Catanzaro News Numeri Giallorossi

I numeri di Catanzaro-Catania

Statistiche, precedenti e curiosità del cinquantasettesimo incontro in campionato tra aquile ed etnei

Scontro diretto molto delicato per il Catanzaro che attende al “Ceravolo” il Catania. I giallorossi, domenica scorsa, con la Juve Stabia non hanno giocato causa i 12 tesserati positivi al Covid-19. Il match del “Menti” si disputerà mercoledì e sarà un altro banco di prova dall’alto coefficiente di difficoltà per l’US.

I NUMERI

Il Catanzaro è quarto in classifica con 58 punti. Gli uomini di mister Calabro hanno vinto 16 partite, ne hanno pareggiate 10 e perse 6 con 37 gol fatti e 27 subiti (seconda miglior difesa del girone).

Le Aquile hanno conquistato 36 punti in casa frutto di 11 successi, 3 segni X, mentre solo Casertana ed Avellino hanno espugnato il “Ceravolo”. 20 le reti all’attivo, 11 quelle al passivo in casa dall’US.

Il Catania è separato dall’US da sole 3 lunghezze e, da sottolineare che gli etnei hanno 2 punti di penalizzazione. 16 vittorie, 9 pareggi e 8 sconfitte con 45 gol segnati e 34 presi per i rossoazzurri sin qui.

Da quando mister Baldini ha sostituito in panchina Raffaele, il Catania ha ottenuto quattro successi consecutivi segnando 11 reti e prendendone 3.

I siciliani hanno ottenuto 25 punti in trasferta a fronte di 7 successi, 4 segni X e 5 gare perse con 19 reti realizzate ed altrettante incassate.

I PRECEDENTI

Le due squadre si sono affrontate in campionato 56 volte. 22-19 le vittorie per il Catania con 15 pareggi. Rossoazzurri in vantaggio anche per reti segnate: 77-73. Nei 28 precedenti del “Ceravolo” il Catanzaro ha vinto 14 volte, pareggiato 8 e perso 6. 48-28 per i giallorossi il computo dei gol.

All’andata, il 22 dicembre terminò 1-1. Pari con rammarico per i giallorossi in vantaggio con Di Massimo all’8′; all’86’ il pareggio di Manneh.

Tascone esulta dopo aver realizzato il 2-0 dello scorso campionato

Nello scorso torneo si giocò solo l’andata proprio in Calabria e finì per 3-0 per le Aquile il 17 novembre del 2019. Con gli ospiti in dieci per tutta la ripresa, aprì le marcature Celiento, raddoppiò Tascone e in pieno recupero il tris calato da Nicastro.

Il 9 marzo 2019, terminò 1-2 con Marotta e Di Piazza che ribaltarono la rete iniziale di D’Ursi. Larghissima vittoria dei rossoazzurri nella il 31 marzo 2018 per 0-4. Tutti i gol nella ripresa a firma di Barisic, Curiale, Ripa e Porcino. Il 2 aprile 2017 vinse il Catanzaro 2-1 con reti di Sarao al 6’ e Giovinco al 23’; di Mazzarani al 31’ la rete degli ospiti. A reti inviolate l’incontro del 21 febbraio 2016. Le squadre non si affrontavano dalla breve parentesi di due stagioni (da dimenticare) delle aquile in Serie B. Nel 2005-2006 sul neutro di Lecce finì 1-3 con gol di Mascara al 17, Caserta al 31’; Mattioli per il Catanzaro al 50’; ancora Mascara al 72’.

Vittoria etnea anche nel campionato precedente con un rocambolesco 2-3. Aprì Manfredini con un lancio dalla difesa non toccato né da Bruno né da Lafuenti in uscita al 16’; pareggio di Corona su rigore al 22’; sempre dal dischetto vantaggio giallorosso ad opera di Carbone ad inizio ripresa; il terzo penalty di giornata lo realizzò Edy Baggio al 59’; gol vittoria di Bruno al 61’. Rete dubbia annullata a Corona per fuorigioco. Il 13 settembre 1998 finì 1-1 con Marsich che rispose a Brutto. Il primo incontro è datato 8 marzo 1931 ed è terminato 3-1 per il Catanzaro.

CURIOSITA’

Terza gara per in questo campionato per i giallorossi con fischio d’inizio alle 12:30, la prima in casa dopo i due successi in trasferta ottenuti a Foggia per 0-2 e Palermo per 1-2.

Alle 12:30 i giallorossi giocarono nella stagione 2014/2015 contro l’Ischia e vinsero per 2-1. Il 19 ottobre 2014 segnarono Russotto al 15′ e Kamara al 34′; Schetter ad inizio ripresa per gli ospiti.

Di seguito l’infografica a cura del nostro Alfredo Cristiano.

Autore

Ferdinando Capicotto

Ferdinando Capicotto

4 Commenti

Scrivi un commento