Catanzaro News Numeri Giallorossi

I numeri di Bari-Catanzaro

Statistiche, precedenti e curiosità del trentottesimo incontro tra campionato e spareggio per andare in Serie A tra pugliesi e giallorossi

Scontro al vertice sabato 30 ottobre con fischio di inizio alle ore 14. Prima contro seconda, Bari contro Catanzaro al “San Nicola”. Entrambe arrivano al match dopo aver perso l’imbattibilità: pugliesi asfaltati dalla Virtus Francavilla per 3-0; Aquile superate al “Ceravolo” dal Monopoli 1-2 con tre legni centrati.

I NUMERI

Il Bari ha conquistato 24 punti frutto di 7 successi, 3 pareggi ed una sconfitta con 20 gol fatti (secondo miglior attacco del girone) e 10 presi.

Al “San Nicola” i biancorossi hanno ottenuto 11 punti a fronte di 3 vittorie e 2 segni X con 11 reti segnate (miglior attacco interno) e 4 incassate.

Il Catanzaro è a quattro lunghezze dai pugliesi. 5 successi, altrettanti pareggi ed una sconfitta per l’US con 16 gol all’attivo e 6 al passivo (miglior difesa del girone).

In trasferta le Aquile hanno preso 9 punti frutto di 2 vittorie e 3 segni X con 4 reti realizzate e nessuna incassata.

Carlini, con il Monopoli, ha segnato il suo terzo gol in campionato, mentre gli uomini di mister Calabro hanno subito la quinta e sesta rete tutte su palla inattiva sin qui.

I PRECEDENTI

Nei 37 incontri disputati sin qui  i campionato si registrano 11 successi a testa con 15 pareggi. 36-31 per i biancorossi il computo delle reti.

In casa dei pugliesi si sono giocate 18 partite. Bari avanti per 10 vittorie a 3 con 5 segni X. 28-13 per i biancorossi le reti segnate.

Nello scorso campionato terminò 1-0 per il Bari. Era il 29 novembre 2020 e decise Antenucci al 57′ con un gran gol.

Il 23 ottobre 2019 ed il Catanzaro aveva cambiato da due giorni allenatore. Al posto di Auteri era arrivato Grassadonia. Il match fu deciso dalle reti di Awua al 13′ ed Antenucci al 61′.

Le due compagini non si affrontavano dall’8 aprile 2006. Era Serie B e decise al 60’ un’incredibile autorete di De Angelis che regalò 3 punti ai padroni di casa. Il 23 gennaio 2005 al vantaggio di Florian Myrtaj al 34’ per le Aquile, rispose all’86’ Santoruvo. Erano i due ultimi anni di cadetteria per l’US; campionati da dimenticare per come sono terminati.

Il 12 marzo 1989 terminò 0-0. Il 18 ottobre 1987 l’ultimo successo giallorosso per 1-2. Doppio rigore di Massimo Palanca al 53’ ed all’81’; per il Bari accorciò le distanze Rideout all’85’. La prima partita risale al 28 aprile 1935 e terminò 3-1 con vantaggio di Pescia al 31’ per i calabresi, poi a segno Ferrero al 44’, Massiglia al 74’ e quattro minuti dopo ancora Ferrero su rigore.

CURIOSITA’

Nonostante la storia parli anche di Serie A per entrambe le compagini, non vi è stato mai nessuna partita giocata nel massimo campionato italiano.

A Catanzaro, quando si pensa al Bari, il ricordo non può che andare allo spareggio per andare nella massima serie del 27 giugno 1971 a Napoli deciso da Mammì.

Di seguito l’infografica a cura di Alfredo Cristiano. 

Autore

Ferdinando Capicotto

Ferdinando Capicotto

Scrivi un commento