Catanzaro News Le pagelle

Paganese-Catanzaro 0-2: le pagelle

Emanuele Panza
Scritto da Emanuele Panza

Rolando comanda a destra, ispirato Vandeputte sulla fascia. Nessuna insufficienza tra le fila giallorosse

I giallorossi si impongono con merito sul campo della Paganese dominando tutta la gara. Di seguito le pagelle delle Aquile.

BRANDUANI – Spettatore non pagante della gara. Gli avversari non sfiorano minimamente l’idea di impegnare l’estremo difensore giallorosso. VOTO 6

SCOGNAMILLO – Partita solida, non commette particolari imprecisioni. Bene anche in fase di impostazione. VOTO 6,5

FAZIO – Come al solito mantiene alta la concentrazione dell’intera linea difensiva ed è impeccabile negli anticipi. VOTO 6,5

MARTINELLI – Annulla totalmente Castaldo con una marcatura asfissiante. Pulito sia nei contrasti che in impostazione, si concede qualche giocata pericolosa ma di altissima qualità nel finale. VOTO 7

ROLANDO – Una vera e propria spina nel fianco per gli avversari. Pendolino costante della fascia destra, è in grado di puntare l’uomo e saltarlo creando superiorità numerica. Il suo bel gol mette al sicuro la vittoria, il modo migliore per coronare la sua grande gara. VOTO 7,5

VERNA – Importante lavoro di quantità al servizio della squadra. Non brilla tecnicamente ma si fa notare con qualche inserimento senza però essere servito a dovere dai compagni. VOTO 6,5

WELBECK – La sua presenza nella mediana ha dato l’equilibrio che mancava. Fondamentale il suo lavoro in interdizione ma dimostra anche una buona proprietà di palleggio. VOTO 6,5

VANDEPUTTE – La posizione da esterno sinistro gli consente di incidere con più continuità sia sulla fascia che dentro il campo. Particolarmente ispirato, si rende protagonista con diverse giocate. Qualche leziosità di troppo lo separa da un voto più alto. VOTO 6,75

CARLINI – Impeccabile dal dischetto dove spiazza il portiere con freddezza. Molto coinvolto nella manovra, dialoga bene con i compagni ed è sempre al centro delle azioni offensive. VOTO 7

BOMBAGI – In ripresa rispetto alle prime uscite stagionali. Si adatta bene al ruolo di seconda punta mettendosi in mostra con qualche buono spunto sulla trequarti. Un giocatore con la sua tecnica può dare ancora di più una volta trovata la giusta forma fisica. VOTO 6,25

CIANCI – Sempre più a suo agio nelle dinamiche offensive, il lavoro settimanale è visibile soprattutto per il modo di stare in campo. Molto più attivo nella manovra, non trova il gol ma si sacrifica per la squadra con un lavoro di sponda notevole. Entra nel gol del raddoppio andando a contestare un pallone vagante in area. VOTO 6,5

VAZQUEZ – Giustamente risparmiato nel primo tempo dopo l’utilizzo incessante delle prime giornate, subentra nella ripresa e gioca una mezz’ora sufficiente con un buon pressing per disturbare l’impostazione dei campani. VOTO 6

TENTARDINI – Gioca gli ultimi spezzoni di gara con ordine sulla fascia sinistra. VOTO 6

BEARZOTTI – Subentra nel finale con lo spirito giusto. Va anche vicino al gol con una grande conclusione dalla distanza. VOTO 6

CURIALE – SENZA VOTO

CINELLI – SENZA VOTO

MISTER CALABRO – Finalmente il suo Catanzaro inizia ad assumere una forma. Il tecnico ha riproposto la novità tattica vista contro l’Andria per quanto riguarda gli interpreti a centrocampo, mossa che si è rivelata vincente. I giallorossi non solo hanno dominato la gara sin dal primo minuto, ma hanno imposto un ritmo alto per tutto il match senza mai deconcentrarsi, meritando anche più dei due gol che sono stati segnati. La ritrovata condizione atletica di pedine fondamentali come Cianci, Bombagi e Welbeck, e la posizione laterale di Vandeputte, hanno dato nuova linfa ad una manovra offensiva che fino a poche giornate fa faticava terribilmente e che nelle ultime due gare ha visto produrre ben cinque gol e numerose occasioni, senza però perdere la sicurezza difensiva. Al Mister va dato atto di esser stato un uomo coraggioso, ha momentaneamente trovato le soluzioni adatte per risolvere i vari problemi e ha riportato in corsa la squadra. Questo Catanzaro è tutt’altro che perfetto, ma è un gruppo vivo, solido, in grado di uscire dalle difficoltà. Ora sarà importante dare continuità. VOTO 6,5

Autore

Emanuele Panza

Emanuele Panza

6 Commenti

  • Voto 0 ai tifosi del Catanzaro, famosi più per le loro contestazioni, che per l’appoggio alla squadra. allo stadio poco più che mille presenze, quando si critica centomila invece. Chiudete i distinti e arriveremo primi..

  • Mi son piaciuti molto Welbeck e Cianci (oltre che Rolando, ma era scontata la sua grande prestazione) il primo ha una dinamicità che annichilisce gli avversari, fa TUTTO molto bene e con ottima tecnica è quello che sbaglia di meno, il secondo sta crescendo molto bene, non si fa più anticipare e tratta bene la palla in mezzo agli avversari, magari più rapido nel tiro, ma nessuno è perfetto, vero??

  • Concordo per i voti, dobbiamo essere più cinici perchè in questo girone al primo sbaglio si vanifica tutto quello che di buono si è fatto prima. Bisogna migliorare sotto questo aspetto.

  • Mi associo su tutte le vostre analisi e su quelle di Emanuele , se mi posso permettere dovremmo migliorare sulle punizioni perche’ fino ad ora non abbiamo un vero tiratore . Vandeputte deve migliorare e non essere egoista da trenta metri se vuole farlo deve allenarsi molto e modificare la calciata che deve essere secca con il corpo in avanti o indietro in base alla distanza . naturalmente ci deve essere un tiratore a destra e uno a sinistra che dedicano piu’ tempo a quest’aspetto.
    Complimenti ai commentatori, bel gruppetto, quando si presentano propositivi fanno del bene alla squadra e a tutti gli altri tifosi .

Scrivi un commento