Catanzaro News La Striscia

Coppa Italia Serie C: la Casertana nuovamente al ‘Ceravolo’

Dopo il 4-1 del 4 agosto altra sfida ad eliminazione diretta tra giallorossi e falchetti. Crisi dei senatori in casa Catania

115 giorni dopo sarà nuovamente Catanzaro-Casertana. Dopo il 4-1 del 4 agosto in Coppa Italia maturato ai tempi supplementari, il 27 novembre in Coppa Italia Serie C aquile e falchetti saranno nuovamente di fronte al “Ceravolo” per gli ottavi di finale in un’altra gara ad eliminazione diretta e, quindi, con potenziali tempi supplementari e calci di rigore in caso di parità. In campionato le squadre si sono affrontate, ma al “Pinto” con vittoria dei rossoblu per 2-1. Da definire ancora l’orario del fischio di inzio.

ALLENAMENTO

I giallorossi, dopo due giorni a Giovino, si sono ritrovati al “Federale” del quartiere Sala alle 15 per una sessione d’allenamento. Mister Grassadonia ha deciso di preparare la sfida all’altra grande delusa del campionato – il Catania – a porte chiuse per tutta la settimana. Il tecnico potrebbe riuscire ad avere tutti a disposizione se Bianchimano e De Risio recupereranno.

CATANIA: CRISI DEI SENATORI

Gli etnei non stanno vivendo un buon momento ed, anzi, sono l’altra delusa del torneo, proprio come il Catanzaro. Già con oltre 10 punti dalla vetta e con sogni di promozione diretta, come le aquile, già riposti nel cassetto. Nel mirino della critica sarebbero finiti i vari senatori, tra cui Lodi, Biagianti, Marchese che, seppur ci mettano la loro esperienza (con stagioni vissute in Serie A), questa non sembrerebbe bastare con le ultime prestazioni non all’altezza. Domenica, nel derby con la Sicula Leonzio, mister Lucarelli l’ha ribaltata anche grazie ai cambi: fuori Lodi e Biagianti, dentro Di Molfetta e Mazzarani. Solo panchina per Marchese.

CATANZARO SALE IN CATTEDRA: APPUNTAMENTO PRESSO IL LICEO CLASSICO “GALLUPPI”

Questa mattina presso l’aula magna del Liceo Classico “Galluppi” vi e’ stato il secondo appuntamento de “Il Catanzaro Sale in Cattedra” negli istituti superiori sul tema: il Catanzaro Calcio come veicolo di aggregazione tra i giovani. Su invito della dirigente scolastica prof.ssa Elena De Filippis hanno partecipato l’avv. Pier Vincenzo Gigliotti responsabile progetti speciali dell’US Catanzaro, il dott. Francesco Lamanna dirigente accompagnatore per la categoria under 17, la prof. ssa Sara Leone ideatrice del progetto, i  calciatori Giuseppe Statella e Raffaele Di Gennaro nonché Melania Lamanna che scrive per il Settore giovanile e Under 15 femminile ed i giovani calciatori   Flavio Tegano e Francesco Ciampa (Under 15 nazionali), Francesco Borgesi e Antonio Longo (Under 17 nazionali) e Roberto Ferrara( Berretti).

Nel corso dell’incontro, anche per le molte domande degli studenti, vari i temi affrontati come la correttezza in campo e sugli spalti, l’alto messaggio educativo trasmesso dallo sport e l’importanza del settore giovanile nonché il delicato  tema sull’integrazione con ampio riferimento anche al recente accordo tra la Fondazione Città Solidale della quale  è presidente Padre Piero Puglisi e il Catanzaro Calcio per il video contro il razzismo. L’avv. Gigliotti ha concluso ricordando i trascorsi storici del Catanzaro in Serie A precisando che essa ha rappresentato un vero e proprio miracolo di una città di provincia. Per tutti i ragazzi l’invito per assistere domenica all’incontro in notturna con il Catania.

A proposito dell’autore

Ferdinando Capicotto

Ferdinando Capicotto

2 Commenti

Lascia un commento