Catanzaro News Dalla Redazione

Potenza – Catanzaro 2-1

Tony Marchese
Scritto da Tony Marchese

Pessimo esordio delle Aquile con squadra largamente incompleta

Pessima la prima. C’e’ veramente poco da salvare da questo primo impegno stagionale di Campionato affrontato quest’oggi dalle Aquile al Viviani di Potenza. La precedente stagione era finita proprio su questo campo, dove le Aquile avevano salutato i Playoff al termine di una gara decisa da un gol bello quanto occasionale. Da allora sono passati alcuni mesi e tutto e’ cambiato in casa GialloRossa tranne la proprieta’. Quella proprieta’ che ha deciso di cambiare strategia anteponendo alle questioni tecniche la vittoria del torneo dei bilanci in ordine. Si giunge cosi all prima di Campionato con una squadra decimata dalle cessioni a cui non sono seguiti adeguati rinforzi. La squadra con gli uomini contati e non in perfette condizioni fisiche si e’ presentata a Potenza con molti ragazzi della giovanile tra i ranghi.

Gia’ al primo minuto il Potenza trova il gol, quando Di Livio scende sulla sinistra ed indisturbato crossa sul secondo palo, il diciottenne Volpe (1′) interviene di testa e deve solo spingere la palla in rete. La reazione del Catanzaro e’ affidata al calcio di punizione battuto da Pinna che colpisce la traversa, e a Di Piazza che in mischia da pochi centimetri non riesce a trovare lo spiraglio giusto per mettere la palla in rete. Di contro il Potenza quando attacca fa male, in particolar modo con l’ex Di Livio. Salvemini al 26′ anticipa Fazio al centro dell’area si gira e batte Branduani. Lo stesso Branduani successivamente para un rigore a Salvemini.

Ben tre le sostituzioni gia’ nel corso del primo tempo con Mister Calabro che cambia l’assetto della propria squadra. Il Catanzaro nel secondo tempo e’ parso piu’ intraprendente anche se spuntato in avanti. Il Potenza dal canto suo ha arretrato il baricentro attendendo gli ospiti sulla propria trequarti. I GialloRossi forzano le giocate ma il loro ritmo e’ decisamente piu’ basso di quello degli ospiti che si limitano a controllare. Ancora Di Livio ha l’occasione per chiudere la gara ma il suo tiro all’altezza del dischetto del rigore e’ altissimo. Carlini e’ migliore tra i GialloRossi, trova una bella giocata e provoca il rigore che lu stesso realizza al 74′ riaprendo la gara. Calabro manda in campo la Primavera, Cusumano e Cristiano per l’acciaccato Di Piazza e Bayeye che a sua volta nel primo tempo aveva rilevato Verna.

Nel finale c’e’ il forcing degli ospiti con il Potenza rintanato a difendere il vantaggio. Ci riuscira’ fino al fischio finale decretando la prima sconfitta in campionato dei GialloRossi.

I GialloRossi ritornano a casa con una sconfitta ed una squadra che per affrontare serenamente il Campionato, indipendentemente dall’obiettivo finale di classifica, deve essere completata.

TM

A proposito dell’autore

Tony Marchese

Tony Marchese

6 Commenti

  • LO AVEVO SCRITTO ….D’ASCANIO BATTE CZ 2-1 . COMUNQUE DI PIAZZA E’ UN GRANDISSIMO CESSO , NON SEGNA NEANCHE SE GIOCA DA SOLO CON LA PORTA VUOTA . E PENSARE CHE NOTO E’ ANDATO A PRENDERLO PERSONALMENTE A CATANIA CHE ORA CI RIFILA PURE CURIALE . TUTTI BIDONI SPREMUTI COME LIMONI . NON C’ E’ LIMITE AL PEGGIO …..

  • Tecnicamente non mi sento di dare colpe al Mister, che senza attacco non poteva fare di più. Anzi il secondo tempo abbiamo giocato sempre in attacco, badate bene senza terminali offensivi, quindi c’è da sperare quando avremo i ranghi completi. A metà classifica ci arriviamo, non penso di più. Bravi Cusumano e Cristiano giocano e giostrano con disinvoltura. Ci è costato caro quel cross “bellissimo” di Di Livio, un ex ceduto troppo facilmente, lasciato tranquillo sulla fascia. Se al posto di quel cesso di Di Piazza ci fosse stato Tulli e se la traversa non avesse negato il gol a Pinna, forse anche con una squadra incompleta avremmo impattato a Potenza. Grande Carlini giocatore vero da serie superiore.

  • Abbiamo regalato mezz’ora ad una squadra modesta con una difesa inguardabile poi Calabro ha capito ed ‘ e’ corso subito ai ripari con gli uomini a disposizione. Chiaramente incompleta e con molti problemi fisici di alcuni giocatori un pareggio l’avremmo meritato specie nel secondo tempo . La nota positiva e’ Mister Calabro bravo nella lettura della partita con la sostituzione immediata dei giocatori inconcludenti, le ha provate tutte per recuperare la partita. Scusatemi ma siamo stati arbitrati da un” cornutone” di arbitro che ci ha negato un evidentissimo secondo rigore. Le note negative dal solito Riggio, Bayeye, Contessa e un deludente Fazio, Di Piazza non avrebbe dovuto giocare, comunque ci sara’ tempo per recuperare se arriveranno le pedine giuste .

Lascia un commento