La Striscia

Tutti presenti al primo allenamento del 2019

Oggi il primo allenamento del 2019. Tutti presenti agli ordini di mister Auteri. Due giornate di squalifica per Eklu, una per il capitano Maita.

La seconda parte di stagione del Catanzaro è ufficialmente cominciata. Le aquile si trovano al quarto posto con 34 punti ed hanno tutte le carte in regola per dire la loro nel Girone C. I giallorossi  hanno dimostrato di potersela giocare con tutti. Le restanti diciotto gare avranno un sapore diverso perché i punti inizieranno a pesare sempre di più. I calciatori si sono ritrovati al “Gullì” di Giovino questa mattina per la prima sessione d’allenamento del 2019 agli ordini di mister Auteri che non siederà in panchina al rientro nel derby con il Rende in quanto sconterà la seconda ed ultima giornata di squalifica.

TUTTI PRESENTI

Da segnalare un fatto molto importante: erano presenti tutti e ventiquattro i giocatori facenti parte dell’organico. È un’ottima notizia visti i numerosi problemi di infortunio che hanno riguardato le aquile ed in particolare il reparto difensivo. Lo stesso Pambianchi, che manca dalla terza giornata è ormai verso il rientro insieme a Signorini. Il tecnico di Floridia ha da subito cercato di far riprendere il giusto ritmo con una seduta d’allenamento tutto atletica con palestra e ripetute. L’aspetto fisico è stata una componente fondamentale della prima parte del Catanzaro che ha sempre dato filo da torcere a tutte le compagini (alcune sono state surclassate) anche perché la squadra non è mai apparsa stanca.

Nella restante parte di torneo bisognerà assolutamente continuare su questa strada. Dove mister Auteri dovrà andare ad agire è l’aspetto psicologico. È quello che permetterà ai giallorossi di compiere il vero e proprio salto di qualità. Spesso, infatti, l’allenatore ha dichiarato che i suoi non hanno gestito al meglio alcune situazioni. Le motivazioni, sicuramente non mancheranno visto che si ricomincerà con il derby d’alta classifica con il Rende, la trasferta di Vibo Valentia, quella di Coppa Italia Serie C con il Catania e l’incontro casalingo con la Casertana. Tutte sfide delicate da affrontare già al massimo, tutti incontri che il Catanzaro visto nel 2018 può giocarseli.

Le aquile si ritroveranno domani per una doppia sessione di allenamenti alle 9:30 ed alle 14:30 sempre al “Gullì” di Giovino.

MAITA ED EKLU SQUALIFICATI

Insieme a mister Auteri non ci saranno contro gli uomini del tecnico Modesto (anch’esso assente per squalifica) i centrocampisti Maita ed Eklu appiedati dal Giudice Sportivo. Il capitano salterà solo la sfida con i biancorossi, mentre il calciatore di proprietà della Spal è stato fermato per due giornate. Come si legge nel comunicato ufficiale il ghanese ha colpito con un pugno al fianco l’avversario nella sfida con il Potenza. Nel Rende non ci sarà l’ex giallorosso Sabato, espulso contro la Paganese.

CELIENTO E KANOUTE NON SI MUOVONO

Il difensore Celiento e l’attaccante Kanoute sarebbero stati richiesti in Serie B da club importanti. Sul numero 5 delle aquile avrebbe messo gli occhi il Benevento, mentre sull’ex Juve Stabia ci sarebbe l’interesse del Cittadella. Il Catanzaro avrebbe chiaramente detto di no a qualsiasi trattativa essendo due calciatori chiave della stagione. Celiento è il giocatore con più minutaggio in campionato e nell’unica partita senza di lui i giallorossi hanno rimediato la brutta sconfitta interna con la Juve Stabia. Kanoute è invece fondamentale per il gioco di Auteri e sia dall’inizio che a partita in corso ha dimostrato le sue qualità grazie specialmente alla sua velocità.

 

 

«»

A proposito dell’autore

Ferdinando Capicotto

Ferdinando Capicotto

6 Commenti

    • INFATTI.CI STANNO PENALIZZANDO IN TUTTI I MODI .17 PUNTI FINO A QUI DEFRAUDATI PIU ‘ TUTTE LE AMMONIZIONI ED ESPULSIONI GRATUITE.ESISTE UN PIANO BEN PRECISO PER NON FARCI SALIRE A VANTAGGIO DI ALTRE SOCIETA’.PER MOLE E QUALITA’ DI GIOCO SIAMO DI GRAN LUNGA SUPERIORI A TUTTI E SE NON SALIAMO E’ UN’ENORME INGIUSTIZIA !!!!!!!!!!!

  • Buon anno a tutti
    La società può fare ricorso e chiedere la riduzione a 1 giornata.
    Fermo restando che Eklu ha fatto una cazzata e per di più sotto gli occhi del direttore di gara.

  • ormai è molto chiaro il disegno dei piani alti a nostro discapito ma io credo che il nostro presidente sia giusto farsi sentire nelle stanze che contano non vogliamo favori ma nemmeno arbitri contro!!

  • Avrei accettato le squalifiche senza patemi se prima non ci fosse stata una lunga serie di soprusi che ci hanno fatto perdere almeno 7 punti

Lascia un commento