Catanzaro News Dalla Redazione

Catanzaro – Paganese 4-1

Tony Marchese
Scritto da Tony Marchese

Super Giannone, nella seconda frazione interviene il fattore D’Ursi

Aquile in emergenza formazione, ma la pattuglia di Mister Auteri affronta al meglio l’impegno casalingo di avvicinamento alla sfida di Mercoledi in casa della Juve Stabia.

La Paganese guidata dall’ex De Sanzo giunge al Ceravolo con una situazione di classifica e tecnica deficitaria, ma prima di vincerle la partite vanno giocate e le Aquile oggi hanno giocato e vinto meritatamente.

Gia’ al 2′ i padroni di casa trovano il vantaggio grazie a Giannone che in grande spolvero trova la marcatura mettendo al volo dentro la rete una respinta della difesa di casa sulla percussione a destra di Statella. Il raddoppio non tarda a venire quando Nicoletti mette in rete su calcio d’angolo, ma l’arbitro annulla per posizione di fuorigioco ai piu’ apparsa inesistente. Il raddoppio viene convalidato comunque quando al 27′ e’ Eklu ad inserirsi in area ed a girare bene a rete l’invito dalla destra. Al 30′ forse distratta dal doppio vantaggio, la difesa di casa concede qualche metro di troppo ad Acampora che di testa supera Furlan ribandendo a rete la battuta di una punizione dalla destra.

Il secondo tempo inizia con il Catanzaro che va vicino alla terza marcatura, ma la girata di Ciccone si stampa sul palo prima di rimbalzare in campo, Santopadre era battuto. Poi e’ la Paganese a sfiorare il raddoppio con Della Corte che lanciato in contropiede si presenta davanti a Furlan che miracolosamente respinge il tiro a rete. Poi interviene il fattore D’Ursi. In due minuti 65′ e 66′ il giovane attaccante mette praticamente fine alla partita. Prima colpisce con un diagonale entrando in area dalla destra dopo aver ricevuto da Casoli, battendo Santopadre sul secondo palo, poi calciando al volo la ribattuta di un calcio d’angolo che attraversando un nugolo di avversari batte definitivamente gli ospiti.

Al 72′ la Paganese rimane anche in dieci per l’espulsione per doppia ammonizione di Piana e praticamente non si gioca piu’, anche se nel finale Favalli in contropiede potrebbe siglare il pokerissimo, ma la sua conclusione finisce a lato di poco.

Con questa vittoria il Catanzaro sale a 47 punti, avvicinando il Trapani oggi fermato sul pari dal Bisceglie. La Juve Stabia ha osservato il turno di riposo.

 

TM

====================

Catanzaro-Paganese 4-1

CATANZARO (3-4-3): Furlan, Celiento (79′ Lame), Signorini (57′ Figliomeni), Nicoletti, Statella, Maita, Eklu (46′ De Risio), Favalli, Giannone (69′ Posocco), Ciccone (57′ D’Ursi), Casoli A disposizione: Elezaj, Mittica, Pambianchi, Iuliano, Nikolopoulos Allenatore: Gaetano Auteri

PAGANESE (4-3-1-2): Santopadre, Tazza, Diop (70′ Dellafiore), Piana, Acampora, Carotenuto, Perri, Nacci (70′ Gaeta), Capece, Parigi, Di Renzo (75′ Navas) A disposizione: Galli, Della Corte, Sapone, Cappiello, Della Morte, Gori, Gifford, Gargiulo Allenatore: Fabio De Sanzo

ARBITRO: Gualtieri della sezione di Asti (Amantea-Stringini)

MARCATORI: 3′ Giannone (C), 28′ Mawuli (C), 30′ Acampora (P), 65′ D’Ursi (C)

NOTE: Ammonito Nicoletti (C), al 72′ espulso Piana (P) per doppia ammonizione

ANGOLI: 8-4

RECUPERO: 0′ p.t., 3′ s.t.

A proposito dell’autore

Tony Marchese

Tony Marchese

6 Commenti

Lascia un commento