Catanzaro News La Striscia

Allenamento a Giovino: Casoli e Di Piazza arruolabili

Tutti presenti tranne Urso. A bordo campo i direttori Cerri e Foresti

Giornata di intenso lavoro per il Catanzaro che sta preparando la partita interna contro il Foggia, la prima delle tre che attendono le Aquile in una settimana. Sarà, invece, la terza in sette giorni per i Satanelli che hanno cominciato il loro campionato domenica scorsa.

L’ALLENAMENTO POMERIDIANO

Nel pomeriggio, i giallorossi (tranne l’unico assente Urso per infortunio) si sono ritrovati al PoliGiovino. Intorno alle 15:40 è iniziata la seduta con i quattro portieri, Branduani, Di Gennaro, Mittica e Iannì a lavorare con il preparatore, mentre il gruppo effettuava il torello con due giocatori a cercare di intercettare la sfera. Clima disteso e goliardico con lo stesso mister a partecipare insieme ai suoi calciatori.

Successivamente, a campo ridotto, sono state provate delle situazioni di gioco. Da un lato Martinelli, Fazio e Salines in difesa; Garufo e Contessa sugli esterni con Verna, Corapi e Baldassin in mezzo; coppia offensiva composta da Evacuo e Curiale. Dall’altra parte in casacca verde Riccardi, Riggio e Pinna in difesa; Evan’s a destra e Casoli a sinistra sugli esterni; Risolo, Altobelli e Carlini a centrocampo; Di Piazza e Di Massimo davanti. L’azione la faceva partire quasi sempre Branduani. Il tecnico ha spesso incoraggiato i suoi ripetendo più volte: “Bravi”. Ad un certo punto, dopo aver richiamato Evan’s per un errore in fase di possesso ha affermato: “Dobbiamo diventare bravi. Io vi do i mezzi, voi dovete leggere il gioco”.

Infine la squadra ha effettuato una partitella a campi ridotti con in porta Mittica e Di Gennaro. Si è mosso bene Di Piazza, come prima punta nel duo con Di Massimo. Evacuo ancora sembra in fase di rodaggio ma ha realizzato un bel gol di testa.

Presente dall’inizio il direttore sportivo Cerri in tuta. Intorno alle 16:30 è arrivato anche il dg Foresti.

CONSIDERAZIONI VERSO IL FOGGIA

Iniziando ad ipotizzare l’undici anti-Foggia e prendendo spunto dall’allenamento pomeridiano davanti a Branduani, mister Calabro ha due opzioni nel terzetto di difesa: Riccardi, Fazio e Pinna, oppure Fazio, Riggio e Pinna. Con l’ex Juve Stabia al centro della retroguardia per tutto l’allenamento e Riccardi nel centro-destra dall’altra parte, la soluzione potrebbe essere la prima. Sugli esterni il tecnico ha optato, in una delle due squadre per Evan’s a destra e Casoli a sinistra, quindi a piedi invertiti. Ciò potrebbe portare a vedere Garufo sull’out destro e ballottaggio Contessa-Casoli sul lato mancino.

Quando si trattata di attaccare, nel trio di centrocampo composto da Verna, Corapi e Baldassin era quest’ultimo ad alzarsi come interno di squilibrio e non il capitano. Chissà che questo possa essere il terzetto di mediana titolare con Carlini in panchina. Le indicazioni del “Razza” sono state abbastanza evidenti: Corapi, l’ex Frosinone e due punte contemporaneamente in campo non è una soluzione che ha portato equilibrio. In avanti Di Piazza sembra recuperato e non è da escludere un inizio negli undici titolari con il suo ex partner al Catania Curiale.

Mister Calabro ha più opzioni valide, conscio che contro il Foggia l’imperativo sarà quello di portare a casa i 3 punti.

A proposito dell’autore

Ferdinando Capicotto

Ferdinando Capicotto

Lascia un commento