Catanzaro News Dalla Redazione

Monopoli – Catanzaro 1-1

Tony Marchese
Scritto da Tony Marchese

Le Aquile torvano il pari nel finale, Di Gennaro para un rigore sull’uno a zero

Preoccupante involuzione delle Aquile che nella partita e mezza disputata dopo la sosta al netto del parziale della gara sospesa con la Viterbese raccoglie due pareggi frutto di un’autorete. Sarebbe facile mettere sul banco degli imputati l’attacco GialloRosso che oggi spacialmente nel primo tempo ha latitato, ma e’ invece da rivedere l’intero impianto di gioco impostato da Mister Calabro oltre che l’atteggiamenteo mentale con cui si affrontano le partite.

Il Catanzaro come al solito parte spavaldo, prende le operazioni di gioco a centrocampo, ma raramente serve gli attaccanti e non va mai alla conclusione. Dopo quindici/venti minuti la squadra si smarrisce, non si sa puo’ cosa fare con la palla, la disorganizzazione e l’improvvisazione regnano sovrane, cosi sono gli avversari a prendere coraggio ed a farsi sotto rendendosi piu’ o meno pericolosi indipendentemente dai reali valori tecnici. Calciatori esperti e navigati perdono la bussola, si smarriscono, fanno figuracce davanti a calciatori in erba che di colpo si sentono e si rendono protagonisti in campo.

E’ in questo quadro che matura la rete del vantaggio del Monopoli. Soleri (55′) s’invola sulla sinistra e taglia come il burro la difesa ospite giunge a pochi metri dalla porta e trafigge Di Gennaro in uscita disperata. E’ il vantaggio dei padroni di casa che rompe l’equilibrio di una gara che per i valori tecnici in gioco non potrebbe esserlo. Calabro corre ai ripari e dopo Di Massimo mette in campo anche Evacuo, purtroppo sostituisce anche Corapi che e’ l’unico al momento ad avere un’intelligenza calcistica in mezzo al campo. Le Aquile vanno un paio di volte vicine al pari con Di Massimo e con Evacuo, ma Statalino e’ bravo a sventare, poi e’ il Monopoli ad andare vicino al raddoppio e lo manca clamorosamente quando Di Gennaro para un calcio di rigore assegnato per fallo di mano in area di Martinelli. Quando i giochi sembrano essere fatti e ci si avvia alla fine della gara il Catanzaro trova il fortunoso pareggio, un cross in area viene deviato da Marco Piccinni (91′) nella propria porta, e’ la classica autorete che oggi salva il risultato dei GialloRossi.

Con questo pareggio il Catanzaro sale in quinta posizione al pari di Teramo e Foggia dietro a Catania, Avellino, Bari e Ternana. Il Monopoli e’ in tredicesima piazza staccato dietro alla Vibonese.

TM

Autore

Tony Marchese

Tony Marchese

9 Commenti

  • Presidente Noto con questi elementi penso che non si andrà da nessuna parte abbiamo anche un”allenatore molto strano ha dimostrato oramai i suoi limiti così non va? Se può fare qualcosa deve intervenire grazie!!!

  • Oltre che sull’allenatore insisto sui due catanesi, di piazza e curiale….un pianto. Il capitano che si infila a battere ogni punizione… Perché insistere..

  • Questa volta siamo stati fortunati, che errori incredibili in difesa, ma perché abbiamo tenuto baldassin e Casoli e abbiamo dato via Evan’s?
    Comunque il Monopoli ha degli ottimi giovani

    • Bravo aquiladelnord. Questa é la grande domanda!!!!

      Oltre al Signor Calabro, emerito nulla del nulla, che regala un tempo intero al Monopoli con gli zombi in campo.
      Purtroppo mi sa che ce lo dobbiamo sciroppare ancora.
      Che merda.

  • Forse solo Grassadonia,tra gli allenatori del Catanzaro degli ultimi anni, può competere per insipienza con Calabro: mai un’idea, mai uno uno schema..

  • Il Monopoli ha perso cn tutte le prime 7 in classifica addirittura 3 hanno vinto li’
    Noi siamo riusciti addirittura a far rimpiangere loro i due punti persi con calabro non si va da nessuna parte avevo pronosticato che saremmo arrivati 7/8 non penso mi sbaglio tanto se rimane lui

Scrivi un commento