Catanzaro News Dalla Redazione In primo piano

Bari – Catanzaro 2-1

Antenucci e Simeri per i padroni di casa, di Cianci il temporaneo pareggio delle Aquile

Peccato! Seconda gara su cui la Fortuna ha lasciato il segno facendo pendere l’ago della bilancia nei confronti degli avversari. Dopo il Monopoli e’ adesso il Bari a beneficiare nel momento sfortunato dei GialloRossi. Naturalemente i pugliesi sono per distacco la squadra piu’ forte del girone C della Serie C ed il campionato ce l’hanno praticamente gia’ in tasca, ma oggi ancora una volta la fortuna si e’ girata dall’altra parte quando sarebbe toccato alle Aquile raccogliere quanto prodotto sul campo. Parte forte il Catanzaro che si rende subito pericoloso con un paio di iniziative, ma e’il Bari a passare al 19′ quando Antenucci, inspiegabilmente solo in area, in semirovesciata gira a rete un traversone dalla destra. I GialloRossi reagiscono, alzano il ritmo delle giocate, arrivano a colpire una clamorosa traversa sulla deviazione di Frattali di un colpo di testa ravvicinato di Cianci, perdono Rolando per infortunio, ma giungono al meritato pareggio quando lo stesso Cianci (41′) dopo uno scambio con Verna batte il portiere con un preciso diagonale nell’angolo piu’ lontano. Nel recupero del tempo (45’+2), sfruttando un difettoso controllo di Fazio, trovandosi solo davanti a Branduani, e’ Simeri a siglare il vantaggio dei padroni di casa.

Nel secondo tempo il Catanzaro inizia con ancora maggiore determinazione e la consapevolezza di poter compiere l’impresa. La squadra di Mister Calabro pressa alto i portatori di palla avversari recuperando palla e ripartendo in velocita’. Clamorosa la conclusione ravvicinata di Bombagi che Frattali devia in angolo, e poi ancora tante le situazioni che per un soffio non si concretizzano. Il Bari ovviamente non e’ stato a guardare, ed anzi con il fior di giocatori subentrati dalla panchina, la capolista ha sempre tenuto in apprensione la retroguardia ospite. L’ulitmo brivido allo scadere del recuper con Vandeputte che lanciato lungo s’incunea in area da sinistra e mira all’angolo piu’ lontano, ma la sfera finisce di poco a lato con Frattali battuto.

Con questa sconfitta il Catanzaro perde la seconda posizione in classifica a favore del Monopoli che battendo il Monterosi sale a 22 punti. Per il Bari la vittoria vale un distacco di cinque punti sulla seconda Monopoli, ed un distacco di sette punti sulle Aquile. Il campionato e’ ancora lungo ma la sensazione e’ che solo i Galletti potranno perderlo.

TM 

 

===============================================================

Bari-Catanzaro 2-1

BARI (4-3-1-2): Frattali, Pucino, Terranova, Gigliotti, Ricci (61′ Mazzotta), Maita (30′ D’Errico), Bianco (78′ Di Gennaro), Mallamo, Botta (78′ Scavone), Antenucci, Simeri (61′ Cheddira) – A disp.: Polverino, Plitko, Celiento, Citro, Lollo, Mazzotta, Belli, Paponi – All. Mignani

CATANZARO (3-4-2-1): Branduani, Fazio, Martinelli, Scognamillo; Rolando (35′ Porcino, 67′ Bearzotti), Verna (63′ Cinelli), Welbeck, Vandeputte; Carlini (63′ Vazquez), Bombagi, Cianci – A disp.: Nocchi, Romagnoli, Tentardini, De Santis, Curiale, Monterisi, Risolo, Gatti – All. Calabro

Arbitro: Rutella di Enna – Assistenti: Severino, Massimino – IV Uomo: Perenzoni

Marcatori: 19′ Antenucci (B), 41′ Cianci (C), 45’+2 Simeri (B)

Note: ammoniti Gigliotti, Bianco, Ricci, Pucino, Terranova (B), Martinelli, Welbeck, Bombagi (C). Recupero: 3′ pt, 5′ st

 

Autore

Tony Marchese

Tony Marchese

6 Commenti

  • Leggo i vari commenti,ma oggi nn si può dare la colpa a Calabro se Martinelli marca Antenucci a 5metri e Fazio fa’uno svarione che ci costa il gol… abbiamo giocato bene e meglio del Bari…e finalmente abbiamo trovato un arbitro giusto che nn si è fatto influenzare dal pubblico di casa

    • SEI LA MALEDIZINE DEL CATANZARO NON FAI ALTRO CHE SPARLARE MALE SPERO DI NON LEGGERE PIU’ I TUOI COMMENTI DA UN INDIVIDUO PARANOICO TU NON AMI IL CATANZARO SAI SOLO APRIRE LA BOCCA PER DIRE STRONZATE.

  • Tony Marchese guarda che
    Il cammino è ancora lungo per noi è anche per loro,visti oggi non sono quella corazzata tanto conclamata… forse il campionato possiamo perderlo solo noi… sperando di trovare più coraggio e consapevolezza delle nostre forze.

  • Signori, cerchiamo di essee obiettivi, oggi la differenza tra noi e il bari sta nella capacità di finalizzare il gioco che si produce.
    Se il bari fa 2 tiri due gol, e noi per fare un gol dobbiamo creare 10 zioni nitide da gol, un motivo ci sarà.
    Loro hanno antenucci, Simeri, ecc ecc.. Alla minima occasione finalizzano.
    Noi arriviamo ai 16 metri abbastanza tranquillamente, ma ci manca il colpo del KO.
    SPRECHIAMO TANTO E MALE, CI MANCA LA CATTIVERIA, IL CINISMO E LA FREDDEZZA SOTTO PORTA.
    OGGI PER ESEMPIO, SE QUELLE OCCASIONI CLAMOROSE CHE ABBIAMO AVUTO NOI LE AVESSERO AVUTE LORO, SA REBBE ANDATA DIVERSAMENTE.
    A MIO PARERE SOTTO PORTA WUESTI SIAMO, QUINDI, CHE DIO CE LA MANDI BUONA

    • In un sito web di tifosi di una squadra un articolo non si può concludere come l’hai concluso tu, Sig. Marchese. Ma che razza di tifoso sei, ammesso che tu lo sia?

Scrivi un commento