Catanzaro News Dalla Redazione

Teramo – Catanzaro 0-0

Tony Marchese
Scritto da Tony Marchese

Gara giocata male da entrambe le squadre, Aquile in dieci nel finale

Sono solo due gli episodi degni di nota in una partita in cui le due squadre hanno prodotto veramente poco. Il primo nella frazione iniziale di gara e’ un tiro da circa quaranta metri di Costa Ferreira su cui Di Gennaro vola sotto l’incrocio dei pali per la deviazione in angolo. Il secondo, al 76′ vede protagonista Scogliamillo che causa doppia ammonizione lascia i compagni in dieci.

Calabro doveva ovviare all’assenza forzata di Carlini, mentre il Teramo contava ben 9 assenti tra cui gran parte della difesa titolare. Di Massimo schierato dietro alle punte Evacuo e Curiale non ha prodotto gli effetti sperati, complice la giornata non brillante di molti suoi compagni. Il risultato e’ frutto di una gara che non e’ mai decollata per ritmo di gioco e qualita’ delle giocate. A lungo l’impressione e’ che con un pizzico in piu’ di incisivita’ in avanti il Catanzaro avrebbe potuto fare propria l’intera posta, ma la scarsa vena di alcuni dei principali interpreti non ha consentito che la gara si sbloccasse.

Neanche il forcing del Teramo nel finale, con gli ospiti rimasti in dieci uomini ha prodotto nulla. A parte l’intervento di cui sopra, Di Gennaro e’ rimasto sotanzialmente inattivo cosi come il suo dirimpettaio Lewandowski. Da segnalare nel Catanzaro l’esordio in maglia GialloRossa di Parlati subentrato a Verna al 58′.

Con questo pareggio il Catanzaro mantiene la quarta posizione in classifica vedendo allontananrsi le possibilita’ di agganciare una delle squadre che precedono. Per il Teramo in situazione d’emergenza un punto importante che in ottica Playoff consente di rimanere nel vivo della lotta per il sesto posto.

TM

===============================

TERAMO-CATANZARO  0-0

Teramo (4-4-2): Lewandowski, Vitturini, Diakitè, Trasciani, Tentardini; Ilari, Santoro, Arrigoni, Costa Ferreira, Pinzauti (dal 45’ st Gerbi), Mungo (dal 28’ Kyeremateng) A disposizione: D’Egidio, Di Francesco, Bellucci, Persiani, Vero, Lombardi Allenatore: Paci

Catanzaro (3-4-1-2): Di Gennaro, Scognamillo, Fazio, Martinelli, Garufo (dal 30’ st Casoli), Corapi (dal 29’ st Risolo), Verna (dal 4’ st Parlati), Porcino, Di Massimo (dal 33’ st Riccardi ), Evacuo, Curiale (Dal 4’ st Baldassin) A disposizione: Branduani, Contessa, Jefferson, Molinaro, Pierno, Gatti, Grillo Allenatore:  Calabro

Arbitro: Nicolò Marini di Trieste

Autore

Tony Marchese

Tony Marchese

9 Commenti

        • Vero Barone, ci vo a punta simu a zero in attacco non tiriamo mai in porta, neanche oggi!!!
          Ho appena finito di vedere
          Bari-Potenza 0 a 2 doppietta di Blachet e pensavo che il Bari ha schierato in attacco D’Ursi, Antenucci, Cianci, Marras, Rolando;il Potenza aveva Baclecht, Salvemini, Volpe e pensavo che bastava sulu unu e chissi ma risolvimu (magari Antonucci) i problemi. Mi sarei accontentato di Salvemini. Purtroppo …….

  • Se fosse capitato al teramo, gli avrebbero concesso due rigori e non uno. Purtroppo le proteste civili non servono a niente. Metteteci pure l’incompetenza di calabro ed il gioco è fatto

  • Calabro, Ti aspetto contro la Virtus Francavilla. Se non vinci (Il che equivale a deporre le armi anche per il 4 posto), te ne vai da solo a casa tua e lasci la panchina in dignità, dimenticando per sempre la strada per il tunnel del Sansinato. Ti consiglio di lasciare colui che non salta l’uomo , non sa crossare e non sa tirare in panchina. Nel caso in cui a fine partita dovessi prendere la strada di casa, ti consiglio di metterlo nel portabagagli e portarlo con te in Puglia.

Scrivi un commento