Calciomercato Catanzaro News

Elizalde e Tascone al Catanzaro

Elizalde e Tascone
Redazione
Scritto da Redazione

I due, già aggregati al resto del gruppo, arrivano in prestito secco annuale dal Pescara

Il Catanzaro mette a segno una doppia operazione in entrata della quale avevamo già parlato nella Striscia dello scorso 16 agosto. Dal Pescara arrivano con la formula del prestito secco annuale, il classe 2000 Edgar Elizalde e il classe 1997 Simone Tascone, rispettivamente difensore e centrocampista.

I due si allenano da qualche giorno con il resto del gruppo e il loro ingaggio è stato ufficializzato stamattina tramite un comunicato che riportiamo integralmente.

Mancano gli ultimi dettagli burocratici ma Edgar Elizalde e Simone Tascone, per il prossimo campionato, indosseranno la maglia giallorossa.
L’US Catanzaro ha trovato l’accordo con il difensore uruguaiano, classe 2000, e con il Pescara, società che deteneva il suo cartellino. Elizalde, nello scorso torneo, ha avuto pochissimo spazio nella prima squadra abruzzese mentre si è ritagliato un ruolo di primo piano nella nazionale under 20 del suo paese disputando sia il Campionato sudamericano che il mondiale.
Le sue buone prestazioni lo hanno addirittura fatto finire nel mirino di Inter e Juventus con quest’ultima società che, a inizio estate, sembrava ormai averlo acquistato. Evidentemente qualcosa ha fatto saltare l’affare e così l’US Catanzaro si è assicurata le presentazioni sportive del calciatore che arriva agli ordini di mister Auteri con la formula del prestito secco per un anno.
Stesse modalità contrattuali per Tascone. Classe 1997, lo scorso anno ha disputato il campionato di serie C con il Fano. Formatosi calcisticamente nella Ternana, dove ha anche esordito in serie B, conta 44 presenze e 2 gol con la Paganese, sempre in terza serie.
Entrambi i calciatori si sono già aggregati al gruppo.

A proposito dell’autore

Redazione

Redazione

Dal 2002 il portale più letto e amato dai tifosi giallorossi del Catanzaro

11 Commenti

  • Edgar Elizalde e Simone Tascone, per il prossimo campionato, indosseranno la maglia giallorossa.

    L’US Catanzaro ha trovato l’accordo con il difensore uruguaiano, classe 2000, e con il Pescara, società che deteneva il suo cartellino. Elizalde, nello scorso torneo, ha avuto pochissimo spazio nella prima squadra abruzzese mentre si è ritagliato un ruolo di primo piano nella nazionale under 20 del suo paese disputando sia il Campionato sudamericano che il mondiale.

    Le sue buone prestazioni lo hanno addirittura fatto finire nel mirino di Inter e Juventus con quest’ultima società che, a inizio estate, sembrava ormai averlo acquistato.

  • BENVENUTI NELLA SQUADRA PIÙ MITICA DEL MONDO CON I TIFOSI PIÙ APPASSIONATI E COMPETENTI!!!!
    Siete delle grosse promesse, con il Catanzaro potete dimostrare il vostro valore.
    Siamo fortissimi ❤️💛❤️💛❤️💛❤️💛❤️💛❤️💛❤️💛❤️💛❤️💛

    • Vero è fortissimo , un giocatore con un grandissimo potenziale . Abbiamo novità sull orario del match ? Confermeranno 15:00? qualcuno sa qlcs ? Ho letto ke il CZ vorrebbe posticipare nel tardo pom, ma gli ospiti nn sono molto d accordo xke vogliono rientrare prima

  • La fortissima Salernitana ha perso nella Tim Cup-terzo turno 4-0 a Lecce, neopromosso in serie A (due anni fa giocava in C con noi).
    Lotito si è molto stupito che al Lecce siano stati convalidati tutti i gol, in quanto erano tutti regolari e contro le sue squadre vale il rapporto 2:1, ovvero ogni due gol regolari segnati dagli avversi uno viene annullato (legge che con noi ha perfettamente funzionato settimana scorsa, regolari i nostri due gol segnati, da Kanute e da Mangni, annullato il primo e convalidato il secondo). Si è anche molto stupito che non abbiano concesso almeno un rigore alla Salernitana nelle tre occasioni in cui ha superato la metà campo e, anche qui, gli è stato spiegato che per avere un rigore a favore, per quanto riguarda Lazio e Salernitana, non serve che il suo giocatore subisca un fallo, ma deve almeno essere in area di rigore ! Il problema è che ieri la Salernitana non ha mai visto l’area di rigore e, siccome in serie A sono obbligatorie almeno 32 telecamere, l’arbitro non avrebbe mai potuto concedere un rigore alla Salernitana per un fallo a metà campo. Per quel che è dato sapere Lotito ha preso atto, ha ringraziato a denti stretti delle spiegazioni fornite e, dopo un rimbrotto a Giampiero Ventura, si è calmato.

    Tutto questo viene reso a voi noto per puro dovere di cronaca e senso di responsabilità.

Lascia un commento