La Striscia

La ripresa con vista sulla prima di campionato

allenamento catanzaro
Francesco Panza
Scritto da Francesco Panza

Oggi i gironi. Domani i calendari di Lega Pro. Il Catanzaro scoprirà il primo avversario di una stagione che si preannuncia combattuta

È ripresa nel pomeriggio la preparazione del Catanzaro in vista del prossimo impegno che dovrebbe finalmente coincidere con la prima di campionato. Oggi, infatti, è arrivata la decisione del Collegio di garanzia del Coni che di fatto ha confermato il format a 19 squadre della serie B dando il via libera alla composizione dei gironi di Lega Pro e ai calendari che saranno stilati domattina alle 11.30 a Firenze.

Nel frattempo il gruppo guidato da mister Auteri si è ritrovato sul manto verde del “Mirko Gullì” di Giovino dopo il giorno di riposo concesso a seguito dell’amichevole di domenica scorsa contro la Vibonese.

Dopo una breve riattivazione muscolare, la squadra si è recata in palestra per una sessione di potenziamento. All’uscita non si è visto Infantino (non ci sono notizie ufficiali, ndr) mentre Posocco ha svolto differenziato. Gli altri hanno proseguito l’allenamento con il pallone concentrandosi sulla prova ripetuta di diversi schemi d’attacco a metà campo con un solo portiere.

La rosa è stata divisa in due gruppi, uno con la pettorina gialla e uno con quella rossa, e a turno hanno provato diverse soluzioni offensive con gli inserimenti dei centrocampisti. Alla seduta ha preso parte anche Lame, schierato esterno di difesa. Dopo la partitella a pressione, la seduta si è conclusa con le classiche ripetute.

Continua ad essere presente Van Ransbeeck che nonostante la rescissione, ha chiesto e ottenuto la possibilità di allenarsi con il resto del gruppo.

Da giovedì, infine, gli allenamenti si terranno a porte chiuse secondo il calendario settimanale diffuso attraverso una nota dalla società:

  • Martedì pomeriggio: aperti
  • Mercoledì mattina: aperti
  • Mercoledì pomeriggio: chiusi
  • Giovedì: chiusi
  • Venerdì: chiusi
  • Sabato: chiusi

A proposito dell’autore

Francesco Panza

Francesco Panza

3 Commenti

  • Quindi i Presidenti delle attuali 19 squadre di serie B decidono che, in violazione delle regole già stabilite, il format deve essere di 19 e non di 22, con loro stessa sorpresa, invece di essere richiamati al rispetto delle regole, prima il presidente della Lega di serie B, Balata, e poi, ancor più a sorpresa e ancor più fuori normativa il Commissario temporaneo della FIGC, Fabbricini, invece di bloccare tutto e invitare Balata a dimettersi per abuso d’ufficio, dice che va bene così (commettendo un abuso ancora più grande, alla faccia delle regole già stabilite) e il Tribunale del CONI (Collegio di Garanzia), l’Organo supremo dello sport italiano, si riunisce solo il 7 settembre, ritardando tutti i campionati e DECIDE DI NON DECIDERE, mettendoci 4 giorni per fare Ponzio Pilato e dire che, probabilmente le squadre ricorrenti hanno ragione, ma il Tribunale che si deve pronunciare non è quello del CONI ma quello della FIGC (gerarchicamente inferiore !) !!!!!
    Per mantenere un profilo di correttezza ed educazione nei confronti di tutti mi limito a un NO COMMENT, ma la situazione assurda si commenta da sola, il calcio italiano ne esce sconfitto e soprattutto oggi si è certificato che le regole non esistono, che si possono superare senza problemi e che chi deve giudicare e sanzionare si fa condizionare (19 società sono più delle 6 ricorrenti) e non decide facendo una figuraccia di ….. epocale.
    Voi capite che rischio abbiamo corso lo scorso anno per il processo, su basi inesistenti e infondate, di Catanzaro-Avellino ?? nelle mani di questa gente rischiavamo di vedere sparire il Magico per la totale incompetenza dei Tribunali e Collegi di Garanzia (ma garanzia di chi, di quelli che hanno torto ?? di chi commette abusi ??).
    Buon campionato a tutti….

Lascia un commento