La Striscia

Obiettivo secondo posto

Giovanni Sicilia
Scritto da Giovanni Sicilia

Cinque partite per agganciare il miglior piazzamento in vista degli spareggi promozione. Recuperano Signorini, Bianchimano e Figliomeni. Favalli out. Disponibili i biglietti per Viterbo

Sono passati già tre giorni dalla gara di domenica che ha visto il Catanzaro capitolare per la terza volta davanti al proprio pubblico. Quella contro la Virtus Francavilla è stata una sconfitta bugiarda ed inaspettata che ha aperto un dibattito su quali possano essere i miglioramenti da attuare affinché non si verifichino più certi errori in momenti fondamentali delle gare.

LA RIPRESA – Ieri è stato anche il giorno della ripresa degli allenamenti che ha visto il gruppo ritrovarsi sul terreno del “Mirko Gullì” di Giovino per la solita seduta di allenamento del martedì.

La squadra vuole mettersi alle spalle il brutto tonfo interno e in questi giorni preparerà la trasferta di Viterbo con l’unico obiettivo di riprendere la marcia e provare ad insidiare il secondo posto attualmente occupato dal Trapani.

Per farlo ci sarà bisogno di recuperare quanti più calciatori possibili dal momento che l’infermeria risulta ancora piena nonostante alcune note positive. Figliomeni, Signorini e Bianchimano si sono allenati con il resto del gruppo. A parte si sono allenati De Risio, Statella, Giannone e Favalli, con quest’ultimo uscito anzitempo nel corso dell’ultimo match a causa di un problema la cui entità è ancora da valutare. Per il terzino giallorosso è ipotizzabile un turno di riposo. Ancora out Kanoute che prosegue il percorso di recupero in un centro specialistico di Roma.

Sicuro assente per la prossima gara sarà Ciccone, appiedato per un turno dal giudice sportivo dopo il giallo di domenica scorsa.

BIGLIETTI PER VITERBO – È possibile acquistare online i biglietti di Viterbese-Catanzaro per il settore ospiti dello stadio comunale “Enrico Rocchi” di Viterbo tramite il circuito Go2. Il costo è di 12€ + 1,78€ di prevendita.

QUI VITERBESE – I prossimi avversari dei giallorossi hanno osservato il turno di riposo nel corso dell’ultima giornata di campionato ma oggi saranno impegnati nella semifinale di ritorno di Coppa Italia di serie C.

Ad aspettarli c’è il Trapani che parte svantaggiato dal risultato della gara d’andata che ha visto i laziali superare gli isolani per 1-0. Partita molto importante per la Viterbese e per la città pronta a seguire l’evento su un maxischermo installato dal Comune in una piazza cittadina. Qualora la Viterbese superasse il turno, giocherà la finale contro il Monza già qualificato.

A proposito dell’autore

Giovanni Sicilia

Giovanni Sicilia

9 Commenti

  • Meno male che ci ha pensato il giudice sportivo a fermare ciccone. In una trasmissione televisiva sportiva ieri sera, un direttore sportivo ha dichiarato che squadre al vertice e non solo non sono regolari con le scadenze. Tutto questo lo vado sostenendo dall’inizio del campionato (leggere i post) Il monopolio di lega e federazione hanno rovinato il calcio di serie C, si sono “fottuti i voti ” per farsi eleggere ai vertici è stanno continuando ad affossare le società che non hanno un euro di debito, per essere riconoscenti verso quelle società inadempienti che gli hanno permesso di raggiungere le varie presidenze. Il caso matera di cui non si sà più nulla per cercare di salvarla è emblematico. Il nostro presidente dovrebbe dimettersi dal consiglio in modo da non avere le mani legate da promesse o altro, per poter battagliare in sede legale sportiva e civile contro questi personaggi fiabeschi. Abbiamo sùbito tanti di quei torti a livello di lega ed arbitrale che un giudice onesto gli darebbe come minimo l’ergastolo a vita.

    • È quello che penso anch’io. A conti fatti grazie alla lega e a quei 4 pagliacci di arbitri venduti ci mancano una dozzina di punti. Potevamo essere al 1 posto. Questi signori preferiscono quelle società sportive piene di debiti e affossano le societa’ sane.

  • Quando uscirà fuori, tutte queste società saranno state sistemate ed il tempo per ricorsi e contro ricorsi gli sarà da garanzia per un altro anno di di frode fraudolente. chi nel frattempo sarà in b chi inizierà il campionato senza soldi e i fessi pagano e tengono attaccati alle poltrone, i ciarlatani. Credetemi sono schifato, alcune volte mi passa la voglia di credermi uno sportivo per tutto il marciume che ci viene propinato e che subìamo passivamente, senza che nessuno possa intervenire per ridarci un minimo di dignità e credibilità. Sarebbe giusto chiudere i battenti per qualche anno, ripartire da zero e mandare a casa chi sfrutta e si arricchisce sulle spalle degli onesti. Vedrete che alla fine troveranno il sistema per non farci proseguire nei playoff, troppo seria la società per essere tenuta in considerazione, ma troppo permissiva nei confronti di questi personaggi.

  • Come ho scritto nel post successivo concordo con pulce, purtroppo è un vero scandalo all’italiana e siccome non ho molta fiducia nella politica e nella magistratura, temo che non avremo giustizia.
    Però noi tifosi dobbiamo essere orgogliosi di tifare una squadra in regola e continuare a sostenerla contro tutto e contro tutti

Lascia un commento