, ma 1500 sono sempre un bel vedere,e per colpa di questi 30 anni disgraziati, abbiamo perso molti tifosi giovani in favore di quelle di serie A. Un saluto

          • Aquila59 certo noi avevamo una partita di playoff, vorrei vedere pure.. io parlavo in quanti vanno a partite regolari di campionato in trasferta.. i 1000 non si sono mai visti a distanze siderali tipo 7/800 km

  • allora adesso vi spiego io come stanne le cose ,,,,Reggio ha vissuto anni belli non tantissimo tempo fa ,,,poi buio ma sempre meno del nostro perche dopo qualche anno e’ tornato l’entusiasmo grazie a un forestiero che se non vince il campionato sparira’ dalla faccia della terra ,,,cosenza con la promozione un ritrovato entusiasmo ce l ha ma non sara’ mai abbastanza perche il prossimo campionato se non lo fanno da vertice allo stadio saranno in 2000….il tifoso catanzarese e’ per antonomasia il piu viscerale che esiste in calabria ,,noi la luce ormai non sappiamo nemmeno dove sia ormai eppure siamo sempre la ,,,a volte pochi a volte tanti ma a parita’ di entusiasmo e a parita’ di categoria noi potremmo riempire il maracana’ senza nessun problema ,,,comunque ,,,,non voglio elogiare nessuno perche i cosentini mi stanno sulle palle e i reggini ancora di piu ,,,per cui REGGIO REGGIO VAFFANCULO ah dimenticavo ,,,il bari e’scontato che vinca il campionato ecco perche non lo vincera’ ,ma se non lo vincono a reggio devono solo mettere la testa nel cesso e tirare lo scarico ,,saranno loro la vera delusione

Lascia un commento