Catanzaro News La Striscia

Verso l’ultima di campionato con l’attacco rimaneggiato

Gaetano Auteri
Giovanni Sicilia
Scritto da Giovanni Sicilia

Il Catanzaro dovrà affrontare il Trapani senza Bianchimano e Casoli, entrambi infortunati. Si proverà a recuperare D’Ursi

Si avvicina l’ultima partita di campionato per il Catanzaro che chiuderà la regular season al Ceravolo contro il Trapani domenica alle 18.30, in palio il terzo posto. Gli uomini di mister Auteri dovranno però fare i conti con gli acciacchi che stanno falcidiando la formazione titolare.

Bianchimano

Bianchimano

La squadra,  che si è allenata in mattinata al Ceravolo, dovrà fare probabilmente a meno di Casoli per un lungo periodo. L’ex Gubbio ha rimediato uno stiramento al polpaccio che lo terrà fuori per una ventina di giorni. Difficile il recupero di Bianchimano, bloccato da un affaticamento muscolare.

Attacco ridotto dunque ai minimi termini con Kanoutè ancora fuori causa. Ecco che con molta probabilità D’Ursi dovrà stringere i denti e provare ad essere a disposizione.

Le prossime 24 ore saranno determinanti anche per valutare le condizioni di Statella, alle prese con un problema al ginocchio causato da uno scontro di gioco nella gara contro la Viterbese. Notizie positive invece per il recupero di Riggio che dovrebbe farcela almeno per la panchina.  Intanto, domani dopo l’allenamento, si terrà la consueta conferenza stampa pre-gara di mister Auteri. 

Situazione Trapani

Rubino ds Trapani

Rubino ds Trapani

Per il Trapani la gara di domenica contro il Catanzaro arriva in uno dei momenti peggiori della stagione. Nonostante la conquista matematica del secondo posto, nella società siciliana regna un gran trambusto. Sono fresche le notizie del licenziamento del ds Rubino, arrivato come un fulmine a ciel sereno. Al centro del dibattito, pare ci siano questioni economiche. Infatti, pare che ci sia stata un’accesa lite scoppiata negli spogliatoi tra i giocatori e il direttore generale Rino Caruso per il mancato pagamento degli stipendi relativi al mese di marzo. A farne le spese proprio Rubino, che si sarebbe schierato dalla parte dei giocatori.

Al direttore generale siciliano l’arduo compito di scegliere il sostituto. Nelle ultime ore, sembra ci sia stato un interessamento nei confronti dell’ex tesserato dell’Us Avellino Damiano Genovese.

La situazione in casa Trapani è comunque ancora molto caotica. I tifosi dei granata si sono schierati contro la nuova proprietà ed al fianco del ds appena licenziato. Rubino infatti, è riuscito nell’impresa di costruire una squadra competitiva nonostante le ristrettezze economiche del club.

Nella mattinata di ieri, i tifosi granata hanno avuto un incontro con il direttore generale Caruso chiedendo spiegazioni e soprattutto pretendendo il reintegro di Rubino. Situazione in essere che difficilmente troverà una conclusione in breve tempo.

A proposito dell’autore

Giovanni Sicilia

Giovanni Sicilia

7 Commenti

  • Stipendi non pagati equivale a vari punti di penalizzazione da comminarsi subito, se ci fosse una giustizia il rischio sarebbe di perdere il secondo posto per il Trapani

  • Il campionato è finito, non si prenderanno da parte della lega e federazione nessun provvedimento nei confronti del trapani e del matera, per quanto riguarda quest’ultima, per la restituzione dei punti. Una federazione ed una lega che non fanno rispettare le regole per ottenere beneficici elettorali vanno mandati a casa. Io non sono stato d’accordo che anche la viterbese (facendoci una cortesia, schierasse le seconde line) Chi non ha i soldi un campo o tutto quello che serve per portare avanti una stagione sportiva vanno ed andavano escluse, ma il sistema politico di corruzzione fa scuola, perciò si chiudono tutte e due gli occhi per avere un tornaconto personale falsando, ridicolizzando e prendendo per i fondelli, le società serie i tifosi ed i calciatori onesti. Criscitiello il direttore di sportitalia che è stato lo sponsor ufficiale di questi due personaggi dovrebbe essere radiato dall’ordine dei giornalisti in modo da perdere la carica da direttore, perchè anche lui con la testata giornalistica di cui è direttore non perdeva minuto per fargli pubblicità. In un momento di questo ritorno di campionato c’è stato un momento che questo grande giornalista in un momento di lucidità) si stava schierando contro i due dell’ave maria gravina e ghirelli, e questi, per tutta risposta volevano togliergli le dirette di eleventsport per darla a dazn ed ha dovuto fare marcia infietro rischierandosi con questi personaggi. Purtroppo questo oggi è il calcio come la politica se mi dai ti do. Abbiamo toccato un punto di non ritorno, bisogna chiudere baracca e burattini per non dare la possibilità a questi personaggi di distruggere quello che era od oggi non c’è più. Spendere soldi andare in trasferta andare allo stadio rischiare che qualc’uno ti possa fare del male a cosa serve se poi vediamo che tutto è stato organizzato a tavolino per favorire questo o quello. Sono amareggiato deluso dall’ipocrisia dalla corruzzione che fa parte del vivere quotidiano. A 65 anni vedere ancora questo marciume mi fa venire lo schifo, bastano arbitri corrotti il non fare rispettare volontariamente le regole per fare dei favori ti fa allontare dallo stadio che hai amato e che ami. Domani comunque dobbiamo RIEMPIRE LO STADIO DOBBIAMO GRIDARE DAL PRIKO ALL’ULTIMO MINUTO PER FARGLIELA FARE SOTTO, ALLA LEGA ALLA FEDERAZIONE AGLI ARBITRI I VERI AUTORI DI QUESTI SFACELLI.

  • PATERNA MERITA LA SEDIA ELETTRICA . PER QUELLO CHE CI HA COMBINATO A MATERA NON DEVE USCIRE VIVO DAL CERAVOLO . FACCIAMO COME QUEI 4 GATTI DI VITERBO : SUL 2 A 0 PER NOI HANNO GRIDATO DI TUTTO ALL’ARBITRO E SAPPIAMO COME E’ FINITA . LE MERDE PUTRIDE CHE ARBITRANO CI HANNO ROVINATO LA STAGIONE . IL CALCIO E’ UNA COSA SERIA .I SOLDI DEL PRESIDENTE , LA NOSTRA PASSIONE ECC. ECC. NON POSSONO ESSERE BUTTATA NEL WATER DA QUESTI INCAPACI CORROTTI CHE VENGONO PURE PAGATI PROFUMATAMENTE .

Lascia un commento