Interviste video

Signorini: «Il nostro spartiacque è stato Catania»

Il difensore Signorini, intervenuto ai microfoni della stampa ha affermato che per i giallorossi il campionato è cambiato dopo il successo di Catania.

Tornato a Matera dopo l’infortunio, Signorini è pronto a dire la per la causa giallorossa. Il difensore ha parlato ai microfoni della stampa.

<<Parlare della partita precedente non è facile. Il terreno non era un campo di calcio. Abbiamo provato ad imporre il nostro gioco, ma il fango ha condizionato troppo. È stato un buon punto. È un campionato livellato senza squadre scarse. Un po’ di recriminazioni ci sono anche verso l’arbitro.

Il mio rientro è stato particolare. Faceva freddo e venivo da un mese e mezzo di stop. Ho provato a dare una mano ai miei compagni. Ci sono determinati campi nei quali bisognava adattarsi. Nel secondo tempo non era fattibile giocare la palla.

Quando sei lontano dal terreno di gioco soffri. Ho visto una squadra cresciuta soprattutto  a livello mentale e lo ha dimostrato. Il nostro è un gruppo nuovo con un mister nuovo e i dettami non sono facili da apprendere. Abbiamo preso consapevolezza di cosa dobbiamo fare. Lo spartiacque è stato Catania, battere una pretendente alla vittoria finale. Quando sono arrivato ho sposato il progetto perché volevo degli obiettivi importanti. Dobbiamo pensare partita dopo partita e non a lungo termine.

Ogni gara ha una storia a sé. Ogni squadra vorrà portare via dei punti. Dovremo stare attenti ed imporre il nostro gioco. Mancano tre partite alla fine del 2018 per capire cosa potremo fare.

A proposito dell’autore

Ferdinando Capicotto

Ferdinando Capicotto

5 Commenti

Lascia un commento