Catanzaro News Le pagelle

Catanzaro-Trapani 6-3: le pagelle

Avatar
Scritto da Paolo Carnuccio

Maita sontuoso. Iuliano inesauribile. Fischnaller superlativo. I voti della gara più emozionante dell’anno

1) FURLAN: Nulla può sui gol del Trapani. Non compie altri interventi di rilievo anche se si fa ammirare per una prodezza su un gran tiro da fuori area dell’attaccante siciliano. VOTO 6.5

4) MAITA: Il migliore in senso assoluto nella grande prestazione di tutta la squadra del Catanzaro. Disputa una gara sontuosa con personalità ed autorevolezza. Segna un grandissimo gol e dimostra di essere in ottima condizione fisica passando da una zona all’altra del campo con ordine e precisione. VOTO 8.5

5) CELIENTO: Inizio con qualche incertezza, specie su uno dei gol del Trapani, poi lentamente trova la giusta posizione ed i meccanismi anche in fase di possesso. Ci mette lo zampino facendo gol in un momento importante della gara. VOTO 7

6) NICOLETTI: Anche lui soffre i primi quindici minuti di gioco,. Ha difficoltà nel trovare le giuste distanze con gli avversari e spesso non è perfettamente in linea con il pacchetto difensivo. Quando la squadra reagisce e comincia a ribaltare il risultato, Nicoletti cresce di intensità e non commette più errori degni di rilievo, finendo in crescendo. VOTO 6.5

8) IULIANO: Una delle sue migliori prestazioni. Corre tantissimo, recupera un’infinità di palloni e si propone sempre con estrema efficacia nell’area avversaria. Segna un gol con una deviazione del difensore siciliano ma si fa apprezzare per il suo grande dinamismo. Applauditissimo. VOTO 8

9) BIANCHIMANO: Altra partita di elevata caratura tecnica sia nel movimento senza palla sia nelle dinamiche di gioco. Ormai sta trovando perfettamente l’intesa con tutti i suoi compagni e si dimostra sempre pericoloso. Il gol è un piccolo capolavoro. VOTO 8

10) GIANNONE: Bravo a servire il compagno sulla corsa. Nel primo tempo si rende autore di alcuni pregevoli assist. La sua prestazione è senza dubbio positiva anche se spreca malamente un’occasione davanti al portiere ospite. Nella ripresa cala leggermente alla distanza. VOTO 7.5

14) RIGGIO: Errore sul gol del Trapani, incertezze in disimpegno e sulla marcatura. I primi quindici minuti sono molto complicati. Poi riacquista fiducia con l’inerzia che cambia durante la partita e riprende autostima nei vari interventi di gioco. VOTO 6

19) DE RISIO: Bravissimo a verticalizzare con estrema rapidità il gioco. Nel centrocampo a tre De Risio si mette nel mezzo e dirige con assoluta padronanza le situazioni di gioco. Preciso ed attento a trovare sempre le soluzioni più giuste per la finalizzazione. VOTO 7.5

21) FISCHNALLER: Altro spettacolo di calciatore. Finisce la stagione confermando il valore intrinseco e le sue qualità. Fa gol e si muove come sempre lungo tutto il fronte offensivo con efficacia e pericolosità. Prestazione superlativa per il nostro Fisch. VOTO 8

23) FIGLIOMENI: A parte i primi quindici minuti dove l’intero reparto difensivo mostra qualche piccola difficoltà, poi Figliomeni prende in mano le redini della difesa e la guida con la sua consueta personalità. Non commette errori di rilievo. VOTO 6.5

3) PAMBIANCHI: SENZA VOTO

7) D’URSI: Entra e spacca la partita con il solito gol. Ormai D’ursi è una splendida certezza, un’altra arma a disposizione per affondare gli avversari. VOTO 7.5

13) FAVALLI: SENZA VOTO

18) NIKOLOPOULOS: SENZA VOTO

33) CRISTIANO: SENZA VOTO

MISTER AUTERI: Passare a quattro in difesa, e quindi variare il consueto assetto di tre, significa poter trovare altre soluzioni anche per le prossime gare. Ma bisogna stare attenti a perfezionare bene i movimenti di possesso e quelli di non possesso, individuare le migliori caratteristiche del singolo per lo schieramento di quattro nella consapevolezza di poter fornire i giusti correttivi. I primi quindici minuti del Catanzaro sono stati molto difficili specie per l’intero pacchetto difensivo e per gli errori che si sono avvertiti. Sulla rimessa dal fondo non si notavano le consuete dinamiche di uscita; nell’impattare l’azione offensiva avversaria si registrava qualche difficoltà sul movimento dei laterali e sull’altezza della linea dei due centrali. Ciò determinava perdita di autostima e una fisiologica mancanza di controllo della gara. Poi si è visto un grande Catanzaro, i giocatori hanno dimostrato tutto il loro valore, hanno ribaltato il risultato e condotto in porto una partita esaltante. Buona condizione fisica ed entusiasmo sono state le armi vincenti. In chiave play-off bisogna partire dal punto di forza che è lo splendido attacco, ed il record dei gol segnati, lavorare per trovare il giusto assetto difensivo e metterci dentro sempre la grinta e la cattiveria che si sono viste per ribaltare il risultato. I giocatori hanno dimostrato di avere tantissima forza e qualità guidati dal grande capitano Maita. Il mister Auteri è il nostro valore aggiunto, la persona che ha saputo costruire questa splendida macchina da gol e su di lui bisogna decisamente puntare per raggiungere il traguardo. Ora è arrivato il momento di stringerci tutti, di capire che il pubblico e la tifoseria saranno determinanti, perché ci aspettano delle vere e proprie battaglie sportive tutte da vivere, tutti insieme e tutti con i colori giallorossi nel cuore. VOTO 7.5

A proposito dell’autore

Avatar

Paolo Carnuccio

13 Commenti

  • Abbiamo ribaltato il risultato è disputata una bellissima partita xké nn c’era CASOLI x fortuna.
    CI avete fatto caso che con CASOLI il cz nn era + il cz

  • Confesso che ero pessimista addirittura sul terzo posto, d’altronde le ultime esibizioni della squadra sempre più in tono minore erano indicative di uno stato mentale e fisico non perfetto. Domenica dopo i primi 15-30 minuti (non dimentichiamo la paratona di Furlan sul 3 a 1) ho visto una reazione che diventava sempre più intensa, e i gol N° 2 e 3 di Iuliano e Maita hanno detto che il GOL E’ LA MIGLIORE MEDICINA per curare il gap mentale e reattivo di una squadra. Poi ho rivisto il vecchio Catanzaro DIROMPENTE aggressivo e cinico nel gioco, con un centrocampo da FAVOLA. Penso di non essere smentito da nessuno che il trio MERAVIGLIA Maita-Iuliano- De Risio è stato ECCEZIONALE. Se resta questo modulo con lo stato attuale di forma non ce ne per nessuno e i play off si vincono magnificamente. Forza Giallorossi sempre!!!

  • il goal di Celiento mi ricorda tanto, quello segnato da Mammi’ alla Juventus. Grandi SFATIAMO i playoff, lo stadio davrà essere una polveriera, avete visto quanto è stato importante il nostro tifo per spingere i ragazzi ad un’impresa eccezzionale.

  • Importantissimo il tifo, anche per fare modo che gli arbitri non esagerino con le loro nefandezze.
    Finalmente siamo riusciti a ribaltare un risultato negativo, è forse questo l’aspetto più positivo.
    Se giochiamo così ce la possiamo giocare.
    FORZA RAGAZZI!!!!

  • amici di penna e di tifo, secondo me ai tre di centrocampo, cioè Maita Juliano e De Risio se mettiamo anche Statella compendo così i 4 a centrocampo e i tre davanti,,, diventiamo una macchina micidiale per chiunque in questa categoria

    • Io credo ke i 3 insieme ( ed io stravedo per tt e 3 ) possano giocare insieme in un centrocampo a 3 o a 5 . Dura vederli insieme a 4 perché Statella farebbe uno esterno e ok ma l altro nn può farlo nessuno dei 3 sopra citati

  • Anche secondo me i tre insieme van bene anche perché danno la possibilità agli attaccanti di arrivare più lucidi sotto porta ….se poi fanno pure goal partendo da dietro..

  • Statella potrebbe giocare al posto di Giannone, nel trio d’attacco…..mister Auteri avrà sicuramente valutato tutte le ipotesi da mettere in campo……a tuttaBBBBBBBB

Lascia un commento