Catanzaro News Interviste video

Auteri: «Dobbiamo spingere il piede sull’acceleratore e inseguire la prestazione» [VIDEO]

Le parole del tecnico alla vigilia della trasferta di Rieti

Trasferta di Rieti di sabato per il Catanzaro. Gli amaranto celesti giungono al match da 4 punti in due partite ottenuti con Casertana e Potenza. Mister Auteri ha incontrato la stampa per la consueta conferenza stampa della vigilia. Di seguito le parole del tecnico.

L’allenatore commenta così l’insidiosa gara esterna che potrebbe rappresentare la terza vittoria consecutiva. <<Nessuno può pensare che questa sia una partita semplice. Ho visto che il Rieti è in salute e lo testimoniano i risultati e la stessa trasferta di Terni. È una squadra viva. I problemi li sappiamo ma è un match pieno di insidie. Noi dobbiamo spingere il piede sull’acceleratore e inseguire la prestazione. Sarà una partita diversa rispetto alle altre e dobbiamo darci dentro forte con umiltà, motivazione, sacrificio e voglia di vincere questo incontro.

Il gruppo deve inseguire il successo con le armi che ha a disposizione contro una compagine in salute. <<Le partite sono la verifica di quello che si fa in settimana e sono moderatamente soddisfatto. Dobbiamo continuare su questa strada. Niente è scontato o dovuto andando in là con il pensiero ma dobbiamo concentrarci sul presente>>.

Il tecnico si espone anche su qualche singolo, in particolare su Statella. Dubbio Celiento. <<Kanoute è in netta ripresa anche se ha un problemino. Di Piazza sta recuperando così come Bianchimano. Carlini sta bene. Celiento viene con noi ma non sta benissimo visto che ha un problema alla schiena causato da una scivolata in allenamento. Riguardo a Di Livio e Giannone fanno parte del contesto. Magari ora non partono dall’inizio ma non sarà sempre così. Quando sono arrivato ho parlato con Statella e gli ho detto che aveva giocato tutte le partite e non bene. Sta molto meglio ed è in netta crescita. Io non abbandono nessuno>>.

Qualche parola da parte del mister anche sul terreno di gioco, affermando che dovrebbe essere in discrete condizioni.

Vincere? Lo si fa tutti insieme. <<L’allenatore è una guida, i calciatori devono mettere in campo i principi, la società programma e i tifosi sostengono e non perdono mai. Si lavora tutti insieme. Io ho vinto sempre attraverso il gruppo e i concetti di squadra. Ho vinto con calciatori che entravano mezz’ora e diventavano decisivi>>.

A proposito dell’autore

Ferdinando Capicotto

Ferdinando Capicotto

4 Commenti

Lascia un commento