Brevi

Poker Catanzaro femminile, il derby è giallorosso

Redazione
Scritto da Redazione

Straordinaria prestazione delle aquile che vincono per 4-0 contro il Cosenza.

Giornata da ricordare quella di Sabato al campo federale di Catanzaro Sala per le giallorosse.

Pubblico che, nonostante le avverse condizioni meteo, ha risposto presente all’appuntamento più atteso della stagione del calcio femminile, circa 300 spettatori a sostegno di entrambe le compagni hanno fatto da cornice allo spettacolo offerto dalle ragazze in campo.

Tutto questo è stato possibile grazie all’interesse del presidentissimo Giacomo Moscatello che ha svolto un ottimo lavoro per rendere speciale questa fantastica giornata di sport.

Partita subito accesa che viene sbloccata dopo appena 5 minuti.

Contropiede fulmineo del Catanzaro orchestrato da Federica Cardone e Giulia Verrino.

La Cardone raccogliendo un lungo lancio libera la mai doma Verrino che prende il tempo alla diretta marcatrice e sfrutta un errato posizionamento delle lupe mettendo in mezzo per la solissima Cardone che batte sul primo palo la De Bartolo e sblocca il derby.

Le ospiti accusano il colpo e non riescono a reagire in maniera concreta.

Molte le palle in profondità provate dal Cosenza, ma nessuna a buon fine per i movimenti a tagliare la difesa della Chirillo anche per merito di un’attentissima Zangari molto brava ad aggredire la palla in situazioni di potenziale difficoltà.

Le ragazze di mister Sabadini invece sono sempre pericolosissime quando arrivano sulla trequarti.

Al minuto 22 la capitana delle ospiti, Puntillo, deve superarsi per mettere in angolo un delizioso scavetto di Moscatello a limite dell’area che aveva pescato la Cardone in posizione regolare pronta a concludere in porta.

Sempre la Cardone è protagonista invece dell’occasionissima del raddoppio.

Calcio d’angolo di Torano che trova la punta giallorossa sola in area che però non colpisce bene e manda a lato.

Raddoppio che è nell’area e arriva al minuto 31 in maniera incredibile.

Punizione battuta male dal Cosenza che perde una pallaccia nella zona centrale del campo dove la Romeo la strappa dai piedi dell’avversaria e scaglia una violenta conclusione che termina all’incrocio dei pali.

Una perla assoluta il goal della 10 che non lascia scampo alla De Bartolo per la gioia del pubblico di fede giallorossa presente.

Dopo 2 minuti di recupero finisce il primo tempo con le aquile in vantaggio per due reti a zero.

La seconda frazione esplode subito.

Infatti alla prima azione il Catanzaro si procura un calcio di rigore grazie alla solita Romeo che viene stesa in area dalla Gencarelli.

La stessa Romeo si presenta dal dischetto ma fallisce il penalty calciando centrale addosso a De Bartolo che sventa il pericolo.

La ripresa vede un Cosenza pericoloso in diverse occasioni, al minuto 51 Chirillo anticipa in area la Zangari ma la palombella termina di poco fuori.

Al minuto 57 la nuova entrata, Giulia Criseo, si fa rubare il pallone dalla solita Chirillo che però viene ipnotizzata dalla saracinesca Zangari che si rifugia in corner.

Criseo che si rifarà con un intervento in estirada che sventa la pericolosa offensiva della coppia Chirillo-Gencarelli.

Il tris giallorosso arriva al minuto 65 grazie ad una grave sbavatura del portiere ospite che non blocca un tiro cross della capitana Cardamone e lascia la palla nella disponibilità di Romeo che è lesta ad insaccare con un colpo di testa il colpo del 3-0.

Al 75° Cardone, servita sul filo dell’off-side dalla Romeo, incrocia ma trova pronta De Bartolo che le nega la doppietta personale.

La partita è ormai ben incanalata per le aquile che però non smettono di aggredire le avversarie.

Allo scoccare del minuto 90 la subentrata Ventrici trova spazio in area in mezzo a due e viene schiacciata in un sandwich che porta il fischietto in bocca all’arbitro a decretare il secondo rigore della giornata.

Questa volta va a calciare Giulia Verrino che con un tiro secco alla destra del portiere insacca e cala l’ultimo asso del poker giallorosso.

Al termine di 5 minuti di recupero la partita si conclude con il risultato finale di 4-0.

Al termine della partita sono partiti i festeggiamenti meritati per una squadra che sta mettendo a ferro e fuoco il campionato.

Ai nostri microfoni il mister Tato Sabadini ha detto:

“Sono molto soddisfatto dalla prestazione delle ragazze, qualche elemento non era al meglio ma abbiamo dimostrato di essere più forti”

“Nel secondo tempo si sono adagiate un po’ troppo e il Cosenza ha avuto una bella reazione”

“Il Coscarello sarà l’ultima vera sfida per la promozione”

Interpellato sul Catanzaro maschile dice:

“Penso che i ragazzi abbiano grandi potenzialità per arrivare in fonda ai play off, la squadra deve raggiungere il giusto equilibrio per fare bene”

Intervenuto anche il presidente Giacomo Moscatello, in estasi per le sue ragazze ha dichiarato:

“Sono felicissimo, le ragazze meritano il calore della piazza”

“Sarebbe un sogno giocare l’ultima partita al Ceravolo, pensiamo di meritarlo e credo che la società ci accontenterà”

Samuele Cardamone

 

 

A proposito dell’autore

Redazione

Redazione

Dal 2002 il portale più letto e amato dai tifosi giallorossi del Catanzaro

1 Commento

Lascia un commento