Catanzaro News In primo piano La Striscia

Oltre 600 i biglietti già acquistati dai tifosi giallorossi

tifoseria catanzaro

Si va verso la conferma dell’undici che ha battuto il Catania. A Vibo Valentia il primo di tre incontri in una settimana

Meno di 48 ore al derby tra Vibonese e Catanzaro e sono già 608 i tagliandi acquistati dai tifosi giallorossi a dimostrazione che il 3-0 inflitto al Catania ha dato nuova linfa specie al livello psicologico in tutto l’ambiente giallorosso. Il nuovo corso di mister Grassadonia sta producendo i suoi frutti. Sfoderare una buona prestazione e portare a casa un risultato utile potrebbe rappresentare per le aquile un’ulteriore iniezione di fiducia in quel percorso di crescita annunciato da Grassadonia che deve portare i giallorossi a diventare un vero gruppo e creare una mentalità vincente, in grado, anche, di ridare il giusto entusiasmo alla piazza riportando il pubblico delle grandi occasioni al “Ceravolo”.

ULTIMO DERBY DEL GIRONE D’ANDATA

Quello tra leoni ed aquile sarà il terzo ed ultimo del girone d’andata per entrambe le compagini che hanno affrontato la Reggina al “Granillo” ed il Rende fra le mura amiche. Sia i leoni che le aquile hanno perso contro gli amaranto, rispettivamente 2-0 ed 1-0. I rossoblu hanno asfaltato 3-0 il Rende, mentre l’US non è andato oltre l’1-1. Giallorossi, quindi, a caccia del primo successo in un derby in questo campionato.

Sfida che, per gli uomini di Grassadonia, può essere definita come una prova di maturità. Di fronte ai giallorossi ci sarà il secondo miglior attacco del girone nonché il miglior attacco interno. La Vibonese sarà priva di Bubas, autore di otto gol, ma in casa, dopo la sconfitta contro l’Avellino è una macchina quasi perfetta con solamente la Ternana che è riuscita a pareggiare 1-1. Ne sa qualcosa il Catania che al “Razza” ha rimediato un sonoro 5-0.

L’US in trasferta non vince dall’8 settembre quando si impose 0-1 a Monopoli nell’unica gara in cui Di Gennaro non ha subito gol lontano dal “Ceravolo”.

 TRE PARTITE IN SETTE GIORNI

Quella del “Razza” sarà per le aquile la prima di tre partite in una settimana. I giallorossi, infatti, scenderanno in campo tre giorni dopo, mercoledì 27 novembre alle 15:00 in casa per gli ottavi di finale di Coppa Italia Serie C con la Casertana. Sarà sfida ad eliminazione diretta. Ripetersi dopo il 4-1 (dopo i tempi supplementari) rifilato il 4 agosto ai falchetti nella Coppa Italia vorrebbe dire accesso ai quarti di finale contro la vincente dell’incontro tra Potenza e Catania. La Coppa di Serie C è una competizione divenuta molto importante. Chi vince, infatti, parte da una posizione privilegiata nei playoff come capitato alla Viterbese nello scorsa stagione.

L’US giocherà, poi, nuovamente al “Ceravolo” domenica 1 dicembre alle 15:00 in un vero big match contro la Ternana che occupa, attualmente, la terza posizione.

Settimana ricca di significato, quindi, per le aquile.

PROBABILE FORMAZIONE

Con i recuperi di Bianchimano e De Risio, mister Grassadonia ha tutta la rosa al completo. Difficile che i due possano partite titolari dopo i rispettivi infortuni. Squadra che vince non si cambia e, nonostante i tre impegni in una settimana, sembra difficile che il tecnico possa cambiare qualcosa rispetto alla sfida vinta con il Catania. Davanti a Di Gennaro dovrebbe esserci super Celiento (fresco di rinnovo) con Martinelli ed un Pinna ormai titolare fisso del centrosinistra della difesa; Statella e Favalli dovrebbero agire senza dubbi sugli esterni: Maita – che si è ripreso il posto da titolare in cabina di regina – con l’altro rilanciato da Grassadonia, ovvero Tascone e Casoli. In avanti Kanoute e Nicastro dovrebbero essere, ancora una volta, preferiti a Fischnaller che potrebbe essere schierato dall’inizio contro la Casertana.

A proposito dell’autore

Ferdinando Capicotto

Ferdinando Capicotto

3 Commenti

Lascia un commento