Reggina Primavera – Catanzaro 0-2

A segno Carboni e Bruzzese. Buoni progressi dei GialloRossi

REGGINA PRIMAVERA (4-2-3-1):

Leone; Nocera, Di Lorenzo, Cianci, Faviglianiti;Costanzo, Maita; krapovic, Catanese, Mengè; Basso. All. Venuto. 

CATANZARO (3-4-3)

Mengoni (dal 35′ st Sigillo); Ciano, Accursi, Papasidero; Mariotti, Ulloa, Corso (dal 1′ stBasile), Squillace (dal 1′ st Ioppolo); Carboni (dal 19′ st Romeo), Bugatti(dal 1′ st Bruzzese), Figliomeni (dal 1′ st Gigliotti). A disp. Sigillo,Ricciardi, Di Meglio, Ferrara. All. Cozza

MARCATORI: 11′ pt Carboni, 30′ st Bruzzese

Arbitro: Fazzari di Polistena. 
Note: spettatori 200 circa. Prima delfischio d’inizio, osservato un minuto di raccoglimento per la scomparsa dellavecchia gloria, Vittorio Masci. Primo tempo terminato al 39′ per consentire unintervento dell’elisoccorso.

 
POLISTENA – 10 AGO 2011 – Terzo test amichevole, contro la formazione “primavera” della Reggina, e terza vittoria per il Catanzaro di Giuseppe Cosentino, con un gol per tempo e progressi incoraggianti sul piano del gioco e delle individualità. Migliorano lacondizione atletica e l’intesa del gruppo. Chiara la supremazia territoriale dei giallorossi, che sin dall’inizio della gara tengono il pallino del gioco. Il risultato si sblocca all’11 minuto: colpo di testa di Bugatti, la palla ribattuta dalla traversa viene infilata in rete da Carboni con un tap-in. Due minuti più tardi il Catanzaro sfiora il raddoppio: punizione dal limite, Figliomeni colpisce l’incrocio dei pali. Nella ripresa, dopo diverse occasioni fallite, il raddoppio porta la firma di Bruzzese al 30′ al termine di un’azione personale.

Red

Autore

Tony Marchese

Tony Marchese

Scrivi un commento